Ottengo il Mio Prestito!

Pignoramento Immobiliare 3 Cose da Sapere!

A causa del pignoramento immobiliare rischi di perdere l’immobile che con cura hai scelto e acquistato con tua moglie? Forse stavi pensando al futuro dei tuoi figli e avevi preparato un appartamento tanto carino per loro, ed ora è a rischio?

Pignoramento immobiliare

Sembrava che tutto andasse per il verso giusto finché ti sei reso conto che le spese e i debiti erano più alti delle tue entrate e forse hai smesso di pagare qualche rata. Questa è la situazione tipo, di chi in tempi di crisi come quelli della nostra nazione purtroppo non riesce ad onorare i propri impegni economici ad esempio il mutuo o altri finanziamenti, con conseguente notifica di pignoramento immobiliare.

Sei in una situazione come questa o simile? Raccontala sul nostro blog, un nostro consulente sarà pronto a consigliarti. Parlando di Pignoramento Immobiliare è essenziale sapere:

Pignoramento Immobiliare Guida: Scopiamo Cos’è?

Iniziamo con il capire cos’è il pignoramento immobiliare, di sicuro è un processo complesso e costoso non a favore del debitore.

Tale procedura viene messa in atto quando una banca, una finanziaria o un privato che ti ha fatto credito non vede rimborsato il suo denaro, e dopo un determinato periodo di tempo decide di intraprendere un’azione legale. Una degli aspetti più delicati di questo processo è accertare se esistono proprietà immobiliari intestate al debitore, tali verifiche andranno fatte dal creditore e dall’avvocato che segue la pratica, non dal giudice.

Verificate le proprietà il creditore chiederà al giudice che venga notificato al debitore l’atto di pignoramento, ossia l’espropriazione del bene con successiva trascrizione dell’immobile nei registri immobiliari.

Ma come si arriva al pignoramento immobiliare?

Pignoramento Immobiliare: Iter?

Per il creditore l’unica cosa importante è vedere il tuo debito nei suoi confronti estinto e triste a dirsi utilizzerà tutte le armi e gli strumenti legali per raggiungere il suo scopo.

Analizziamo quindi come si arriva al tanto temuto pignoramento immobiliare. Le fasi solitamente sono tre:

  • Il decreto ingiuntivo: sentenza del giudice che stabilisce la somma che il debitore deve versare, sentenza con la quale il creditore potrà richiedere il precetto e poi il pignoramento.
  • Il precetto: notifica con la quale il creditore congiuntamente con il decreto ingiuntivo intima al debitore di saldare il debito entro 10 giorni.
  • Il pignoramento: passati i 10 giorni dal precetto si passa al pignoramento, un atto giuridico di un ufficiale giudiziario, che ordina al debitore di non sottrarre né tramite vendita né donazione i beni soggetti all’espropriazione.

Con il pignoramento dell’immobile non sei più il proprietario di quel bene.

Se ti trovi in una delle fasi antecedenti il pignoramento e stai cercando una soluzione scrivi sul nostro blog raccontaci la tua situazione un nostro consulente esperto sarà pronto a darti tutti i consigli del caso.

Se invece hai un pignoramento in corso, ma hai dei progetti per il tuo futuro e ti serve liquidità, puoi avere successo in questo.

La procedura prevista dalla Legge n.3 del 27 gennaio 2012, conosciuta anche come legge Salva suicidi, sul sovraindebitamento potrebbe essere un opzione che fa al caso tuo, leggi il nostro articolo: Sovraindebitamento Cos’è? La Soluzione!

Richiedi di essere contattato gratuitamente da un nostro consulente inserendo il tuo numero di telefono nell’apposito modulo di richiesta, elaboreremo per te un preventivo adatto alla tua esigenza.

Pignoramento Immobiliare: La Prima casa

Forse ti rendi conto che anche tu rischi di vederti recapitare una notifica di pignoramento per dei debiti non saldati, ma sei anche consapevole che la tua unica proprietà è l’appartamento dove abiti? Forse ti starai domandando:  la mia prima casa può essere pignorata?

Le ultime novità del 2018 dicono che l’immobile non può essere pignorato nei seguenti casi:

  • Non è pignorabile l’edificio prima casa e le relative pertinenze.
  • Se è l’unica proprietà del debitore.
  • Se l’immobile non è una abitazione che rientri nelle categorie di lusso.

L’agenzia di riscossione provvederà al pignoramento dell’immobile se non ha le caratteristiche sopra elencate al verificarsi di queste condizioni:

  • Il debito è superiore ai 120.000 Euro
  • Sono passati sei mesi dall’iscrizione dell’ipoteca e il debitore non ha pagato

Di certo se temevi di vedere espropriata la tua prima casa dopo magari i tanti sacrifici che hai fatto per ottenerla, la notizia appena letta ti avrà rincuorato.

Che dire se vuoi risollevarti vuoi ricominciare a vivere, ma avendo tante rate insolute nessuno ti fa più credito?

Racconta sul nostro blog la tua storia e se vuoi un preventivo senza impegno per un prestito non esitare a compilare il modulo di richiesta un nostro consulente ti ricontatterà senza impegno.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

15 commenti su “Pignoramento Immobiliare 3 Cose da Sapere!

  1. Salve o avuto un sollecito di pignoramento anome mio non o niente la casa dove abito e di mio suocero che sono ancora in vita che a sua volta la data in donazione ai miei figli rischiamo la casa che è anche prima casa

  2. Salve,
    È da quattro anni che la mia casa è pignorata, prima di questo io e mia moglie abbiamo sempre pagato le rate del mutuo ma pur troppo un giorno ho perso lavoro e non sono riuscito a pagare una rata , dal li e caduto tutto siamo usciti dalla nostra casa e oggi abitiamo in affitto vorrei sapere se si puo avere un prestito per recuperare casa essendo adesso cattivi pagatori se c’è nessun modo come averlo

    • Luca buongiorno,
      mi dispiace per quanto vi è accaduto. Attualmente lavorate entrambi? Di quanti soldi avreste bisogno?

    • Salve,
      Si lavoro a tempo indeterminato, prima ho cercato di avere un prestito ma tutti chiedono il quinto che la mia azienda non fa.
      A me servirebbero 40.000

    • Salve, l’azienda non lo fa ho provato molte volte con altri prestiti e mi hanno sempre chiesto il quinto , per questo ho chiesto ha voi se è possibile senza il quinto. Tanti mi hanno detto di insistere ma lascio perdere perché preferisco tenermi il lavoro. Sono un operaio metalmeccanico.
      Ha me servirebbe solo per salvare la casa

    • Luca buongiorno,
      tenuto conto delle segnalazioni presenti in banca dati, non esistono altre soluzioni se non il quinto. In famiglia ci sono altri percettori di reddito (dipendenti o pensionati)?

    • Vorrei sapere se il prestito si può fare anche se sono protestato, così per uscire da questa brutta situazione. Ho visto che ci sono le cambiali, so come funziona ma cosa servirebbe per farsi fare il prestito

  3. nel 2005,abbiamo chiesto un prestito personale io e garante mia moglie.nel 2007 le nostre aziende ci licenziano in collettivo.la pratica viene passata da enti recupero,in accordo abbiamo versato piccoli acconti.oggi2019 mi fanno un decreto ingiuntivo. Abbiamo porzione di immobili ereditati.io disoccupato, mia moglie pensione inv. Come difendersi? ????

    • Aldo buongiorno,
      dovreste trovare il modo di rientrare del debito. A quanto ammonta la somma dovuta?

  4. Salve le rate del mio mutuo sono state pagate sempre regolari, io e mia moglie impiegati a tempo indeterminato da 28 anni entrambi un buon stipendio.
    Mi sono trovato casa pignorata per una causa non andata bene per un importo di 40.000.€ la casa ne vale 270.000.00.
    Mi sono rivolto alle banche per estinguere questo debito, ma nonostante le belle parole mi hanno detto che la Banca d’Italia con una circolare fa divieto alle banche di erogare in questi casi il prestito?????
    Come posso ottenere in questa situazione un prestito per estinguere tutto?

    • Francesco buongiorno,
      oltre al mutuo, avete altri prestiti in corso? La cifra necessaria è 40000 euro giusto?

OTTENGO IL MIO FINANZIAMENTO

Il 93% dei clienti è soddisfatto per i TASSI IMBATTIBILI

Non lasciarti Sfuggire Quest'Occasione

  • Il preventivo è GRATUITO e senza impegno
  • La compilazione della richiesta non comporta la segnalazione in banca dati Crif