Pignoramento Immobiliare 3 Cose da Sapere!

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+

A causa del pignoramento immobiliare rischi di perdere l’immobile che con cura hai scelto e acquistato con tua moglie? Forse stavi pensando al futuro dei tuoi figli e avevi preparato un appartamento tanto carino per loro, ed ora è a rischio?

Pignoramento immobiliare

Sembrava che tutto andasse per il verso giusto finché ti sei reso conto che le spese e i debiti erano più alti delle tue entrate e forse hai smesso di pagare qualche rata. Questa è la situazione tipo, di chi in tempi di crisi come quelli della nostra nazione purtroppo non riesce ad onorare i propri impegni economici ad esempio il mutuo o altri finanziamenti, con conseguente notifica di pignoramento immobiliare.

Sei in una situazione come questa o simile? Raccontala sul nostro blog, un nostro consulente sarà pronto a consigliarti. Parlando di Pignoramento Immobiliare è essenziale sapere:

Pignoramento Immobiliare Guida: Scopiamo Cos’è?

Iniziamo con il capire cos’è il pignoramento immobiliare, di sicuro è un processo complesso e costoso non a favore del debitore.

Tale procedura viene messa in atto quando una banca, una finanziaria o un privato che ti ha fatto credito non vede rimborsato il suo denaro, e dopo un determinato periodo di tempo decide di intraprendere un’azione legale. Una degli aspetti più delicati di questo processo è accertare se esistono proprietà immobiliari intestate al debitore, tali verifiche andranno fatte dal creditore e dall’avvocato che segue la pratica, non dal giudice.

Verificate le proprietà il creditore chiederà al giudice che venga notificato al debitore l’atto di pignoramento, ossia l’espropriazione del bene con successiva trascrizione dell’immobile nei registri immobiliari.

Ma come si arriva al pignoramento immobiliare?

Pignoramento Immobiliare: Iter?

Per il creditore l’unica cosa importante è vedere il tuo debito nei suoi confronti estinto e triste a dirsi utilizzerà tutte le armi e gli strumenti legali per raggiungere il suo scopo.

Analizziamo quindi come si arriva al tanto temuto pignoramento immobiliare. Le fasi solitamente sono tre:

  • Il decreto ingiuntivo: sentenza del giudice che stabilisce la somma che il debitore deve versare, sentenza con la quale il creditore potrà richiedere il precetto e poi il pignoramento.
  • Il precetto: notifica con la quale il creditore congiuntamente con il decreto ingiuntivo intima al debitore di saldare il debito entro 10 giorni.
  • Il pignoramento: passati i 10 giorni dal precetto si passa al pignoramento, un atto giuridico di un ufficiale giudiziario, che ordina al debitore di non sottrarre né tramite vendita né donazione i beni soggetti all’espropriazione.

Con il pignoramento dell’immobile non sei più il proprietario di quel bene.

Se ti trovi in una delle fasi antecedenti il pignoramento e stai cercando una soluzione scrivi sul nostro blog raccontaci la tua situazione un nostro consulente esperto sarà pronto a darti tutti i consigli del caso.

Se invece hai un pignoramento in corso, ma hai dei progetti per il tuo futuro e ti serve liquidità, puoi avere successo in questo.

La procedura prevista dalla Legge n.3 del 27 gennaio 2012, conosciuta anche come legge Salva suicidi, sul sovraindebitamento potrebbe essere un opzione che fa al caso tuo, leggi il nostro articolo: Sovraindebitamento Cos’è? La Soluzione!

Richiedi di essere contattato gratuitamente da un nostro consulente inserendo il tuo numero di telefono nell’apposito modulo di richiesta, elaboreremo per te un preventivo adatto alla tua esigenza.

Pignoramento Immobiliare: La Prima casa

Forse ti rendi conto che anche tu rischi di vederti recapitare una notifica di pignoramento per dei debiti non saldati, ma sei anche consapevole che la tua unica proprietà è l’appartamento dove abiti? Forse ti starai domandando:  la mia prima casa può essere pignorata?

Le ultime novità del 2018 dicono che l’immobile non può essere pignorato nei seguenti casi:

  • Non è pignorabile l’edificio prima casa e le relative pertinenze.
  • Se è l’unica proprietà del debitore.
  • Se l’immobile non è una abitazione che rientri nelle categorie di lusso.

L’agenzia di riscossione provvederà al pignoramento dell’immobile se non ha le caratteristiche sopra elencate al verificarsi di queste condizioni:

  • Il debito è superiore ai 120.000 Euro
  • Sono passati sei mesi dall’iscrizione dell’ipoteca e il debitore non ha pagato

Di certo se temevi di vedere espropriata la tua prima casa dopo magari i tanti sacrifici che hai fatto per ottenerla, la notizia appena letta ti avrà rincuorato.

Che dire se vuoi risollevarti vuoi ricominciare a vivere, ma avendo tante rate insolute nessuno ti fa più credito?

Racconta sul nostro blog la tua storia e se vuoi un preventivo senza impegno per un prestito non esitare a compilare il modulo di richiesta un nostro consulente ti ricontatterà senza impegno.

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Share on Google+
Google+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *