Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici Miglior Preventivo 2018!

Scopri i numerosi vantaggi legati al prestito personale tramite cessione del quinto dedicato ai dipendenti pubblici
Se sei assunto:

  • Con contratto a tempo indeterminato;

  • Da almeno 3 mesi;

  • Presso un ente pubblico.

Potrai usufruire delle condizioni esclusive dedicate al prestito personale online studiato su misura per te!

Se hai già una cessione in corso e non è possibile in questo momento rinnovarla, valuta con 4Credit la delega di pagamento. Questo secondo finanziamento è paragonabile alla cessione del quinto di stipendio ed è un  prestito personale dedicato a dipendenti pubblici.

In questa pagina leggerai le informazioni relative alla cessione del quinto dipendenti pubblici, ma se non trovi quello che cercavi in merito forse ai prestiti inps o ai prestiti Inpdap e hai delle domande non esitare a lasciare un tuo commento,un nostro operatore sarà pronto a risponderti in maniera del tutto gratuita.

Se invece vuoi subito ottenere un preventivo per un prestito dipendenti pubblici compila il modulo con il tuo numero di telefono e sarai subito ricontattato o chiamaci sullo 0522/501400.

Ecco di seguito l’elenco dei punti che troverai trattati in questa pagina:

Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici

Ottieni con 4Credit la Cessione Quinto Stipendio Dipendenti Pubblici

Con la cessione del quinto di 4Credit dedicata ai dipendenti pubblici potrai:

  • Soddisfare i tuoi progetti;

  • Ottenere nuova liquidità;

  • Consolidare altri impegni in corso; (Per saperne di più su quest’argomento leggi anche la pagina dedicata al Consolidamento debiti).

Potrai richiedere nuova liquidità anche se segnalato in banca dati Crif, Experian o Ctc come cattivo pagatore.

Quindi nel caso di ritardi di pagamento di altri prestiti personali estinti o ancora in essere, ma presenti nelle banche dati creditizie, potrai ottenere nuova liquidità:

  • Fino ad un massimo di euro 50.000,00;

  • Rimborsabili con un piano di ammortamento flessibile e conveniente fino ad un massimo di 120 mesi;

  • La tua rata mensile sarà sicuramente bassa e soprattutto d’importo costante;

  • I tassi della cessione del quinto saranno convenienti e fissi.

Richiedi il tuo preventivo cessione del quinto Inps, sarai subito ricontattato per una consulenza senza impegno o se preferisci contattaci subito allo 0522/501400 o sul nostro servizio whatsapp a tua disposizione sul 3929026173.



Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici Come Funziona

La cessione del quinto dello stipendio dipendenti pubblici nps è un prestito personale più conveniente anche perché richiedibile da:

  • Cattivi pagatori

  • Protestati

  • Pignorati

  • Segnalati in banche dati per ritardi di pagamenti

Rientrando in queste categorie il prestito liquidità potrebbe sembrarti un illusione, ma fortunatamente i prestiti Inps dipendenti pubblici ci sono e sono diversi, la cessione del quinto è uno di questi.

Avrai il denaro che ti serve a tasso fisso e rata costante che non supererà mai il 20% del tuo stipendio mensile netto, non dovrai preoccuparti di nulla sarà obbligo del tuo datore di lavoro trattenere in busta paga la quota mensile per versala all’ente erogante.

Se ti stai chiedendo come richiedere cessione del quinto Inpdap, leggi anche l’articolo Piccolo prestito Inps “ex inpdap”se hai delle domande specifiche non esitare a scrivere lasciando un commento e saremo subito pronti a risponderti.

Se invece vuoi un preventivo gratuito di cessione del quinto essendo dipendente pubblico a tempo indeterminato fai  la tua richiesta, ti ricontatteremo in giornata o chiamaci allo 0522/501400.

Richiesta Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici

Girando tra i vari siti internet noterai che le proposte di cessione del quinto Findomestic, Agos o Unicredit sono diverse e con varie caratteristiche.

La realtà e che grazie al mondo web fare richiesta di cessione del quinto è un gioco da ragazzi, essenziale però è affidarsi a personale specializzato e sicuro, noi di 4Credit siamo qui per questo.

Per fare richiesta di cessione del quinto come dipendente pubblico a tempo indeterminato basterà fornire alcuni semplici dati:

  • Dati anagrafici;

  • Stipendio netto;

  • Data di assunzione.

Queste semplici informazioni ci permetteranno di elaborare un preventivo gratuito frutto di vari confronti tra le diverse offerte di più banche e finanziarie.

Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici Tempi di Erogazione

I tempi di attesa per l’erogazione dipenderanno maggiormente dal tuo datore di lavoro, da quanto tempo impiegherà per rilasciare la documentazione che nel corso della pratica gli sarà richiesta.

Di norma l’iter che porta alla liquidazione di una richiesta di cessione quinto dipendente pubblico è questo:

  • Raccolta dei documenti anagrafici e di reddito del richiedente;

  • Rilascio del certificato di stipendio da parte dell’azienda;

  • Delibera della pratica da parte della Società finanziaria che erogherà il prestito;

  • Firma del contratto;

  • Notifica del contratto al datore di lavoro;

  • Rilascio dell’Atto di benestare da parte dell’azienda;

  • Liquidazione del finanziamento.

In linea di massima le tempistiche possono variare da due settimane a circa un mese o poco più, e per il personale pubblico il tempo di attesa e mediamente tra i più altri. Dunque, se hai bisogno di liquidità ti suggeriamo di richiedere un acconto, con noi di 4Credit questo è assolutamente possibile.

Cosa aspetti? Richiedi maggiori informazioni e sarai ricontattato per un preventivo gratuito, scopri con la cessione del quinto quanto si può richiedere , se hai delle domande lascia un tuo commento e ti daremo subito risposta.

Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici Quando si può Rinnovare

La normativa sulla cessione del quinto anche per i dipendenti pubblici stabilisce che il rinnovo del finanziamento è possibile se sono trascorsi i 2/5 cioè il 40% delle rate.

Esistono però delle eccezioni che permettono di rinnovare ante termine il tuo prestito, tali particolarità sono fattibili su finanziamenti con piano di ammortamento inferiori o uguali a 60 mesi.

Quindi è possibile ottenere un rifinanziamento della cessione del quinto anche prima che siano stati pagati i 2/5 della cessione se:

  • La nuova cessione avrà durata di 120 mesi, ossia 10 anni, e il contratto rinnovato è di durata inferiore o uguale a 60 mesi;

  • La nuova cessione che avrà durata di rimborso 120 mesi è la prima volta che si stipula.

Per avere chiara la tua posizione su quando eventualmente rinegoziare il quinto del tuo stipendio o quante cessioni del quinto si possono avere, scrivi un commento in fondo alla pagina e saremo pronti ad aiutarti e rispondere ad ogni tua domanda.

Requisiti Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici

Per richiedere un prestito come dipendente pubblico i parametri che dovrai rispettare sono davvero semplici.

Le cose importanti sono:

  1. Avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato;

  2. Essere residente in Italia;

  3. Avere un anzianità lavorativa di almeno 3 mesi;

  4. Dovrai stipulare in fase di contratto una polizza che coprirà il rischio vita ed impiego.

La liquidità che ti sarà erogata tramite la cessione del quinto potrai impiegarla come meglio credi.

Se pensi di rispettare questi requisiti e hai bisogno di liquidità, non temere se sei protestato, pignorato, o segnalato come cattivo pagatore richiedi il tuo preventivo gratuito e sarai subito ricontattato.



Convenzioni Dipendenti Pubblici

Probabilmente avrai sentito parlare dei prestiti noipa, prima però di capire quali sono i prestiti convenzionati per i dipendenti pubblici è giusto capire cos’è noipa: un sistema informativo realizzato dal dipartimento dell’amministrazione generale per il trattamento economico del personale centrale e periferico della pubblica amministrazione.

Innanzi tutto bisogna specificare che  l’Inps, ex Inpdap, non eroga prestiti a tutti, ma solo ad alcune categorie di dipendenti :

  • Del settore pubblico e statale;

  • Di poste italiane e delle società collegate;

  • Dipendenti della Magistratura;

  • I pensionati di tutti i settori sopra elencati.

Se fai parte di queste categorie potrai richiedere:

  • Piccoli prestiti Inps con cessione del quinto dipendenti pubblici;

  • Prestiti pluriennali Inps con cessione del quinto;

  • Cessione del quinto della pensione Inps.

E’ quindi chiaro che le strade a tua disposizione sono diverse spetta a te scegliere quale imboccare, se vuoi valutare un preventivo gratuito e senza impegno con noi di 4Credit chiamaci tu allo 0522/501400.

Calcolo Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici

Se come dipendente pubblico scegli il finanziamento tramite cessione del quinto di sicuro ti interesserà sapere come come ottenere la migliore offerta e come calcolare la rata del tuo prestito.

Il tasso cessione del quinto dipendenti pubblici che potrà influire sul tuo contratto è un tasso vantaggioso e fisso per tutta la durata del rimborso.

La rata che verrà elaborata non potrà mai superare il 20% del tuo stipendio netto, questo significa che per calcolare il tetto massimo della rata, che potrai sostenere bisogna considerare la retribuzione al netto di tutte le trattenute di eventuali pignoramenti sottraendo anche eventuali premi o straordinari.

In parole povere la rata non potrà mai essere superiore al 20% della retribuzione base, più quest’ultima sarà alta maggiore sarà la quota mensile sostenibile e più elevato sarà l’importo ottenibile.

Se vuoi ricevere il calcolo della cessione del quinto rivolta direttamente a te come dipendente pubblico contattaci allo 0522/501400.

Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici Normativa

La normativa regola anche la cessione del quinto Inpdap, il prestito inpdap pluriennale, il prestito Inpdap decennale e il prestito inpdap dipendenti pubblici con le varie tabelle, oggi qui analizzeremo cosa la normativa regola e stabilisce per te dipendente pubblico.

Innanzi tutto la normativa stabilisce che il rimborso cessione del quinto avverrà con trattenuta diretta in busta paga, come se il debitore diventasse il datore di lavoro.

Non è assolutamente da considerarsi uno dei prestiti senza garanzie, anche se non vengono richiesti garanti o coobligati, ma di fatto con la cessione del quinto obblighi il datore di lavoro a pagare la rata mensilmente alla finanziaria, ed è questo che dà maggiore sicurezza all’ente erogante che è disposto  a fare anche prestiti a cattivi pagatori.

Che dire dell’estinzione cessione del quinto dipendenti pubblici?

Come tutti i prestiti a dipendenti statali o pubblici e privati l’estinzione anticipata è possibile farla in qualsiasi momento.

La normativa stabilisce che si può estinguere la cessione anche il giorno dopo del contratto, può essere richiesta anche l’estinzione parziale del debito, generalmente tale richiesta va fatta via Pec o raccomandata, potresti dover sostenere una penale d’estinzione che non potrà però mai superare 1% del capitale residuo.

Ovviamente la legge prevede anche l’estinzione della cessione per rinnovo se è questo il tuo caso e vuoi un preventivo gratuito inserisci il tuo numero di telefono nell’apposito modulo e sarai ricontattato per una consulenza senza impegno.

Cessione del Quinto Dipendenti Pubblici Licenziato

Che dire se ottenuta l’erogazione del finanziamento qualche tempo dopo vieni licenziato?

La polizza rischio impiego che avrai sottoscritto col tuo contratto va a coprire il debito residuo qualora tu debitore perdessi l’occupazione lavorativa.

Fatto degno di nota, spesso sottovalutato, è che il beneficiario della polizza è l’ente erogante il prestito e non il debitore, dunque dire che l’assicurazione estingue il debito in caso di dimissioni o licenziamento non è del tutto giusto.

L’assicurazione salderà il debito residuo alla banca, ma manterrà il diritto di rivalsa sul debitore stesso, se invece stai pensando di licenziarti semplicemente per cambiare azienda comunica tutto per tempo alla finanziaria, così potrà notificare il tuo contratto di cessione al nuovo datore di lavoro che tratterrà la rata mensile.

Questo succede anche perché con la cessione del quinto il TFR dipendenti pubblici meglio conosciuto anche come TFS (trattamento di fine rapporto servizio) non potrà essere toccato a differenza di quanto succede con i dipendenti di aziende private che una volta licenziati se hanno una cessione in corso il Tfr andrà a coprire il debito residuo del prestito.
Se sei arrivato qui perché hai bisogno di liquidità
compila il modulo predisposto per le richieste di prestito personale online che troverai sul nostro sito, riceverai dopo pochi istanti un preventivo dettagliato completamente gratuito. Se lo stesso rispecchia le tue aspettative, ci attiveremo per l’istruttoria della tua pratica.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.