Surroga Mutuo 2018 – 7 Cose da Sapere

Sei alla ricerca di un preventivo surroga mutuo? Allora sei nel posto giusto noi di 4Credit possiamo aiutarti a scegliere i migliori mutui surroga offerti dalle varie banche e finanziarie, mettiamo a tua disposizione un team esperto e con esperienza in questo campo.

Prima di procedere con la richiesta di questo nuovo mutuo probabilmente hai letto diversi forum sulla surroga e ti stai domandando:

  • La surroga ha un costo?

  • Fare una surroga quando conviene?

  • La surroga quali spese comporta?

  • Dopo quanto tempo si può fare la surroga di un mutuo?

Queste forse sono solo alcune delle domande che ti stai facendo, nel corso di questa pagina cercheremo di darti risposta a questi e altri dubbi, se vuoi sapere qualcosa in particolare scrivi un tuo commento, un nostro operatore sarà subito pronto a risponderti.

Ecco cosa potrai scoprire sulla surroga in questa pagina:

Cos’è La Surroga

Iniziamo col dire che per definizione la surroga è quella pratica che prevede il trasferimento di un mutuo ipotecario dall’istituto bancario originario, con il quale si è stipulata la pratica, ad uno nuovo; tale operazione indica un mutuo di scopo ed è importante precisare che sarà concessa solo per un importo esattamente uguale al capitale residuo del vecchio prestito.

Nel linguaggio burocratico, giuridico surrogare significa rimpiazzare, cioè subentrare a qualcuno, in effetti questo è ciò che accade, dato che, una banca subentra ad un’altra.

La surroga, conosciuta anche con il termine portabilità di un mutuo è gratis.

La surroga quando conviene?

Solitamente tu cliente, titolare di un mutuo ipotecario deciderai di surrogare il tuo finanziamento perchè confrontandoti con altri istituti ti sono state offerte condizioni migliori e potrai vedere modificata:

  • La rata;
  • La durata;
  • I tassi (potranno essere più bassi, o sarà possibile optare per un tasso variabile piuttosto che fisso o viceversa);

Come Funziona la Surrogazione di un Mutuo?

Tu mutuatario (debitore), intestatario del debito, dovrai presentare lettera di richiesta surroga mutuo, in forma scritta, alla nuova banca; una volta che la tua domanda sarà analizzata ed accolta sarà il nuovo istituto finanziario a informare il vecchio del trasferimento del tuo debito.

La vecchia banca informata del trasferimento non potrà apporsi per legge, questo significa che provvederà a rilasciare il nulla osta ed entro 30 giorni il tutto dovrà essere operativo, in caso contrario la banca subirà delle penali e sanzioni per il ritardo.

Il nuovo istituto una volta in possesso del nulla osta potrà procedere con l’effettiva surrogazione del mutuo mediante un rogito notarile, con il quale diventerà effettivo il trasferimento dell’iscrizione dell’ipoteca sull’immobile verso il nuovo beneficiario, cioè la banca stessa.

Una volta capito cos’è la surroga o sostituzione di un mutuo è utile sapere quali sono i requisiti richiesti per richiedere questa procedura.

Normativa Surroga

Che il trasferimento di un mutuo da una banca ad un’altra possa essere richiesto al presentarsi di determinati requisiti e condizioni è la normativa italiana a stabilirlo.

E’ il nostro codice civile che regola e disciplina le tre distinte figure di surrogazione così specificate:

Il decreto legge 7/2007, in merito alla surroga di un mutuo sancisce che:

  • Il nuovo mutuo e il trasferimento dell’iscrizione d’ipoteca deve risultare tramite un atto notarile;
  • La surroga può essere effettuata e richiesta dal debitore per qualsiasi tipo di finanziamento bancario;
  • La vecchia banca non può opporsi alla richiesta di surroga, ma può proporre una rinegoziazione del mutuo che il cliente è libero di accettare o no;
  • Il nuovo contratto di mutuo, redatto con la nuova banca, deve contenere la destinazione della somma mutuata;
  • Se nel contratto di mutuo stipulato con la vecchia banca sono previste clausole che limiterebbero o impedirebbero la surroga sono da considerarsi nulle.

Tu mutuatario che richiedi di trasferire il tuo mutuo è ovvio che oltre a presentare formale richiesta scritta, dovrai anche dimostrare al nuovo istituto finanziario la tua capacità economica, volta poi a soddisfare la stipula del nuovo finanziamento.

Surroga Quanto Costa

Come stabilito dal regolamento italiano dall’articolo 8 del DL 7/2007, forse più conosciuta come Legge Bersani Bis, per una pratica di surroga non possono essere richieste al cliente spese o commissioni; per meglio capire quanto stabilito dal decreto leggi l’articolo: “Norme che disciplinano portabilità dei mutui”.

Tenendo conto di questo la banca subentrante si farà carico di tutti i costi e gli oneri riguardanti la surrogazione, tra questi troviamo:

  • Spese di perizia;
  • Costi Notarili;
  • Spese d’istruttoria;
  • Costo dovuto per il passaggio della polizza incendio e scoppio;

Tutto questo ti fa ben capire che stiamo parlando di un operazione a costo zero, l’unica spesa che in qualità di cliente dovrai sostenere sarà data dalla tassa di iscrizione della surroga nei registri immobiliari pari a 35 euro.

Probabilmente giunto qui stai valutando seriamente l’idea di fare questo passo per il tuo mutuo,  diventa quindi importante scoprire: quando si può richiedere una surroga e quante volte si può fare?

Surroga Quando si Può Fare

Se da un lato la legge Bersani n. 40/2007 stabilisce la gratuità della portabilità di un mutuo, la medesima normativa non dice nulla in merito alle tempistiche entro le quali è possibile farne richiesta.

Stando così le cose non esiste un periodo minimo da rispettare per poter richiedere la surroga del proprio mutuo, ma è anche vero che alcune banche o finanziarie potrebbero rifiutare la richiesta di trasferimento del mutuo perchè troppo precoce, se richiesto dopo uno, due o tre mesi dalla stipula del contratto.

A discrezione dell’istituto bancario al quale ti rivolgi la surroga del mutuo potrà essere concessa dopo un periodo che va da almeno 6 mesi ad un anno, tale tempistica è ragionevolmente dettata dall’esigenza della banca di avere delle garanzie sul fatto che il creditore sia affidabile e in grado di farsi carico del pagamento delle rate mensili.

Una volta capito quando si può richiedere, forse ti interessa ancora di più sapere: quante volte si può richiedere la surroga di un mutuo?

La normativa non prevede alcun limite di volte per le quali è possibile richiedere tale procedura, ma è ovvio che qualsiasi banca dovendo sostenere dei costi per effettuare una surroga, prima di accettare tale richiesta verificherà quante volte è stata fatta dal cliente accertandosi che tale domanda non diventi semplicemente una delle tante.

Documenti Per Surroga Mutuo

Dopo un’attenta valutazione probabilmente hai deciso di richiedere la surroga del tuo mutuo, ecco che diventa importante sapere che tipo di documenti ti saranno richiesti.

Di seguito trovi l’elenco di tutto ciò che dovrai raccogliere e presentare:

  • Copia autentica dell’Atto del vecchio mutuo più copia nota di iscrizione ipoteca
  • Conteggi attestanti il debito residuo, calcolato alla data esatta prevista per la surroga;
  • Recapiti dell’istituto bancario e del funzionario considerato il tuo referente di pratica;
  • Documento d’identità e codice fiscale di tutti gli intestatari del mutuo compresi eventuali garanti;
  • In caso di successione, copia della dichiarazione di successione;
  • Certificato Stato civile ed Estratto dell’atto di matrimonio;
  • Potranno servire anche documentazione catastale, visure e planimetrie che di norma è la banca stessa a richiedere.

Ora che sai quale sarà la documentazione richiesta non ti farai trovare impreparato.

Surroga Garanzie

Stabilire quali sono le garanzie che ti verranno richieste in fase di surroga è semplice. Parlando di un trasferimento del tuo mutuo per l’esatto ammontare del tuo debito residuo, le garanzie richieste dalla nuova banca saranno le medesime fornite in fase di stipula originaria.

L’iscrizione di ipoteca di primo grado sull’immobile è la garanzia principale e più importante che verrà richiesta dall’istituto finanziario.

Con la surroga vedrai modificate solo alcune delle condizioni del tuo vecchio mutuo, tra cui la durata ed eventualmente i tassi, il resto resterà invariato, avrai la possibilità di mantenere anche la stessa polizza assicurativa di incendio e scoppio ed i costi per il trasferimento saranno a carico della nuova banca.

Surroga più Liquidità

Come detto all’inizio di questa pagina in fase di surroga non sarà affatto possibile richiedere della liquidità aggiuntiva, perchè la portabilità di un mutuo viene effettuata per un importo esattamente uguale al capitale residuo del vecchio prestito.

Che dire dunque se oltre a vedere rivalutata la durata del tuo mutuo e conseguentemente la rata, vorresti ottenere anche della liquidità extra?

In questo caso non parleremo più di surroga ma bensì di sostituzione, anche tale pratica può essere fatta con un’altra banca, ma è ovvio che ci  saranno diversi costi da sostenere per una procedura come questa.

Per saperne di più su questo argomento leggi il punto 7 della pagina Mutuo liquidità.

Tra i costi previsti per la sostituzione di un mutuo, che ti farà ottenere credito extra, troviamo:

  • Penali estinzione mutuo;
  • Imposta sostitutiva nuovo mutuo;
  • Cancellazione e iscrizione ipoteca;
  • Spese d’istruttoria e perizia nuovo mutuo;
  • Atto notarile nuovo mutuo;

Da questo elenco è ben chiaro che spese a carico della banca per una surroga nella sostituzione sono totalmente a tuo carico in qualità di richiedente.

A te stabilire la convenienza di tale procedura. Il nostro team è al tuo servizio sia in un caso che nell’altro, siamo a tua disposizione anche per valutare insieme a te la scelta più conveniente.

Surroga Tempi

Vuoi richiedere la surroga online per velocizzare i tempi? Semplice affidati ad un team di professionisti esperto in campo finanziario come noi di 4Credit.

Mettiamo a tua disposizione la nostra esperienza e le convenzioni in campo bancario di cui godiamo; non farti trovare impreparato.

Raccogli tutta la documentazione necessaria, verifica tramite una consulenza gratuita e senza impegno se questa procedura fa al caso tuo, e poi procedi con la tua richiesta.

Una volta presentata richiesta scritta la banca in una fase di istruttoria di circa 10 giorni elaborerà l’esito della tua domanda ed una volta fatta richiesta di nulla osta alla tua banca originaria entro 30 giorni tutto dovrà essere operativo.

Cosa aspetti?

Compila il modulo presente sul nostro sito per un preventivo ed una consulenza assolutamente gratuiti, o contattaci su whatsapp al 3929026173 la nostra squadra di esperti è a tua completa disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.