Ottengo il Mio Prestito!

Prestito BancoPosta di Poste Italiane

prestito_bancoposta_poste_italianeRichiedi un Preventivo Gratuito

Prestito BancoPosta di Poste Italiane

Il Prestito BancoPosta di Poste Italiane è un finanziamento offerto da Poste Italiane Spa in collaborazione con i noti istituti di credito Deutsche Bank S.p.A., Findomestic Banca S.p.A. e Compass Banca S.p.A.

Ciò significa che il Prestito BancoPosta di Poste Italiane non viene erogato direttamente da Poste Italiane, bensì concesso tramite altri istituti. Questo particolare non rende il Prestito BancoPosta di Poste Italiane un cattivo prodotto, anzi, negli uffici postali è presente un consulente in materia di prestiti che potrà valutare nel dettaglio la situazione e appoggiarsi a quell’istituto di credito che offre più garanzie in base al profilo del cliente.

Gli accordi tra Poste Italiane e queste società per il Prestito BancoPosta di Poste Italiane sono, dunque, un vantaggio per il cliente.

Vediamo ora alcuni particolari del Prestito BancoPosta di Poste Italiane. E’ un finanziamento con il quale si può richiedere un importo massimo di 30.000 euro da un minimo di 1.500 euro. La durata minima è di 12 mesi mentre è possibile dilazionare il pagamento per un periodo massimo di 84 mesi.

Richiedi un Preventivo Gratuito

Il Prestito BancoPosta di Poste Italiane è un prestito a tasso fisso, per cui gli interessi non sono soggetti alle variazioni dei tassi della Banca Centrale Europea. Questa è una garanzia in quanto consente di sapere quale sarà la spesa complessiva e gli interessi totali del Prestito BancoPosta di Poste Italiane senza alcuna sorpresa.

La frequenza delle rate è mensile. Vediamo ora quali sono i requisiti per poter richiedere il Prestito BancoPosta di Poste Italiane.

Poste Italiane per concedere il Prestito BancoPosta di Poste Italiane richiede che il cliente abbia la residenza in Italia e un reddito dimostrabile in Italia, che sia da lavoro dipendente o da pensione. I documenti richiesti per chiedere un Prestito BancoPosta di Poste Italiane sono i documenti di identità e tessera sanitaria, più la documentazione reddituale che per i dipendenti è formata dalle buste paga, dal cud e eventuale documentazione aggiuntiva richiesta da Poste Italiane, mentre per i pensionati dal Cud, dai cedolini della pensione e dall’OBIS-M.

Non è raro che Poste Italiane chieda ulteriore documentazione per valutare le varie possibilità di concedere il Prestito BancoPosta di Poste Italiane.

Come già accennato, con il Prestito BancoPosta di Poste Italiane si possono richiedere da 1.500 a 30.000 euro che potranno essere accreditate direttamente sul conto corrente del richiedente. Come per tutti i contratti di finanziamento, il cliente può esercitare il diritto di recesso entro il 14° giorno dalla concessione del Prestito BancoPosta di Poste Italiane in caso di ripensamento.

Altra caratteristica del Prestito BancoPosta di Poste Italiane, comunque anche a tutti gli altri finanziamenti, è la possibilità di poter estinguere anticipatamente il Prestito BancoPosta di Poste Italiane senza spese e con lo sconto degli interessi futuri non ancora maturati.

Il Prestito BancoPosta di Poste Italiane presenta, inoltre, la possibilità di stipulare una copertura assicurativa che copra in caso di morte o invalidità permanente con percentuale superiore al 59%. In questi casi il debito residuo totale viene estinto direttamente dalla compagnia assicurativa.

Richiedi un Preventivo Gratuito

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.