Ottengo il Mio Prestito!

Cattivi Pagatori? 5 Consigli per Fare un Prestito!

Cattivi pagatori 5 consigliHai bisogno di un Prestito Personale, ma hai difficoltà perché segnalato nella lista dei cattivi pagatori?
Contattaci subito! Compila adesso il modulo che trovi qui sopra ed entro le prossime 24 ore sarai contattato da un nostro consulente.

Se dipendente o pensionato con 4Credit ottieni nuova liquidità fino ad € 50.000 anche se segnalato in black list fra i cattivi pagatori. Troveremo la Soluzione migliore per Te. Potrai utilizzare la nuova liquidità come meglio credi, dall’acquisto dell’auto nuova, alla vacanza che desideri da tempo o per qualsiasi altra motivazione.

Potrai consolidare anche altri prestiti personali ed unificare tutti gli impegni in una sola rata. Per i cattivi pagatori esistono soluzioni vantaggiose con prestiti personali rimborsabili con un ammortamento fino a 120 mesi.

Ottieni il Prestito Online 4Credit

Cattivi Pagatori? Quando si viene segnalati in questa lista?

La richiesta di un prestito personale è ormai vincolata alla verifica delle informazioni creditizie di un cliente; ciò significa che la finanziaria o banca a cui vi rivolgete appurerà, per prima cosa, la vostra storicità nelle banche dati. Queste banche dati sono un contenitore virtuale di varie informazioni, correlate logicamente al mondo del credito.

Le banche dati oggi attive nel settore dei prestiti personali e mutui sono Crif, Experian e CTC. Queste società registrano ogni singola operazione di finanziamento, partendo dalla semplice richiesta, all’eventuale erogazione o rifiuto ed in caso di erogazione, la regolarità nei pagamenti. Queste informazioni sono pertanto sempre aggiornate e rappresentato l’esatta fotografia del profilo creditizio di un cliente.

Ora, quando un cliente non paga regolarmente le rate di un prestito personale, un mutuo o un finanziamento al consumo, la finanziaria creditrice segnala alle banche dati l’irregolarità nei pagamenti. Queste società aggiorneranno l’anagrafica del cliente e di conseguenza, le nuove società finanziarie che verificheranno l’affidabilità creditizia dello stesso cliente riscontreranno i disguidi nei pagamenti.

Ciò ovviamente comporterà il rifiuto della nuova richiesta di prestito personale.

Ottieni il Prestito Online 4Credit

Cattivi Pagatori? Come verificarlo?

A tal proposito abbiamo scritto un articolo che tratta di questo argomento. Di seguito il link per tutti i dettagli https://www.4credit.it/4blog/elenco-cattivi-pagatori-ecco-come-accedere-a-crif.html. Se vuoi maggiori delucidazioni, puoi lasciare un commento a questo articolo; riceverai una nostra risposta. Sotto trovi il modulo per lasciare un commento.

Cattivi Pagatori? Come posso richiedere un prestito personale?

Come detto prima, la nostra società può aiutarti. Siamo infatti in grado di gestire richieste di finanziamento anche se segnalati in banca dati come cattivi pagatori; questa possibilità è rivolta esclusivamente a lavoratori dipendenti e pensionati.

Inviaci la tua richiesta di finanziamento, gestiremo il tutto in tempi brevi. Non è richiesta la firma del garante, valutiamo esclusivamente la tua posizione. Il preventivo sarà elaborato tempestivamente, dopo aver effettuato un’attenta analisi di fattibilità. Ti sarà affidato un consulente esperto nel settore del credito; potrai gestire il tutto comodamente da casa, concordando anche le consulenze a domicilio.

Per un contatto rapido, compila il modulo che trovi cliccando qui! La tua richiesta sarà trattata nel rispetto delle attuali normative sulla privacy.

Cattivi Pagatori? Quanto posso ottenere?

L’importo del prestito è subordinato ad una serie di valutazioni differenti da pratica a pratica. In linea teorica non esiste un importo massimo concedibile, ma nella realtà questo è subordinato alla durata e alla rata scelta dal cliente. Il piano di ammortamento, ovvero la durata del prestito, varia da un minimo di 36 mesi ad un massimo di 120 mesi. Concordato l’importo della rata mensile, svilupperemo un piano di ammortamento dal quale si evincerà il netto erogato a tuo favore.

All’aumentare della rata sostenibile, aumenterà l’importo a tuo favore. Il calcolo della rata massima rimborsabile è subordinato al tuo reddito mensile; se ad esempio Mario percepisce uno stipendio o una pensione di € 1.000, potrà rimborsare al massimo una rata di € 200, equivalente al 20% del reddito netto mensile percepito.

Per qualsiasi altra domanda, contattaci!

Ottieni il Prestito Online 4Credit

Perché 4Credit?

La nostra società, in qualità di mediatore del credito, offre, in modo assolutamente gratuito la possibilità di accedere al credito in modo più semplice. Tenuto conto dei numerosi accordi attivi, individuare la migliore soluzione tramite noi è più semplice.

Ti semplifichiamo la strada per raggiungere il tuo obiettivo, ti troveremo il miglior prestito al miglior tasso, il tutto a costo zero. Il mediatore creditizio è un broker che si occupa sia di prestiti, sia di finanziamenti, sia di mutui. Se desideri maggiori informazioni, contattati!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

565 commenti su “Cattivi Pagatori? 5 Consigli per Fare un Prestito!

  1. Buonasera, mia mamma ha 78 anni , ha la pensione e due anni fa ha chiesto un prestito per acquistare dei mobili. Paga regolarmente la rata di 190€ che viene scalata ogni mese dalla pensione. Ora vorrebbe sapere se può fare da garante a me, che ho bisogno di un prestito di massimo 10 mila€. Io non posso richiederlo poiché segnalata al crif. Io posso pagare massimo 200€ al mese , lavoro ma non ho busta paga, ma so che mi serve un garante. Mia mamma ha la casa di proprietà ha dei terreni.
    Grazie

    • Davide buongiorno,
      purtroppo non è possibile per età anagrafica. I prestiti personali devono estinguersi entro il 75esimo anno di età; la stessa regola vale per chi firma come garante.
      Potrebbe valutare il rinnovo della cessione del quinto di sua madre sempre che siano trascorsi i termini previsti.

  2. ciao sono alfred nel2001 h0 comprato un stereo di 200 euro e non ho potuto pagare percche cambiai residenza poco dopo il finanziamento e adesso mi serve un prestito per casa grazie per aiuto

  3. Buonasera sono Piero da Firenze ho due prestiti uno lo sto pagando regolarmente e l’altro ho avuto problemi a pagarlo e si è interrotto… Tra l’altro ho fatto cause ai miei vecchi principali avanzando una somma di stipendi per 30000 ed estinguere tutti e due i finanziamenti per prenderne unaltro per potermi mettere per conto mio nel settore dell autotrasporto Ora voglio estinguerlo quello nn pagato come faccio per ripulirmi dall essere cattivo pagatore per accedere ad un altro finanziamento?

  4. Buonasera, sono un pensionato FS (Inps) con cessione del quinto, rinnovato luglio 2019, di € 295,00 mese. Un estratto conto di carta di credito contestato e non saldato nel termine previsto mi ha procurato una segnalazione in crif che ad oggi mi impedisce di accedere al credito anche di piccoli importi o acquisto prodotti con rateizzazione. La mia posizione debitoria con American Express è stata sanata immediatamente e dal mese di ottobre 2018 nulla devo. In questa incresciosa situazione è possibile accedere ad un piccolo prestito o concessione di carta di credito?

    • Renato buongiorno,
      purtroppo no, non è possibile. Avendo regolarizzato subito la posizione, se trascorsi 12 mesi da questa data, ha provato a chiedere una nuova visura a Crif?

  5. salve sono una azienda di ricambi auto aperto dal 1990 ho 3 negozi ma pultroppo ho avuto un problema con un banca ma altre due banche ke io lavoravo correttamente mi hanno chiuso tutto mi hanno messo in difficolta perché io ho un lavoro per la maggiore parte ho pagamenti da miei clienti assegni postatati mi serve sempre liquidita
    non so come fare perché avendo signialazione di questa banca non mi danno più nulla x liquidita non so se vuoi mi potete aiuto in questo per ottenere un prestito da voi
    distinti saluti sarracino salvatore

    • Salvatore buongiorno,
      non possiamo aiutarla purtroppo. Valutiamo solo richieste di dipendenti o pensionati.

  6. Buona sera . Sono operaia in un azienda agricola ma non ho la busta paga.Ma ho il contratto di lavoro a tempo indeterminato.Sono protestata perché 5ani fa ho fatto un prestito è non ho pagato in tempo.Comunque vorrei sapere se è possibile avere un prestito nella mia situazione è quale sarebbe la soluzione.Grazie

  7. Buongiorno, percepisco una pensione di reversibilità al netto con trattenuta rata cessione del quinto decennale dall ottobre 2016 ho 703€. Ho una controversia aperta con Findomestic se ne sta occupando il mio avvocato, per incongruenze loro nei miei confronti. È possibile ottenere un prestito di 2500€ senza gravare sull attuale situazione? Grazie mille

    • Daniela buongiorno,
      tenuto conto della posizione con Findomestic, l’unica alternativa è rinnovare il quinto in corso, ma dovrà attendere settembre 2020.

  8. Sono cattivo pagatore ho già la cessione del quinto fatta ad agosto del 2018 x 10 anni la mia azienda non fa la 2 delega stipendio base 1850€ chiedo anche 3/4000€ da restituire nel tempo che a voi è possibile
    Attendo notizie grazie Gerola

    • Cristina buongiorno,
      non possiamo aiutarla; non potendo procedere con una seconda trattenuta, viste le segnalazioni in corso, non esistono reali alternative.

  9. Buonasera vorrei sapere se posso chiedere un prestito di consolidamento per avere un’unica rata su tre finanziamenti che ho, sono segnalata xche’ da quando mi sono separata ho pagato in ritardo alcune rate,sono dipendente pubblico ma ho gia una cessione del quinto che ancora non posso rivalutare e l’azienda non accetta la delega. Si puo’ fare qualcosa x riuscire ad abbassare l’ammontare delle rate e avere una piccola liquidita’. Grazie

    • Laura buongiorno,
      in questo caso nom riusciamo a procedere con il consolidamento. I prestiti sono pagati ma con irregolarità o sono pratiche a sofferenza (intendo ha smesso di rimborsare l’impegno)?

      4Credit

    • Laura buongiorno,
      capisco. In questi casi, come detto prima, non abbiamo soluzioni concrete da valutare insieme.

      4Credit

  10. Buonasera circa 7 anni fa’ presi un prestito sull’onore bcc di euro 2500 ed un finanziamento Unicredit di euro 8000 il prestito sull’onore l’ho saldato regolarmente l’altro sono riuscito a pagare le prime rate circa 3500 poi ho perso il lavoro, ho avuto delle occupazioni saltuari e spesso non retribuite purtroppo e non sono riuscito ad onorare sempre il piano di rientro ora da circa 2 anni ho un lavoro a tempo indeterminato in una ditta individuale con una busta paga circa di euro 1300 c’è modo di richiedere un prestito di euro 8000 per saldare il vecchio ed avere un minimo di liquidità per alcune spese da fare in casa.

    • Andrea buongiorno,
      potremmo valutare un prestito cambializzato, tenuto conto che lavora presso una ditta individuale. Fra i requisiti minimi occorre:
      – essere assunto da minimo 24 mesi
      – aver maturato circa 3000 euro di tfr
      – il tfr deve essere accantonato in azienda o in un fondo di categoria (no fondo assicurativo)

      4Credit

  11. Salve mi chiamo Giovanni Luca, e ho una situazione finanziaria un po’ ingarbugliata, sono dipendente di una ditta individuale, a tempo indeterminato,la ditta non può darmi la cessione del quinto. avrei bisogno di un prestito come posso fare?

    • Buongiorno Giovanni, per valutare la sua richiesta abbiamo bisogno di alcune informazioni:
      – Innanzi tutto per quale ragione la sua ditta non può accettare la cessione?
      – Da quanto tempo lei è assunto da questa ditta?
      – E’ mai stato segnalato al crif per ritardi o per rate di finanziamenti non pagate?
      In attesa di un suo riscontro restiamo a sua disposizione
      Distinti Saltuti
      Isicredit

  12. Sono segnalato al crif perché garante di mio fratello che ha chiuso la società il fatto che non rivalutano il prestito perche ce Ascom come garante al 50% e si parla di 18000milaeuro sono a tempo indeterminato ma non possono farmi il 5dello stipendio perche la mia ditta e una snc grazie thomas

    • Thomas buonasera,
      la soluzione, come ha accennato, è il quinto dello stipendio. E’ possibile valutarlo anche se dipendente di una snc, purché sussistano alcuni requisiti.
      Da quanto tempo è assunto presso questa azienda?

      Distinti saluti
      4Credit

  13. salve..volevo chiedere..siccome ho avuto un piccolo disguido…ho pagato la rata con due settimane di ritardo e mi hanno segnalato…volevo sapere se potevo avere la cessione del quinto…sono pensionato..grazie

    • Enrico buongiorno,
      certo. Vuole un preventivo gratuito e senza impegno? Può inviarci la sua richiesta di contatto anche tramite whatsapp al numero 3929026173.

      Distinti saluti
      4Credit

  14. Buongiorno ho una pessima Crif ( conseguenza del fatto che aziende non mi hanno pagato) ho un contratto a tempo determinato da quadro , per non farvi perdere tempo volevo sapere se posso accedere ad un finanziamento

    • Gabriele buongiorno,
      se “determinato” non è possibile; valutiamo solo contratti a tempo indeterminato.

      Distinti saluti
      4Credit

  15. Salve ho alcuni finanziamenti senza pagare e possibile avere un prestito di 10000 euro ne ho biosgno sono dipendente ho una busta paga a tempo indeterminato grazie aspetto una sua risposta

    • Lulu buongiorno,
      per poter rispondere alla sua domanda dovremmo verificare altre informazioni. Ha già fatto richiesta sul nostro sito?

      Distinti saluti
      4Credit

  16. salve attualmente risulto segnalato e ho un pignoramento in corso, e una cessione del quinto rinnovata nel 2016 con una delega che posso rinnovarla nel 2019. ho un contratto a tempo indeterminato e sono dipendente statale.
    ho la possibilità di ottenere 18.000 euro?
    grazie distinti saluti.

    • Carmelo buongiorno,
      se la sua amministrazione è disposta a concederle una terza trattenuta (seconda delega), possiamo valutare un preventivo. Si informi ed in caso positivo ci contatti al numero 0522 501400, specificando che è interessato alla “seconda delega”.

      Distinti saluti
      4Credit

  17. Buongiorno volevo porle un quesito. Il mese prossimo inizierò a pagare un debito compass di2964 euro adesso ceduto alla creditech . Visto che sono a carico di mio marito, e lui non ne è al corrente perché richiesto prima di contrarre matrimonio c è un modo per essere tutelata dal punto di vista della privacy? Se lui dovesse richiederne uno, la banca presso cui lo richiede potrebbe dirgli di questo mio debito che sto comunque pagando?

    • Ilaria buongiorno,
      non è chiaro, il prestito è a suo nome o a nome di suo marito?

      Distinti saluti
      4Credit

    • Il prestito è esclusivamente a mio nome attualmente sto pagando il mio debito ed è stato richiesto prima di contrarre
      matrimonio.

    • Ilaria buongiorno,
      suo marito non avrà ripercussioni sul precedente debito, ma è pur vero che alcuni istituti, nell’istruttoria pratica, verificano se all’indirizzo di residenza convivono persone con evidenze negative nelle banche dati.
      Quello che posso consigliarle, indipendentemente dall’eventuale possibilità di richiedere altri finanziamenti, è di mettere al corrente suo marito di questo precedente impegno. Essere segnalati nelle banche dati non è un reato ne una vergogna; è un dato di fatto che coinvolge tantissime persone.

      Distinti saluti
      4Credit

  18. Buongiorno
    Vorrei saldare il quinto dello stipendio più delega. Come posso fare visto che risulto segnalato per un finanziamento pagato in ritardo? Il quinto è stato fatto circa 3 anni fa.

  19. Salve un paio di anni fa ho fatto una finanziaria per comprare la macchina e mi sono dimenticata di pagare le ultime 4 rate perchè ero convinta k le avevo finite quando mi hanmo contattato sono andata a saldare tutto il lagamento!!! E mi avevano detto che essendo che avevo pagato tutto dopo 5 anni non uscivo più cattivo pagatore! Quindi volevo sapere se è vero e dove posso informarmi!

    • Davide buongiorno,
      sono sufficienti 24 mesi. Ha richiesto una visura Crif?

      Distinti saluti
      4Credit

  20. Salve. Ho avuto un finanziamento con Unicredit di 13000€, di cui non ho potuto pagare 6000€. Risulto cattivo pagatore.posso chiedere la cessione del quinto? Per onorare il debito o per altra liquidità?

    • Valter buongiorno,
      si, possiamo valutare la sua richiesta. Ha già compilato il modulo sul nostro sito?

      Distinti saluti
      4Credit

  21. Buongiorno ,avrei bisogno di un prestito personale di liquidita di 15.000€ , sono autonomo( agente di commercio) ,50 snni ,ho un reddito (unico) di circa 19.000/20.000 netti annuo.
    Non sono protestato , ma ho sofferenza bancaria x cui la banca non mi eroga prestiti o fido.
    Ho un credito di circa 85.000€ documentabili che devo prendere da una azienda che ho rappresentato dal 1993 al febbraio 2015 .
    L’azienda ha chiesto un concordato ed e stato accettato e omologato il 06/12/2016.
    Io come Agente sono privilegiato e i miei soldi li prenderò x il 100% ma da quello che c’è scritto su verbale di omologazione del Tribunale ci sono tempi un po lunghi x l”erogazione (,massimo 5 anni).
    C’è possibilità di un prestito mettendo a garanzia il mio credito.
    Saluti
    Niko

    • Niko buonasera,
      purtroppo non è possibile procedere in questo modo. In famiglia è l’unico percettore di reddito?

      Distinti saluti
      4Credit

  22. Buongiorno,
    volevo sapere se fosse possibile richiedere un finanziamento pari a 10.000,00,
    ad oggi ho 3 finanziamenti in corso, purtroppo nell’ultimo periodo pagati con dei ritardi. Vorrei estinguerne uno con un debito residuo di circa 3000,00 e sostituire la rata che è pari a 150,00. sono un dipendente di una Srl con uno stipendio netto mensile di 1600,00 e no posso chiedere la cessione del quinto per insufficienza di dipendenti. Grazie Salvatore

    • Salvatore buongiorno,
      quanti dipendenti ha l’azienda? E da quanto tempo è assunto?

      Distinti saluti
      4Credit

  23. salve, chiedo scusa vorrei sapere perchè si scrive e si continua a farlo, “prestiti anche a cattivi pagatori” quando poi sappiamo benissimo che non è possibile accedere al prestito qualunque esso sia personale, mutuo, ecc. ecc. se non facendo cessione, o delega, come nel mio caso, ho cessione, delega, ma risulto in crif, quindi inutile provare, sicuramente la richiesta sarà cestinata…premetto di essere dipendente statale da 30 anni, ah dimenticavo sia cessione che delega fatte nel 2015, inutile anche il discorso di rinegoziare..grazie per l’attenzione

    • Michele buongiorno,
      la cessione del quinto, come la delega di pagamento, è un prestito personale rimborsato tramite busta paga o pensione e non tramite bollettini o conto corrente. Tecnicamente sono finanziamento analoghi, con alcune sfumature, ma nella sostanza non cambia molto.

      Logicamente per chi ha già usufruito di queste possibilità, l’unica soluzione è attendere i tempi per il rinnovo. Alternative, ad oggi, non ne esistono.

      Distinti saluti
      4Credit

  24. Buongiorno mi piacerebbe avere una consulenza telefonica con voi la mia situazione debitoria è un po complicata da descrivere è possibile avere un vostro numero di telefono x potervi chiamare e chiedere informazioni?grazie cordiali saluti

    • Giuseppe buonasera,
      certo. Per entrare in contatto con la nostra società può:
      – chiamarci dal lun al ven dalle 9 alle 19 al numero 0522 501 400
      – inoltrarci un messaggio su whatsapp, inserendo il suo nome, ed i colleghi la contatteranno quanto prima
      – compilare il modulo di contatto presente nel nostro sito

      Distinti saluti
      4Credit

  25. Buongiorno
    Sono un autonomo, e si come sono stato garante per una persona adesso risulto protestato nel 2013. Con un garante posso richiedere un prestito?

    • Gabriele buonasera,
      no, purtroppo. Essendo segnalato, anche con un valido garante, la richiesta verrà comunque rifiutata.

      Distinti saluti
      4Credit

  26. Buongiorno,
    sono nella black list e risulto cattivo pagatore. Per il momento ho anche la cessione del quinto ancora per 4 anni circa. Ho un contratto a tempo indeterminato e lavoro in una srl. Ho la possibilità di ottenere un prestito da 4000 euro?
    Grazie, Fabrizio

    • Fabrizio buongiorno,
      essendo segnalato nella black list, non può accedere al tradizionale prestito personale, ma se vuole può verificare se possibile rinnovare la cessione del quinto in corso. Con questa operazione può estinguere il precedente finanziamento ed ottenere nuova liquidità. Il rinnovo della cessione del quinto è soggetto ad alcuni approfondimenti, tra i quali il rispetto dei termini di rinnovo previsti dalle attuali normative.
      Per ulteriori dettagli, ci contatti.

      Distinti saluti
      4Credit

  27. Salve sono stato iscritto come sofferente e non avuto nessun avviso come posso risolvere il problema sono un dipendente statale

    • Buongiorno Pasquale,
      ha chiesto spiegazioni alla banca/finanziaria? Ha verificato se effettivamente questo documento non è stato spedito ad un indirizzo diverso?

      Distinti saluti
      4Credit

  28. Salve sono un militare dell’esercito italiano un anno fa ho fatto un prestito cedendo il quinto e doppio quinto dello stipendio ma siccome facendo due calcoli ho notato che per una cifra di 30000 devo restituirne piu del doppio vorrei fare un prestito per saldare i trentamila con un tasso quindi più vantaggioso e una rata piu bassa le dico anche che in passato ho fatto altro prestiti che ho pagato tutto fino all’ultimo centesimo per forse qualche rata con qualche giorno di ritardo e non so quindi se risulto come cattivo pagatore potrebbe aiutarmi a capire se posso alleggerirmi un po di questo attuale prestito?? Grazie

    • Massimiliano buongiorno,
      per prima cosa le consiglio di richiedere copia dei due conteggi estintivi, ovvero copia dei due documenti che dichiarano l’importo ancora dovuto alla società finanziaria sia per la cessione del quinto sia per la delega. In questo modo si renderà conto dell’importo effettivo ancora dovuto. Questo documento deve richiederlo alla società finanziaria che le ha erogato sia la cessione del quinto, sia la delega; mediamente sono necessari 10 giorni. Ottenuti questi documenti ci aggiorni, verificheremo insieme come poter procedere.

      Distinti saluti
      4Credit

    • Buongiorno Loredana.
      E’ molto difficile che venga concesso un mutuo se è segnalato. Ha una casa di proprietà su cui non vi è mutuo e ipoteca?

    • Avendo un immobile, soprattutto se di valore di molto superiore ai debiti che intende chiudere, potrebbe essere possibile chiedere un mutuo per consolidamento debiti. Concederlo o meno in presenza di segnalazioni negative spetta all’istituto di credito. Diciamo che Le consiglio di provare in quanto potrebbe comunque essere conveniente per la Banca e la garanzia dell’ipoteca sull’immobile potrebbe essere sufficiente ad aggirare il problema della segnalazione negativa.
      Saluti.

  29. Buonasera,
    sono socio e amministratore di una Srl ma percepisco busta paga e CUD.
    Mi hanno comunicato che risulto essere cattivo pagatore, ma non riesco a capire la motivazione.
    Ho bisogno di un prestito. Come potrei fare ?
    Grazie mille per l’aiuto.
    Auro

    • Buongiorno Auro.
      Non può accedere alla cessione del quinto per conflitto di interessi, per cui nella Sua situazione può solo cercare di capire perché risulti segnalato. Chieda una visura Crif e poi ci ricontatti.
      Saluti.

  30. Salve,
    Io ho un domanda, sono in blacklist in quanto non ho pagato dei prestiti, adesso però ho un problema di famiglia e vorrei valutare la cessione del quinto dello stipendio per riuscire a risolverlo quanto tempo potrebbe passare?

    • Buonasera Marianna.
      Generalmente per ottenere la cessione del quinto occorrono dai 15 ai 30 giorni, a volte di più ma dipende da vari fattori.
      Saluti.

  31. Buon giorni virei fare un mutuo pwr la prima casa i fatto la visura al crif e risulto pulito ma alla camera di comercio risulta una assegno

    • Il pagamento in ritardo di due rate per un periodo non superiore a due mesi resta in crif per 12 mesi dalla regolarizzazione, altrimenti per 24 mesi.
      Saluti.

  32. Salve sono un dipendente Spa da quasi un anno mi serve un prestito di 25000euro sono cattivo pagatore e protestato ma ho un garante come posso fare e se potete aiutarmi

    • Buongiorno Alessandro.
      Anche con un garante un prestito personale verrebbe respinto per via della segnalazione, e un’assunzione così recente non Le consente di ottenere un prestito di importo così alto.
      Saluti.

  33. ciao mia moglie lavora per una cooperativa come infermiera percepisce 1450 euro di stipendio
    ora e in maternita ma puo chiedere la cessione del quinto?
    la coperativa ha 80 dipendenti e ci lavora da 3 annia tempo indeterminato

    • Buongiorno Dany.
      Purtroppo per le cooperative non ci risulta vi siano finanziarie che valutino la maternità. Rientrata dalla maternità è valutabile.
      Saluti.

  34. Salve mia moglie di 28 anni prende una pensione di invalidita di 290 euro mensili puo richiedere un prestito personale di 3000 mila euro lei non a nessun finanziamento in corso attento una sua risposta grazie.

  35. Salve son dipendende a tempo indeterminato con reddito annuo di 18000 euro circa causa 2 rate pagate in ritardo di qualche giorno son segnato in crif
    volevo Acquistare un auto nuova ma la finanziaria ha rifiutato causa criff.
    se mi presento con un garante potrebbe venire accettato?

    • Buongiorno Andrea.
      Anche con un garante essendo segnalato negativamente la richiesta verrebbe respinta. L’unica strada è la cessione del quinto.
      Sarebbe disposto a valutarla?

  36. salve dovrei acquistare un auto nuova ma per alcuni ritardi son segnalato..
    posso richiedere direttamente in concessionaria la cessione del quinto?
    son dipendente di una cooperativa ospedaliera con 40 dipendenti da 7 mesi…
    1300 € mensili e 13 mensilità grazie in anticipo

  37. Salve volevo chiedervi un parere.
    Ho un tfr di 11 anni lavorati in un azienda srl accumulando circa 23.000 euro(75% possono essere presi per acquisto prima casa)
    Credo di essere segnalato per il ritardo di rate sull acquisto di un auto anche se il finanziamento è istinto da 1 anno e mezzo.
    Devo acquistare una casa di 50.000 euro. secondo voi meglio prendere i 19.000 euri(tasse escluse) di tfr e chiedere i rimanenti come prestito . oppure lasciare il tfr in azienda come garanzia di chi mi da il finanziamento?
    Ad oggi pago mensilmente un affitto e mi sembrerebbe logico procedere con l acquisto della mia prima casa.
    GRAZIE

    • Buongiorno Simone.
      Principalmente dipende da quanto vuole chiedere e da quanto potrebbero concederle di finanziamento. Consideri che il finanziamento ha il vantaggio del pagamento rateale, se prende il tfr non potrà più utilizzarlo per nulla. Si tratta comunque di una valutazione che deve fare Lei. I finanziamenti possono sempre essere estinti in qualsiasi momento.
      Saluti.

    • Buongiorno Antonio.
      Al momento si, ma comunque la cessione del quinto è l’unico tipo di prestito ancora esistente per chi risulta essere segnalato negativamente.
      Saluti.

  38. salve sono assunto in un azienda SAS è ha al momento 3 dipendenti assunti a tempo indeterminato, siccome l azienda nella stagione estiva per circa 4 mesi ha circa 9 dipendenti assunti stagionalmente, io al crif mi risultano due ritardi di piccole rate di 50€ circa 4 mesi fà. Posso richiedere un finanziamento con la cessione del quinto?
    grazie

    • Buongiorno nicola.
      Purtroppo no. Generalmente per questo tipo di prodotto sono richiesti almeno 5 dipendenti (e viene comunque concessa di rado). I dipendenti devono essere assunti a tempo indeterminato.
      Saluti.

  39. Salve sono in maternità anticipata e segnalata come cattiva pagatrice se avessi un garante potrebbero concedere lo stesso un prestito di 4000€

  40. Salve
    Ho 30 un lavoro a tempo determinato e percepisco un netto di 1900/2000 euro
    Ho lavorato con l’azienda per cui lavoro gia da 3 anni ma precedentemente ero all’estero e quindi sotto contratto di una loro filiale straniera.
    Ho fatto una richiesta di prestito alla mia banca che tramite la compass ha detto che risulto segnalato come cattivo pagatore per una questione passata di più di 5 anni fa.
    Avrei bisogno di un prestito di 8/10’000 euro
    Come posso fare? Come posso verificare velocemente esattamente quale sia la segnalazione?
    Aiutoooo
    Grazie mille

    • Buongiorno Fabrizio.
      Per verificare le informazioni della segnalazione deve chiedere una visura a Crif tramite il modulo che può trovare sul loro sito.
      Saluti.

  41. Salve. Nel 2012 ho rischiesto un prestito per studenti senza nessuna garanzia di €1500 con consum it. Dopo le prime rate pagate ho avuto dei problemi e qualcuna l ho pagata in ritardo. Poi non ho più potuto pagare e sono riuscito a chiudere tutto con saldo e stralcio af aprile 2015. Io non ricordo che mi abbiano avvistato di segnalarmi al crif. Il recupero crediti mi aveva detto che avrebbero usato le vie legali ma non si parlava di segnalazioni. Fatto sta che adesso,pur avendo il contratto a tempo indeterminato,non posso fare più niente per 36 mesi ma è normale? Per la cessione del v lavoro da troppo poco(maggio2014). Non ho la possibilità di avere un garante e non possiedo proprietà come posso fare per ottenere €6000 per l acquisto di un automobile? Prima prestano soldi senza garanzia e poi mi fanno stare 36 mesi bloccato. Per favore aiutatemi

    • Buongiorno Salvatore.
      L’unica cosa che può fare, se non ha ricevuto alcuna comunicazione della segnalazione, è inviare una richiesta di cancellazione a Crif motivandola con il mancato avviso.
      Saluti.

    • Salve e grazie per la risposta. Ma crif dopo aver controllato la fa la cancellazione per mancato avviso? C è qualche modulo da compilare per fare la richiesta di cancellazione per mancato avviso? Grazie mille

    • Da loro indicazioni e come indicato nel loro sito la finanziaria deve avvisare il cliente concedendogli 15 giorni di tempo per rientrare. Trova il loro modulo sul sito. Si tratta di una cosa che stiamo consigliando da poco tempo e abbiamo chiesto a tutti di aggiornarci in caso di avvenuta cancellazione.
      Saluti.

  42. Leggendo sopra mi sembra d’ aver capito chi l’ istituto di credito prima di segnalarti al CRIF ti debba avvisare. Ne io ne la mia compagna non siamo stati contattati da alcuno, ce ne siamo accorti all’ atto della richiesta per comprare la macchina(faccio presente che la mia compagna disabile). In questo caso cosa bisogna fare(non avendo avuto preavviso”?). grazie.

    • Buongiorno Antonio.
      Per provare ad ottenere la cancellazione dovete inviare una comunicazione a Crif in cui chiedete la cancellazione per non aver ricevuto comunicazioni riguardo l’imminente segnalazione negativa.
      Saluti.

  43. Ciao, ho 27 anni sono straniero lavoro nella stessa ditta dal 2012 la mia paga é 1500 – 1700 al mese con reddito annuale di 17200. Voglio cambiar macchina e la concessionaria mi passava il prestito di 14000 solo con garante però i miei genitori sono cattivi pagatori allora il mio titolare mi ha portato nella banca della ditta e mi hanno proposto il v dello stipendio che però e stato rifiutato perché la ditta non é assumibile, ora la banca riprova a chiedere il prestito con garante il mio titolare, secondo voi lo passano? Io a differenza dei miei genitori risulto pulito non ho mai avuto finanziamenti però siamo nello stesso stato di famiglia.

    • Buonasera Valentin.
      Prima di fare la nuova richiesta di prestito si assicuri che il precedente rifiuto sia stato cancellato.
      Ci vogliono 30 giorni.
      Saluti.

  44. Ciao io nel 2009 o preso un prestito con la compass per pagarmi la palestra ……ero un ragazzino di appena 18 anni e nn o pagato ….quindi sn registrato come cattivo pagatore . Come posso fare ora per richiedere un altro in prestito per compralo tutti i mobili per la casa ? A io o un contratto a tempo determinato

    • Buonasera Armendo.
      Sicuramente dovrebbe prima estinguere quel prestito. Se la finanziaria al tempo non l’ha avvertita dell’imminente segnalazione potrebbe provare a chiedere la cancellazione per mancato avviso.
      Saluti.

  45. Buon pomeriggio. Segnalata al crif perchè garante di un finanziamento per acquisto auto di mia figlia la quale ha pagato 2 rate in ritardo. Pertanto farò parte dei cattivi pagatori fino a Febbraio 2016. Mia figlia terminerà di pagare il finanziamento a Novembre 2015. Vorrei accendere un mutuo per acquisto prima casa che mi è stato negato per questa segnalazione al crif come garante. Sono dipendente di un ospedale privato a tempo indeterminato. Il mio stipendio al netto ammonta a 950 euro circa, in più percepisco una pensione di reversibilità di 300 euro circa. Ho una cessione del quinto che terminerà tra 9 mesi e una delega di pagamento che terminerà tra 1 anno e 4 mesi. Il mio tfr ammonta a 30.000 euro circa. Per l’acquisto della prima casa ho bisogno di un mutuo che copra il 100% del valore dell’immobile che si aggira intorno ai 60000 euro. E’ possibile vista la mia situazione farmi concedere un mutuo? Sul web ho trovato alcune soluzioni che non so se siano fattibili o meno. La prima prevede l’estinzione delle 2 cessioni mediante un nuovo finanziamento che si aggirerebbe intorno ai 5000 euro in modo da poter ottenere il mutuo, nonostante la segnalazione in crif, con garanzia del tfr. La seconda soluzione sarebbe quella di estinguere il debito residuo di mia figlia che si aggirerebbe intorno ai 1500 euro, pretendere la cancellazione automatica in crif sempre se possibile, e accendere un mutuo. Ringrazio anticipatamente per la risposta.

    • Buongiorno Rossella.
      Provi a chiedere a Crif la cancellazione delle segnalazioni per mancato avviso. La finanziaria avrebbe dovuto avvisarla dell’imminente segnalazione concedendole 15 giorni di tempo per regolarizzare i pagamenti. Qualora non avessero avvertito anche Sua figlia potrebbe provare anche lei a chiedere la cancellazione. Poi ci faccia sapere com’è andata. Per quanto riguarda il mutuo con la segnalazione negativa in evidenza non è possibile ottenerlo, nemmeno con garanzie quali il tfr. Anche la seconda alternativa non è veritiera in quanto non è possibile chiedere la cancellazione delle segnalazioni negative che hanno dei termini di legge per essere cancellate. Può provare solo la strada che Le ho suggerito perché anche da sito di Crif è previsto che il cliente venga avvisato prima di essere segnalato.
      Saluti.

  46. Salve sono impiegato in un azienda s.r.l. Dal 2001 a tempo indeterminato con uno stipendio medio di 1600 risulto iscritto come cattivo pagatore anche se ho sempre pagato tutto come posso ottenere un prestito di 3000 \4000 grazie

  47. Buongiorno,volevo esporre le mie problematiche per sapere se c’è una possibilità di ritrovare un po di serenità mentale.Nel 2012 esattamente il 10 ottobre ho richiesto un prestito di 20.000,00 euro10.000,00dei quali servivano ad estinguerne uno precedentamente stipulato,il rimanente a saldo di un’autovettura acquistata.
    72 rate da euro 388,61 comprensivi di assicurazione premio vita,premio danni permanenti,rate pagate tutte regolarmente fino un po di tempo fa,ho acquistato una cucina con delle rate da 156,51 con scadenza prestito Maggio 2016 prestito fatto a mio nome ma che pagava la mia povera suocera che purtroppo è morta ed io mi ritrovo con questa
    altra piccola rata,anche queste pagate tutte regolarmente ora da qualche mese con ritardo ma pagate tutte.
    Io lavoro in una gioielleria (Gold Idea srl ) a Catanzaro a tempo inderminato una busta paga di Euro 1740,00 ho un fitto di euro 336,00 mensili in casa ci sono delle altre piccole entrate non documentabili.
    A questo punto io vorrei richiedere un prestito di 15-16 mila euro per chiudere i due e qualche tributo, potendomi accollare una rata mensile intorno alle 250,00 che mi farebbe respirare e pagare senza problemi.
    Avete modo di indirizzarmi verso questa soluzione.

    • Buongiorno Antonio.
      Se l’azienda ha più di 4 dipendenti a tempo indeterminato è possibile valutare la cosa.
      Saluti.

  48. Buongiorno, spiego un pò la situazione capitata a mio padre: ha lavorato per anni come artigiano e per malattia (semi-cecità) a 44 anni percepisce una pensione d’invalidìtà del 100%, pensione di lavoro 500 euro+invalidità+accompagnamento700euro+pensione lavoro coniuge550euro+ivalidità 50 euro, totale 1.800 mensili percepiti dal 2005, aveva e ha ottenuto diversi prestiti in corso con banche e finanziarie senza cessione del quinto dello stipendio, tutti pagati con regolarità, mai saltata una rata fino al 2010 quando è stato chiesto un prestito a Deutsché Bank con una restituzione di rata piuttosto alta 350 euro al mese, regolarmente pagati fino al 2012. Siccome aveva diverse rate da saldare, ha cercato un altro prestito da un’altra finanziaria per consolidamento debiti, ma non gli è stato concesso e la rata da 350 euro insieme alle spese quotidiane, le spese per l’auto, l’affitto, le spese della scuola dei figli e le spese per accontentare i figli, le vacanze estive, risultava essere pesante da sostenere ogni mese, così nel 2012 per la prima volta ha richiesto a Deutsché Bank di modificare, ridurre la rata ad almeno 150-200 al mese, ma nella maniera più assoluta gli è stato negato, è stato richiesto l’intervento di un avvocato, ma niente da fare, non hanno voluto abbassare la rata, sempre nel 2012 il costo dell’affitto Aler è aumentato da 300 a 400 euro al mese, il figlio diplomato e le spese per sostenerlo nella ricerca di un lavoro e il mantenimento di entrambi i figli maggiorenni senza lavoro, sono sorte controversie solo con Deutsché Bank, abbiam parlato con qualsiasi autorità, ma nessuno è sceso a compromessi. Ha iniziato a non riuscire più a pagare le rate dell’affitto, queste nel 2014 saldate tutte grazie all’assistenza sociale. Per quanto riguarda Deutsché Bank hanno iniziato a non riuscire più a saldare le rate e sono sorte le controversie.. telefonate, recupero crediti, avvocati, raccomandate, le segnalazioni in CRIF e banche dati come cattivi pagatori. Agli inizi del 2013 ho trovato sul web una società di assistenza sovraindebitamento con sede legale a Monza accreditata e reputata bene sul web al quale dietro una bassa quota di commissione si sono affidati e dopo molte raccomandate e telefonate, nel 2014 è stato inviato un saldo e stralcio a Deutsché Bank con esito negativo e da parte loro ignorato e cercato di diffamare la società come truffaldina, cosa che la società onesta ha intimato di smettere alla finanziaria con intimazione di querela. A metà del 2014, la società ha ottenuto a fatica una collaborazione di riduzione della rata a 200 euro al mese e così siamo rimasti finora. Rimane la segnalazione in banca dati e CRIF come cattivi pagatori. Ecco spiegata la storia creditizia dei miei genitori, spiego il motivo della richiesta del prestito: tra le rate da sostenere vi è stata l’ultima rata di un auto nuova che il mese di maggio 2015 è stato saldato. L’auto nuova è stata acquistata nel maggio 2010 ottenendo un finanziamento senza cessione del quinto dalla concessionaria Fiat. Nell’ottobre 2014 a causa di una bufera, un albero cadendo ha distrutto l’auto e tra i tempi di attesa e il costo di riparazione superiore al risarcimento dell’assicurazione, si è optato per vendere l’auto incidentata e acquistarne una usata. L’auto usata suggerita dal concessionario con 1 anno di garanzia da dicembre 2014 e imbrogliato mio padre rimasto vittima sulla parola ricevuta a spendere 3.200+trapasso di 600, totale 3.800 in contanti per acquistarla e arrivare a rimanere a piedi 5 mesi perchè è stata una truffa fin dall’inizio, l’auto ancora adesso è trattenuta dal meccanico con continui esiti di riparazione negativi. Mio padre, dunque, desidera: 1. estinguere i debiti precedenti con un consolidamento debiti e restituendo tutto con una rata comoda mensile con la possibilità durante l’anno di modificare almeno 1 volta la rata, se inizialmente la sceglie alta o la vuole abbassare, senza cessione del quinto. 2. un secondo prestito per acquistare un auto usata del valore da 6.000 a 8.000 euro max da restituire in 15,18 o 24 mesi al max senza cessione del quinto. 3. un terzo e piccolo prestito per l’acquisto di un’auto usata e sua messa su strada di 1.500 euro da restituire in 5 mesi con una rata possibilmente intorno ai 300 euro, senza cessione del quinto. Attendo al più presto una vostra risposta, grazie per l’attenzione, cordiali saluti.

    • Buongiorno Ottavio.
      Premesso che noi attualmente valutiamo solo cessioni del quinto e voi non volete farle, ritengo molto difficile, per noi dire impossibile, ottenere i tre finanziamenti richiesti. E’ praticamente impossibile ottenere più prestiti in periodi ravvicinati perché le finanziarie tendono a respingere richieste di prestito quando vedono un prestito recente. La possibilità di variare la rata, inoltre, è data dalla finanziaria, non è un diritto di legge e ci sono poche finanziarie che concedono tale possibilità, per cui tra le varie opzioni è sempre meglio scegliere un prestito con rata bassa per poi estinguerlo anticipatamente quando si ha la disponibilità economica.
      Saluti.

  49. Salve vorrei chiede un prestito personale di 5000 euro lavoro come collaboratrice domestica con contratto tempo indeterminato

    Sono segnalata come cattiva pagatore x finanziamento auto
    vorrei sapere se posso fare richiesta e come
    cordiali saluti
    daniela

    • Buongiorno Daniela.
      Purtroppo non penso abbia possibilità di chiedere un finanziamento intestato a Lei per via della segnalazione negativa. Una qualsiasi richiesta di prestito, quindi, non dovrebbe riportare il Suo nome.
      Saluti.

  50. Salve lavoro presso una s.a.s a tempo indeterminato da piu di 10 anni.sono cattivo pagatore. Attualmente ho una cessione del quinto con scadenza a luglio di quest anno. Ho necessita’ di rinnovarla..avrei bisogno di 20,000euro di liquidita”.
    E’ possibile?

    Saluti

  51. salve, ho una piccola attivita’ aperta da 18 mesi ho una segnalazione al crif per un ritardo nel mutuo (CMQ IN REGOLA CON TUTTE LE RATE)e’ possibile fare un finanziamento aziendale di € 15000?

    • Buongiorno Nunzio.
      La banca l’ha avvertita prima di segnalarla negativamente? Le hanno inviato una comunicazione scritta?

  52. Buonasera,
    Avevo bisogno di una delucidazione, per sicurezza, dovendo richiedere un mutuo ho fatto fare le visure crif experian e Ctc. La visura crif mi è arrivata e tutto risulta a posto compreso un piccolo finanziamento di 420 euro chiesto ed ottenuto con Consel. Sulla visura experian la stessa pisizione (finanziamento con Consel) viene riportato in questo mod nella sezione dell’andamento dei oagamenti :
    0??0000000000D -ho capito che la D sta per non operativo/sospeso e questo può essere perché i bollettini di pagamento non mi erano pervenuti e avevo fatto presente a Consel il problema, non capisco i punti interrogativi anche perché dalle istruzioni si capisce che i mesi di riferimento si leggono da destra verso sinistra , inoltre i punti interrogativi si riferiscono a mesi in cui il finanziamento non aveva più senso ad esistere e come confermatomi da Consel inizio settembre 2012 -fine luglio 2013mentre in experian risulta ottobre (faccio presente che ho estinto il tutto in data 19/03/2013 – anche questo dato confermato da Consel)

    Si tratta di segnalazione negativa?

    Grazie!

    • Buongiorno Stefania.
      Confermo che i dati vadano letti da destra verso sinistra. Detto questo, non ha molto senso che vi siano dei punti interrogativi e poi nuovamente uno zero, e inoltre visto il periodo dei pagamenti mi sembra ad occhio che vi siano troppi dati, per cui penso che le comunicazioni siano state effettuate in modo errato. Detto questo, non so se si possa trattare di un dato negativo, e probabilmente non lo è, ma è possibile contattare experian per chiedere chiarimenti circa la lettura dei dati, non essendoci spiegazioni in merito nella nota esplicativa. Ricevute le opportune spiegazioni potrà poi regolarsi su ciò che deve fare.
      Saluti.

  53. Salve ho una ditta individuale, per ritardo liberatoria di un’assegno postale ho avuto la segnalazione, kiedevo se potevo kiedere un finanziamento di 12000e, la segnalazione e stata fatta a gennaio 2015

  54. Salve, lavoro presso una ditta individuale con contratto a tempo indeterminato reddito circa 1000 euro mensili ma risulto cattiva pagatrice a causa del mio ex marito. Come posso fare per ottenere un prestito?oposso fare cessione o delega?

    • Buongiorno Giusy.
      Purtroppo non penso che attualmente vi siano istituti di credito che concedano la cessione del quinto a dipendenti di ditte individuali.
      Saluti.

  55. Mio marito e iscritto al cri io no lavoro e ho un contratto a tempo indeterminato posso avere un mutuo per comprare la prima casa? .

  56. salve mi servirebbe un prestiti di 12000 euro per chiudere un finanziamentoe avere un po’ di liquidità sono in scritto al crif e x loro sono

    un cattivi pagatore come posso risolvere il problema senza cessione del quinto ma con rid bancario si lavoro con un contratto a tempo inteterminato.
    come posso risolvere.

    • Buongiorno Alessandro.
      Senza cessione del quinto non può. La cessione del quinto è stata pensata proprio per chi risulta cattivo pagatore. Perché vuole evitare la cessione?

  57. Buona sera, ho appena letto le vostre proposte finanziarie.
    Ho un rapporto di lavoro stabile in una solida azienda che mi da un salario netto di 1450 euro al mese netti.
    Sono precario ma ancora per breve tempo.
    Il datore di lavoro firmerebbe la fidejussione per la somma si 15./20.000 euro.
    Questa somma mi occorre per pagare l’anticipo o 15% del valore di un immobile di 130.000 euro che la mia compagna comprerebbe per noi, intestandosi il mutuo di 110/115 mila euro ed ha anche chi le fa da garante per 20 anni di mutuo.
    Essendo un protestato, ma avendo disponibilità economica per le mie rate in essere che pago regolarmente, seppur non tutte, chiedo se voi riusciste a erogare i 20.000 euro che ci servono per acquistare la casa.
    Resto in attesa di potenziali vostre ipotesi di soluzionare questa erogazione.
    Siete i primi a cui chiedo.

    Attendo un riscontro appena potrete.

    Cordialità.

    • Buongiorno Gianfranco.
      Purtroppo devo dirle che non troverà nessuno in grado di concederle un finanziamento, in quanto il protesto non le permette di chiedere un prestito personale, e l’essere precario non Le da la possibilità di accedere ad una cessione del quinto. Detto questo, per precario intende contratto a tempo determinato? se si da quanto lavora? Quando passerà a tempo indeterminato verrà fatto un passaggio diretto senza liquidazione del tfr? In che azienda lavora?

    • Buongiorno Michela.
      Può provare a cercare una finanziaria che conceda il prestito cambializzato. In alternativa una persona deve intestarsi il prestito.
      Saluti.

  58. Salve sono pasqualina, circa un mese fa mi sono recata in una delle agenzie prestiti.per acquistare un’auto di seconda mano, mi è stata rifiutata , perché? In quando avessi una busta paga sufficiente con contratto indeterminato. Però una cosa preciso io un prestito personale già c’è l ho in corso di una piccola cifra è fra 2 mesi finisco.nn so il motivo. Grazie per la vostra cordialita

    • Buongiorno Pasqualina.
      Ha provato a chiedere la Sua visura Crif per verificare che non vi siano segnalazioni negative?

  59. O avuto disguidi di pagamenti presso una filiale che mi aveva concesso un finanziamento. Poi la filiale a cambiato identità. Io non son stato avvisato i tempo è così ci son stati ritardi. Mi an segnalato alla crif. Io o regolarizzato i miei pagamenti . Ma tale disguido non è stata colpa mia . Ora non viene concesso altro finanziamento per acquisto di auto. Non trovo giusto ciò che è successo ., come trovare una soluzione. I io un reddito. Indeterminato.

  60. Sono segnalato in crif e per causa mia non accettano finanziamento a mio figlio con contratto a tempo indeterminato ci sono soluzioni?

    • Buongiorno Ciro.
      Suo figlio deve attendere 30 giorni dall’ultima richiesta e poi provare con un altro istituto di credito. Non tutte le finanziarie e banche effettuano controlli sul nucleo familiare, e sicuramente è meglio non rivolgersi a chi conosce il vostro rapporto di parentela.
      Saluti.

  61. Salve o 19 anni e sono precario lavoro in una abbigliamento donna volevo sapere e possibile chiedere un prestito di 7000.00 euro ?

    • Buonasera Gaetano.
      Può provare, ma solo con la firma di un garante data la Sua posizione contrattuale.
      Saluti.

  62. Salve sono 2 anni e 10 mesi che faccio la badante sono segnalata anchio cattiva pagatrice sono straniera extracomunitaria e ho urgentemente bisogno di un prestito di 5
    000 aspetto un vostra risposta grazie

    • Buonasera Denise.
      Purtroppo non ha la possibilità di chiedere un finanziamento intestato a Lei data la segnalazione.
      Saluti.

  63. Buona sera, sono inscrito come cattivo pagatore ed ho bisogno di un prestito di 5000, ho gia la cessione del quinto
    e l’unica soluzione sarebe un cambializzato.Voi l’ho fatte, magari qualch altra soluzione.

    Grazie.

    • Buonasera Marius.
      Purtroppo non la facciamo al momento. Ha pensato alla delega di pagamento o al rinnovo di cessione?

  64. Salve, sono pensionato 72 anni, sono nella black list, nel 2013 ho rinnovato la cessione del quinto che finirà nel 2023, prendo 1550 al lordo meno le detrazioni e tutto, ora prendo al netto 950-980, mi servono 2000 euro per pagare dei corsi professionali a mio nipote disoccupato, sulle spalle ho un prestito di 100.000 euro fatto 25 anni fa con 3 firme, mia, di mia moglie, e del terzo proprietario della casa, ed era il terzo proprietario della casa che doveva estinguere il debito, ma per ironia della sorte è morte dopo qualche mese e il debito è ricaduto su mia moglie e su di me, abbiamo pagato 40.000 euro subito e i restanti 60.000 sono rimasti insoluti per 25 anni e lo sono tutt ora, e in più c’è una rata di anni fa di 280euro che l’imps non ha pagato non so perchè, era l’ultima rata di una cessione del quinto che io mi rifiuto di pagare perchè comunque mi è stata detratta dalla pensione, a chi l’ha data l’inps non lo so. Inutile dire che ho girato almeno 9 banche per cercare di avere questi maledetti 2000 euro e non ho concluso nulla. La mia domanda è— Voi potete aiutarmi con una qualsiasi tipologia di finanziamento?

    • Buongiorno Ubaldo.
      Quando si hanno delle segnalazioni negative nelle banche dati creditizie l’unica soluzione è la cessione del quinto. Ma se ha già una cessione del quinto in corso non rinnovabile purtroppo non è possibile fare altro.
      Saluti.

  65. SALVE HO BISOGNOD I UN PRESTITO MA NON PER COLPA PIA SONO ISCRITTA COME CATTIVO PAGATORE POSSO RICHIEDERE UN PRESTITO CAMBIALIZZATO A FIRMA SINGOLA?
    E SE SI FINO A CHE SOMMA SI PUO CHIEDERE?
    GRAZIE

  66. POICHE’ SONO STATO SEGNALATO IN CRIF , E LA MIA SITUAZIONE E IN RECUPERO, HO GIA IN CORSO UNA CESSIONE CON PAGAMENTO IN REGOLA, PER MOTIVI PERSONALI E POSSIBILE AVERE ANCORA UN PICCOLO PRESTITO. GRAZIE

    • Buonasera Antonio.
      Se ha delle segnalazioni negative può provare solo con il rinnovo della cessione del quinto o con la delega di pagamento.
      Saluti.

  67. Salve sono un cameriere dipendente ingaggiato a tempo indeterminato volevo sapere se è possibile un prestito personale di 30000 euro..con busta paga di 1400,00.Ho già in corso un altro finanziamento…grazie

    • Buonasera Leonardo.
      Se ha pagato sempre bene potrebbe provare, ma sicuramente Le chiederanno la firma di un garante perché a firma singola, visto l’importo che chiede e visto l’impegno in corso, potrebbe essere difficile riuscire ad ottenere il prestito.
      Saluti.

  68. Salve sono assunta dal primo novembre 2014 con contrarro a termine il 30 aprile 2015 che si rinnoverà a tempo determinato o indeterminato, con negatività, esiste un modo per ottenere un piccolo prestito di 500 euro da restituire entro il termine del mio contratto?

    • Buongiorno Debora.
      Se ha delle segnalazioni negative purtroppo no. Potrebbe con un contratto a tempo indeterminato provare a chiedere la cessione del quinto.
      Saluti

  69. Salve sono un operaio di una piccola impresa con 6 dipendenti e sono stato segnalato dalle banche,avrei bisogno di un prestito di 5000 euro come posso fare grazie

    • Buonasera David.
      Deve cercare una finanziaria che ancora conceda la cessione del quinto per dipendenti di piccole aziende. Purtroppo le anticipo che sarà difficile perché tutte le finanziarie di nostra conoscenza hanno sospeso quel prodotto.
      Saluti.

  70. Sono imprenditore protestato sto cercando tutte le varie formule e maniere per avere un finanziamento di € 30000.= vedo però che non si riesce a venirne a capo la cosa e alquanto urgente, anche che sia cambializzato. Se avete qualche idea o consiglio da darmi Grazie!!!!!!!!!!!

    • Buongiorno Maurizio.
      I cambializzati non li fa nessuno da tempo. Purtroppo al momento soluzioni per autonomi protestati non ci risultano esistere.
      Saluti.

  71. salve mi servirebbe un prestiti di 5.000 euro pero sono in scritto al crif e x loro sono

    un cattivi pagatore come posso risolvere il problema si lavoro con un contratto a tempo inteterminato.
    come posso risolvere.

  72. Salve sono un piccolo imprenditore senza problemi bancari ho purtroppo uno storico esiguo in quanto ho sempre fatto piccoli finanziamenti come posso fare x avere 100000 euro x una nuova impresa

    • Buongiorno Riccardo.
      Di questi tempi i finanziamenti per le imprese sono davvero difficili da ottenere. Ad ogni modo solo una banca potrebbe concedere tale importo dietro la presentazione di un progetto ben definito.
      Saluti.

  73. Salve io ho un prestito che non pago piu le rate da due mese e anche debito di carta di credito io voglio chiedere possono prendere quinto di stipendio e quando tempo dopo 6 mese per esempio e ho pagato 8 rate e posso chiedere un prestito di 15 milla sono dipendente privato inditerminato lavoro da un anno e mezzo. Grazie

    • Buongiorno Mohamed.
      Le tempistiche per il pignoramento dipendono dalla finanziaria, che deve agire per vie legali, ma finché non lo fanno non si arriva al pignoramento. Se non sta pagando il finanziamento non può chiedere un prestito purtroppo perché ormai sarà segnalato negativamente nelle banche dati creditizie.
      Saluti.

  74. sono un pensionato i posso chi edere un prestito di consolidamento npdap ho 2 prestiti un quinto e un personale che finisco di pagare tra il 201718 dei 2 prestiti sulla busta paga ho pagato oltre il 50 x cento preciso che sulla busta paga ho una trattenuta di pignoramento facendo richiesta posso consolidare i due prestiti grazie

    • Buongiorno Ciro.
      Si può valutare il rinnovo della cessione e verificare che ci sia lo spazio per estinguere il pignoramento e/o il prestito.
      Saluti.

  75. Se sono iscritto al nero su banca dati posso chiedere il rinnovo spdel quinto e della delega? Mi hanno risposto che ho poco TFR in ditta ma ne ho tanto fuori con l’assicurazione contratto a tempo indeterminato

    • Buongiorno Marco.
      Le segnalazioni negative non hanno niente a che vedere con la cessione del quinto e la delega. per quanto riguarda il tfr, invece, spesso i fondi assicurativi non sono presi in considerazione. La cosa migliore da fare sarebbe spostare il tfr dal fondo assicurativo al fondo di categoria.
      Saluti.

  76. Sono segnalato nel crif, sono dipendente presso azienda ospedaliera s.camillo forlanini dal giugno 2010 a tempo determinato sempre rinnovato, cosa devo fare per ottenere piccolo finanziamento?

  77. Buonasera sono dipendente statale in pensione, ho bisogno di un prestito di 15.000€ circa per acquisto auto; ho già fatto cessione del quinto . Le finanziarie non passano a causa di una protesta con una finanziaria che mi ha letteralmente TRUFFATO(nel 2011) Inutile dire che hanno sempre ragione loro . Vorrei sarete cosa fare x ottenere questo prestito personale, sono anche disposto ad allegare proprietà terrene come garanzia! Attendo risposte

  78. Sono pensionato ex inpdap, ho un cessione del 5, vorrei richiedere un prestito di 8\10 mila euro ma mi viene negato siccome l’INPS non rilascia la quota cedibile. Prefetto che sono segnalato in crif. Posso ottenere un prestito?

    • Buongiorno Luciano.
      Se risulta segnalato in crif non può ottenere un prestito personale diverso dalla cessione del quinto. Perché l’inps non rilascia la quota cedibile?

  79. Salve,avrei bisogno di un prestito ,€ 12000 presumo di essere segnalato in banca dati in quanto tempo fa ho ritardato in alcuni pagamenti ma poi saldati regolarmente,l’unica soluzione sarebbe la cessione del quinto ma l’azienda in cui lavoro no supera i 16 dipendenti sarebbe inutile fare richiesta,una soluzione quale potrebbe essere?

    • Buongiorno Salvatore.
      Deve trovare una finanziaria che ancora conceda il prodotto small business come cessione del quinto. Purtroppo altri prodotti non ci sono. Tempo fa c’era il prestito fiduciario ma sembra che attualmente nessuno lo conceda più.
      Saluti.

  80. buonasera volevo esporre un mio quesito ho stipulato una cessione decennale sono passati 5 anni e la vorrei rinnovare solo per poter chiudere i restanti debiti che ho volevo sapere quanto posso richiedere visto che lavoro in una ditta con meno di 16 unità grazie

    • Buongiorno Lorenzo.
      Non è possibile dirglielo senza visionare la documentazione, ma ad ogni modo potrebbe avere molte difficoltà a rinnovare la cessione attualmente. Le cose da 5 anni ad oggi sono cambiate, e poche finanziarie ancora concedono la cessione del quinto a dipendenti di aziende con meno di 16 dipendenti.
      Saluti.

  81. Buongiorno, vorrei avere delle informazioni in merito alla possibilità di ottenere un prestito. Ho un contratto di lavoro che al momento è a tempo determinato, ma vorrei parlarne con l’azienda per capire se si può trasformarlo già ora in contratto a tempo indeterminato. Sono segnalata in banca dati perché avevo dei prestiti che, causa perdita del lavoro, non ho potuto pagare. il mio stipendio èbuono (2000 euro netti mensili) ma ho possibilità di ottenere un piccolo prestito di circa 5.000 euro (per pagare tasse del 2012 e acquistare una macchina usata?).
    Premetto che mia madre potrebbe aiutarmi ma non vuole farlo, quindi non posso avvalermi di un garante che sia un mio familiare.
    Grazie

    • Buongiorno Tiziana.
      Se è segnalata in banca dati, anche con un garante non potrebbe ottenere il prestito personale.
      Potremmo, però, valutare la cessione del quinto, ovvero il prestito in busta paga.
      Saluti.

  82. Buongiorno, leggendo tutti i commenti nn ho trovato qualcosa che faccia al caso mio, ho avuto dei prestiti in passato con rate pagate in ritardo, ho chiuso il tutto con un unica soluzione di tot €, questo accadeva nel 2010, mi sono fatto rilasciare anche la lettera di quietanza che attesta il fatto, ad oggi però passati 4anni dal fatto risulto ancora in Crif e anche un piccolo prestito mi viene rifiutato! Praticamente sono “bollato” a vita da quello che ho capito! Etichettato come un delinquente nonostante non abbia alcun debito ed essendo lavoratore a tempo indeterminato!

    • Buongiorno Emanuele.
      Se sono passati 4 anni dall’estinzione del debito devono cancellarla. Faccia richiesta di cancellazione a Crif. Detto questo, c’è comunque la possibilità della cessione del quinto se lavora come dipendente.
      Saluti.

  83. salve dott badiali , . ho urgenza di sapere gentilmente ho un finanziamento in corso da 5 anni mi è rmasta una somma residua di 1000 euro ma in questo periodo non riesco a pagare nessun bollettino . cosa può accadere ? ho gia un altro prestito con una cassione del quinto .
    saluti grazie tante

    • Buongiorno Fabrizio.
      Se dovesse tardare alcune rate sicuramente partirebbe una segnalazione negativa in crif. Ciò le impedirebbe di ottenere nuovi finanziamenti fino a quando non avrà sistemato la situazione. Oltre a questo, la finanziaria potrebbe agire per vie legali e si potrebbe arrivare al pignoramento dei beni di proprietà. Chiaramente ci vuole del tempo perché si arrivi a quel punto.
      Saluti.

  84. buongiorno vorrei esporre il mio problema da premettere subito che io oh una piccola attivita edicola e tante altre cose quindi lavoro , comunque il mio problema e oh un prestito che prima che una ditta con cui lavoravo pagavo regolarmente e puntuale poi e successo che loro anna fallito e non mi anno piu pagato io ora con quetsa attivita nuova da 2 anni sto piano piano pagando il debbito ma il problema e che mi anno fatto la classica proèpost saldostraccio di 20mila euro ma nessuna banca mi fa il finanziamento per chiudere questo per che sono segnalato voi potete farlo aspetto una vostra risposta grazie

    • Buongiorno Franco.
      Attualmente è possibile ottenere un finanziamento se si è cattivi pagatori solamente se si lavora come dipendenti o pensionati. L’unico altro prodotto è il prestito cambializzato, ma non sappiamo chi attualmente conceda ancora questo prodotto.
      Saluti.

  85. Buongiorno,
    non so proprio a chi rivolgermi…avrei bisogno di un piccolissimo prestito per poterne chiudere un altro ma ho già una cessione del quinto che non è rinnovabile e non so proprio come fare. Vorrei sapere se eventualnente, avete delle soluzioni da propormi. Grazie mille.

  86. Buonasera volevo chiedervi visto che io ho sia il quinto che la delega in busta paga sono assunto a tempo indeterminato entrambi sono rinnovabili ma mi vengono sempre respinte perchè le assicurazioni non assumono l’azienda per la quale lavoro. Voi dite nel vostro blog che date possibilità anche a cattivi pagatori e segnalati in banche dati, ma dai commenti che leggo bocciate ogni tipo di richiesta. Quindi fatemi capire che possibilità date alle persone che hanno queste problematiche se poi ciò che dite che potete fare non riuscite a farlo, spero mi sapiate dare una risposta a riguardo
    cordiali saluti
    Enrico.

    • Buongiorno Enrico.
      Non so in che commenti abbia letto che bocciamo ogni richiesta, i commenti nel nostro blog nel 99% dei casi vengono scritti da persone che hanno fatto richiesta con altre finanziarie. Detto questo, e premesso che i prodotti a nostra disposizione non sono decisi da noi ma di chi ce li fornisce, Le confermo che possiamo finanziare anche i cattivi pagatori, ma come in tutte le cose ci sono dei limiti, purtroppo non è possibile finanziare tutti, sarebbe bello se fosse così, ma la realtà è che per poter ottenere un finanziamento occorre avere determinate caratteristiche.
      Saluti.

  87. Buongiorno,
    vorrei sapere se fosse fattibile ricevere una cessione del quinto con la solidarietà, appena 25 ore al mese.
    Grazie.
    Gianluca

    • Buongiorno Gianluca.
      Dipende dall’azienda in cui lavora, ma in linea generale fino a 40 ore mensili la cosa è valutabile.
      Ci invii la sua richiesta di contatto tramite l’apposito modulo o ci scriva una mail con il suo recapito a direzione@4credit.it
      Saluti.

  88. buondi ho chiesto la rinegozazione di una delega di pagamento ed ho versato il 40% delle rate. In data odierna ho ricevuto la chiamata della finanziara con cui volevo rinegoziare Coges e mi ha fatto una serie di domande su prestiti in corso e problematiche inerenti agli stessi. Preciso che sono iscritto al Crif per dei pagamenti in ritardo e cambiali insolute (3) ed avevo bisogno di liquidità per fare un Saldo e Stralcio per due Prestiti per un ammontare di circa 8000 euro mentre il totale che mi resta da pagare è di 20000 euro. Mi hanno negato la rinegozazione della delega anche se sono un dipendente Statale con 16 anni di servizio stipendio circa 1400 euro al mese. Come si puiò risolvere la cosa ma soprattutto potevano negarmi la rinegozazione??Ringrazio anticipatamente per un eventuale risposta precisando che non ho pignoramenti sullo stipendio.

    • Buongiorno Angelo.
      La finanziaria ha tutto il diritto di negare la richiesta di rinnovo. Detto questo, generalmente cessione del quinto e delega non guardano le segnalazioni negative presenti nelle banche dati creditizie.
      Provi a inviarci la sua richiesta di contatto e valuteremo la cosa senza impegno.
      Nel parlare con il consulente spieghi già la vicenda e dica a chi si è rivolto.
      Saluti.

  89. SALVE VOLEVO SAPERE SE DOPO AVER PAGATO DUE FINANZIAMENTI UNO DA 13000 E LALTRO 4000 FINITI DI PAGARE RISPETTIVAMENTE (CON QUALCHE RITARDO MAGGIO 2008 DI 4RATE PER POI ESTINGUERE TUTTO IL FINANZIAMENTO IL 2008 SETTEMBRE . E L’ALTRO IL 2010 ,PAGATO REGOLARMENTE,ORA HO UNA DITTA INDIVIDUALE CON UTILE NETTO DI 4900 modello unico 2013 (esssendo che lavoro con molti assegni ,uno mi e protestato di cui pagato ,ma ancora protestato)premetto che la banca mi conosce lavoro tranquillamente con assegni ancora tutt ora)VOLEVO RICHIEDERE IL PRESTITO DA QUELLO PAGATO REGOLARMENTE di 5mila euro,secondo lei e possibbile che questo me lo accettano? oppure posso trovare una soluzione a questo mio problema?
    N.B non so’ se sono ancora iscritto al crif o altro..

    • Buongiorno Natale.
      Ha provato a fare una visura Crif per verificare se il protesto sia visibile? Non tutte le finanziarie fanno la visura protesti per cui se non visibile da crif, la sua richiesta di prestito potrebbe anche essere accettata.
      Saluti.

  90. Sono iscritto alla crif per ritardo di qualche pagamento e ho bidìsogno di liquidità per azzerare degli impegni mensili che non riesco più a sostenere, quale soluzione a breve si può organizzare in tal senso.
    Chi può dare una mano per dar fine ha questa pressione per una rata non pagata?
    grazie

    • Buongiorno Marco.
      Se parla di 24 mesi sta parlando di ritardi, per cui si intendono 24 mesi dalla regolarizzazione delle rate.
      Saluti.

  91. Boungiorno,
    Ho dubbi adesso. Ieri ho fatto la richiesta per prestito a Agos Ducato online usando loro sito web. Ma con problema tecnica del mio conessione internet, in fine della richiesta disconesso dal internet. mancava poco solo firma digitale. poi secondo giorno ho fatto nuovamente una richiesta del prestito. Nessuno mi ha risposto fino a adesso. Adesso ho dubbi, none che mi rifiutano se state registrate 2 diverse richieste da me? E una problema?

    • Buongiorno Zayar.
      Se non è arrivato fino alla fine non penso che la richiesta sia stata registrata. Inoltre se si tratta dello stesso istituto vedranno che la richiesta è stata fatta sempre a loro e capiranno che si tratta di un errore.
      Saluti.

  92. Salve,
    sono un cattivo pagatore e ho fatto richiesta di finanziamento con Agos Ducato ma mi e’ stata respinta.
    Ho provato anche con la cessione del quinto ma purtroppo anche questa e’ stata respinta perchè sono dipendente edile.
    Volevo a questo punto sapere se con un garante potevo richiedere un prestito.
    Grazie in anticipo.

    • Buongiorno Alessandro.
      Anche con un garante, se si è segnalati in crif, la richiesta verrebbe comunque respinta. L’unica possibilità è trovare una finanziaria che ancora conceda il prestito cambializzato, o in alternativa non risultare nella richiesta di prestito.
      Saluti.

  93. salve…ho un dubbio…….io ho fatto una finanziaria nel 2001 che poi x nn e stata pagata…a quel punto e intervenuta una societa di riscossionio..e ho firmato delle cambiali…….chiedo il debito conn la finanziaria e apposto dal momento che e entrata la societra di riscosioni….e se si …dovrei essere cancellaton dal crif visto che e passato cosi tanto tempo………grazie in anticipo

    • Buongiorno Richard.
      Deve verificare se in crif il debito sia stato segnalato come estinto. Dalla data di estinzione devono passare 36 mesi.
      Saluti.

  94. Egr. Sig. Badiali, buonasera Le ho inviato diverse comunicazioni e posto diverse domande perchè non mi risponde?
    Io sono una commerciante che a causa della crisi economica si è trovata nell’impossibilità di far fronte alle rate del proprio finanziamento personale, risultando cattivo pagatore e iscritta al CRIF.
    Purtroppo personalmente non riesco più a pagare e a sanare la mia situazione, non riesco a trovare un garante, non ho accesso a finanziamenti ecc,ecc…Possibile che nessuno tra banche e finanziarie ci possa dare un pò di ossigeno per fiatare e non affondare e far affondare la nostra attività…
    Perchè non ci concedono un pò di fiducia come viene data a NOMI ALTISONANTI- DITTE CHE POSSONO AVVALERSI DI GARANZIE COME TITOLI, IMMOBILI O QUANT’ALTRO…NON C’E’ UN PO’ DI UMANITA’ PER COLORO CHE CREDONO NEL PROPRIO LAVORO E NELLA PROPRIA ATTIVITA’ E CHE INVECE SONO LASCIATI NELLA DISPERAZIONE PIU’ TOTALE..
    E’ VERGOGNOSO CHE CONTINUINO A BOMBARDARCI DI PUBBLICITA’: PRESTITI ANCHE A AUTONOMI, SEGNALATI CRIF E CATTIVI PAGATORI.
    E’ UNA GRANDISSIMA PRESA PER IL C..O….CI RIVOLGIAMO NON PER RICHIEDERE FINANZIAMENTI BANALI, COME X FERIE, MACCHINA (CHE PER L’AMOR DI DIO POTREBBE ANCHE SERVIRE) CELLULARI O ECC,ECC,ECC, MA PER SALVARE IL LAVORO…
    E’ POI SI LEGGE SUI GIORNALI DI GESTI ESTREMI QUANDO CHI DOVREBBE DARTI UN MINIMO DI AIUTO TI ABBANDONA..
    OGGI COME OGGI NESSUNO DEI PICCOLI IMPRENDITORI, COMMERCIANTI O ARTIGIANI RIESCE A FAR FRONTE A TUTTE LE SPESE, E ALLORA PERCHE’ NON CI DATE UNA MANO….
    QUESTA VOLTA MI RISPONDA LA PREGO…
    IO VOGLIO, FORTISSIMAMENTE VOGLIO, MANTENERE LA MIA IMPRESA E GARANTIRE IL LAVORO A CHI COLLABORA CON ME ..DATECI UNA POSSIBILITA’

    SONO VERAMENTE DISPERATA E MI CREDA LE PARLO COL CUORE IN MANO E CON LA MASSIMA SINCERITA’

  95. Diciamo che e quello che ho fatto aspettare i 30 gg il problema e che all epoca nessuno mi aveva spiegato che dopo un rifiuto bisognava aspettare e io ho fatto una serie di richieste automaticamente negate e gira che ti gira le finanziarie son quelle in pratica tutte mi hanno negato per una volta un prestito quindi son fregato in sostanza?

    • Buonasera Andrea.
      Dovrebbe trovare altre finanziarie, oppure attendere un periodo di tempo maggiore, magari fornendo un garante, ma non ci sono garanzie che la richiesta vada a buon fine. Purtroppo difficilmente le finanziarie accettano una richiesta già respinta in precedenza.
      Saluti.

    • Salve sono sign.Esposito,per colpa di qualcuno la mia azienda e’purtroppo al collasso,protestato e parecchie rate arretrate.
      Ormai le cose piu’facili mi sono diventate delle imprese.
      Ho un’attiviva’che si occupa della vendita di pavimenti e rivestimenti in pietra naturale ma la grande crisi ha dimmezzato il nostro lavoro.
      Sono alla ricerca di un prestito perche’voglio introdurre nuovi articoli in modo che si allarghi la vendita.
      Il prestito sara’restituito mensilmente con cambiali.

    • Buonasera Aniello.
      Attualmente non ci risulta vi siano finanziarie in grado di concedere un prestito cambializzato.
      Saluti.

  96. Salve volevo sapere una cosa io ero segnalato in crif passati i 24 mesi ho chiesto una visura del crif della ctc e dell experian se si scrivono cosi…cmq non risulto segnalato da nessuna banca dati ho un quinto dello stipendio e richiedendo 2000 euro mi rifiutano il prestito personale perche???

    • Buongiorno Andrea.
      Le segnalazioni negative non sono l’unica ragione dei rifiuti. Attenda 30 giorni dall’ultima richiesta e poi provi nuovamente. L’importante è non rivolgersi a chi le abbia già negato un prestito in passato o anche alle finanziarie con le quali aveva avuto i problemi.
      Saluti.

  97. SALVE, SONO UN ARTIGIANO E AVREI BISOGNO DI UN PRESTITO DI 5000 EURO. DATO CHE SONO SEGALATO PER RITARDI DI PAGAMENTO, MI RIFIUTANO IL PRESTITO. COSA POSSO FARE?

    • Buongiorno Massimo.
      L’unica possibilità è il prestito cambializzato, ma purtroppo attualmente non abbiamo informazioni circa eventuali finanziarie che ancora lo concedano.
      Saluti.

  98. Salve vorrei chiedere se è possibile ottenere un prestito con pensione di invaliditá con un lordo di 570 euro mensili peró cattivo pagatore per pagamenti in ritardo.cordiali saluti

    • Buonasera Dommi.
      Con una segnalazione negativa si può procedere solo con la cessione del quinto. tolta la rata (in genere minimo 50 euro) per la maggior parte delle finanziarie devono restare disponibili al cliente almeno 500 euro. Di conseguenza può provare solo se ha una pensione di almeno 550 euro netti. Alcune finanziarie invece che 500 euro considerano l’importo della pensione minima, aggiornato periodicamente dall’INPS, in genere intorno ai 480/490 euro.
      Saluti.

  99. buon giorno , sono una persona in mobilità ordinaria e percepisco euro 1300 circa vorrei sapere se potrei usufruire di un prestito pari a euro 5000. la informo che sicuramente mi trovo iscritto nelle liste cattivi pagatori ( colpa di una ex … ) ma nn ho un garante posso fare richiesta e come . grazie x la collaborazione distinti saluti.

    • Buongiorno Dante.
      Purtroppo con una segnalazione negativa in Crif non può richiedere un prestito, non potrebbe nemmeno con un garante. L’unica possibilità è il prestito fiduciario, ma attualmente non abbiamo informazioni circa una eventuale finanziaria che ancora lo conceda.
      Saluti.

  100. Sono un dipendente amministrativo. Cerco un prestito per euro 10000. purtroppo tempo fa ho avuto disguidi bancari risolti ma sono segnalato in CRIF. Capacità di restituzione documentata con rate mensili.
    Chi può aiutarmi?
    NON EFFETTUO NESSUN TIPO DI PAGAMENTO ANTICIPATO TRANSFERT DI OGNI GENERE E BONIFICI PER SBLOCCARE FINANZIAMENTI

    • Buonasera Gianluca.
      Non chiediamo alcun pagamento anticipato, e nemmeno posticipato.
      Possiamo valutare la possibilità di una cessione del quinto nella sua situazione.
      Alternative purtroppo non ce ne sono.
      Saluti.

  101. salve sono stato segnalato come cattivo pagatore x chè avevo un prestito con una finanziaria la Pitagora con la cessione del quinto poi l azienda dove lavoravo ha chiuso il reparto per questioni di rifacimento e sistemazione non ho potuto più pagare ma avevo sottoscritto un assicurazione con la finanziaria stessa di euro 958 che copriva il restante importo in più l azienda ha versato x intero la liquidazione t.f.r. di Euro 3800 l importo del prestito era di 7500 euro eppure mi hanno segnalato e altre finanziarie mi hanno rifiutato un prestito di 2500 euro sono assunto a tempo indeterminato dal 01/11/2011 cosa devo fare x avere un prestito di 2500 euro con la cessione del quinto l azienda x qui lavoro è una s.n.c con 16 dipendenti

    • Buongiorno Giuseppe.
      Purtroppo quando si lavora per aziende così piccole occorre avere un buon tfr, generalmente circa 6000 euro ed essere assunti più o meno da 5/6 anni affinché si possa valutare la richiesta di cessione del quinto.
      Saluti.

  102. Buongiorno ho un debito con la banca per un paio di finanziamenti che non riesco a pagare ho bisogno di un finanziamento per chiudere i miei finanziamenti aperti e ripartire da zero potendo così poi pagare nuovamente senza problemi
    Ho richiesto tramite mia moglie la cessione del quinto ma è stata rifiutata poiché è una srl con pochi dipendenti e non abbiamo nemmeno un garante che posso aiutarci
    Partendo dal presupposto che io sono da poco diventato legale rappresentante di una societa non ho reddito dimostrabile pertanto non trovo modo di accendere ad alcun tipo di finanziamento risultando poi cattivo pagatore e mia moglie idem come posso fare ?

    • Buongiorno Maurizio.
      Potreste cercare una finanziaria che ancora offra il prestito cambializzato. Purtroppo attualmente non siamo in grado di indirizzarvi verso un istituto di credito in particolare.
      Saluti.

  103. salve..
    mio marito nel 2012 a avuto un prestito di 3000 euro
    con credito consumit… e da mesi non paga piu
    le rate per mancato stipendio ¿cosa succedera ?
    come agiscono loro in questi casi!
    grazie

    • Buongiorno Yuliana.
      Se la finanziaria agisse per vie legali si potrebbe arrivare al pignoramento del quinto dello stipendio, se suo marito lavora come dipendente, o di altri beni mobili di proprietà.,
      Saluti.

  104. Buongiorno,

    sono stato socio di una cooperativa e a suo tempo ho fatto da garante per un prestito.
    La cooperativa nel frattempo ha chiuso, ma il debito non è stato totalmente estinto ed adesso mi ritrovo con una segnalazione al crif e l’impossibilità di chiedere un finanziamento.
    Lavoro ormai da più di 10 anni presso una grande azienda con contratto full time, quindi con busta paga.
    Vi chiedo, vista la mia situazione, un’eventuale richiesta di prestito con cessione del quinto dello stipensio verrebbe respinta?
    Grazie
    Paolo

    • Buongiorno Paolo.
      Le segnalazioni negative non incidono su un’eventuale richiesta di cessione del quinto, salvo che la finanziaria al quale dovesse richiedere la cessione del quinto non faccia parte dello stesso gruppo della finanziaria con la quale ha smesso di pagare il finanziamento.
      Saluti

  105. sono un dipendente alitalia in mobilità e tra un anno entrerò in pensione.ho bisogno di un miniprestito ma ho difficoltà perchè appunto,a dispetto di chi dice che il cud dell’inps è sufficente,non ho come si suol dire una pezza d’appoggio.ci sono soluzioni?grazie mario sarbia

    • Buonasera Mario.
      L’unico modo è il prestito personale, ma con la firma di un garante, perché quando si è in mobilità poche finanziarie sono disposte a concedere un finanziamento.
      Saluti.

  106. Sono unimpiegatodi un ufficio, e mi trovo in difficoltà economiche causa divorzio dal mio coniuge. Finanziamento per 25000 (euroventicinquemila)
    Restituzione certificata e garantita. Ho avuto segnalazioni in CRIF ecco perché mi rifiutano il prestito.
    Non rispondo a email di gente estera e da località Benin, Costa d’Avorio ecc.
    Non anticipo nessun tipo di spesa. Sono stato truffato una volta ma poiché sono un professionista presidente di un ufficio e non uno sprovveduto alla fine dopo mille denunce ecc..sono riuscito a riavere la somma versata prima di ricevere il “non prestito”. Premesso resto in attesa:
    Saluti.
    Gianluca

    • Buongiorno Claudio.
      Che lavoro fa? Ha segnalazioni negative nelle banche dati creditizie?
      Saluti.

  107. ciaomi chemo anca sono un po cofuza come e posibele che sono come malla pagatore si io pago tutto sollo che me stato rifutato solo la carta di credito per favore come faci dove dovre andare per mi poi dire come faci io a nu esere piu malla pagatore
    si io pago tutto aiuto mi per favore grazie

    • Buongiorno.
      Le richieste rifiutate vengono segnalate in Crif, questo non significa essere cattivi pagatori. Infatti il rifiuto resta visibile per un massimo di 30 giorni, poi si cancella in automatico.
      Saluti.

  108. Salve sono stato segnalato come cattivo pagatore, no protesti o pignoramenti, ho urgente bisogno di un finanziamento, anche cambiali, ho già cessione non rinnovabile, no delega, no garante. contattatemi prima possibile.
    Un saluto

    • Buongiorno Fiorella.
      Per essere contattata da uno dei nostri agenti le basta compilare il modulo di contatto cliccando sul pulsante relativo al prodotto di suo interesse.
      Saluti.

  109. Salve, io ho provato a fare la cessione del quinto ma nn me lo accettano solo perche mn si trovino delle assicurazioni che coprino le sale bingo E’ possibile ??? Ho un contratto a tempo indeterminato

    • Buongiorno Irene.
      Purtroppo le confermo che le assicurazioni non gradiscono le sale bingo, ritenute categoria a rischio come altre categorie.
      Saluti.

  110. Salve, avrei bisogno di un’informazione riguardante crif.
    Ho una segnalazione a causa di un finanziamento per cui ho fatto da garante che al momento è in sofferenza (ultime rate non pagate), ma la cosa è in via di risoluzione. Dico che è in via di risoluzione in quanto la finanziaria mi ha proposto una chiusura con transazione (a saldo e stralcio), assicurandomi, oltre alla liberatoria, che la segnalazione in crif verrà aggiornata e che decorsi 24 MESI da quel momento, sparirà del tutto. Quindi è una soluzione, questa del saldo e stralcio, che sarei propenso ad accettare. Però qualcuno mi dice che chiudendo a saldo e stralcio le segnalazioni non vanno mai ad essere chiuse “positivamente” e che anche a distanza di anni l’accesso al credito sarà sempre problematico in quanto risulterà sempre la chiusura di questo finanziamento non per intero.
    Quindi la mia domanda è: c’è differenza, per quanto riguarda le segnalazioni in crif (ed altri sic) tra la chiusura di un finanziamento per intero o a saldo e stralcio?
    Molte grazie
    Fabio

    • Buongiorno Fabio.
      Se si tratta di ritardi, le confermo che dopo 24 mesi si ottiene la cancellazione degli stessi dalla banca dati creditizia. Se si tratta di un prestito ormai insoluto occorrono 36 mesi. Ad ogni modo, una volta cancellate le segnalazioni negative, è nuovamente possibile richiedere finanziamenti, ovviamente non alle finanziarie con le quali si siano presentate le problematiche.
      Saluti.

    • Salve! Io ho Il cessione del quinto. Ho fatto nel 2012 agosto. Quando posso rinnovarlo? Perche mi servono ancora altre 10,000 euro. Grazie

  111. salve avrei bisogno di un prestito personale sono ho la busta paga di luglio 2012 e ancora tutto oggi sono in regola ma non mi fanno prestiti x che negli anni precedenti putroppo mi hanno licenziato e non ho potuto pagare i finanziamenti che avevo ,risulto protestato ecc come posso fare ho bisogno grazie possibilmente senza garante x che non ho nessuno

    • Buonasera Fabrizio.
      Può richiedere il prestito in busta paga, con il quale è possibile ottenere liquidità anche se si è protestati.
      saluti.

  112. Buongiorno,
    nel 2008 presi un finanziamento con la neos finance di circa 5000 euro . ma persi il lavoro e non ho potuto restituire tutto l’importo erogatomi….ho chiesto la mia situazione a crif è mi risulta uno scoperto di 1300 euro verso neos….Lavoro per una grande azienda Italiana e volevo sapere se è possibile avere un prestito ( lavoro a tempo indeterminato) sia per saldare la finanziaria sia per saldare la mia cessione del 5 che ho sullo stipendio..
    In anticipo Ringrazio.

    • Buonasera Antonio.
      Se decorsi i termini di legge potrebbe provare a rinnovare la cessione del quinto e con parte della liquidità ottenuta estinguere il prestito personale.
      Saluti.

  113. Hon problema….
    Dipendente pubblico a tempo.indeterminato con una cessione del quinto.decennale e un piccolo prestito Inpdap in corso da.quasi un anno entrambi iniziato contestualmente a giugno 2012.
    Ho altri due finanziamenti in corso pagati e solo una volta sono mancato di puntualità di.pagamento per due rate.
    Ho estinto e chiuso altri finanziamenti.con.leggero ritardi di .
    Morale della favola sono in crif anche io.

    Volevo sapere se esiste realmente un prestito.per cattivo.pagatori per pagare una.sola rata unica.
    Grazie

    • Buongiorno Luca.
      Sarebbe il rinnovo della cessione del quinto ma dovrebbe attendere il pagamento di 48 rate. L’unica cosa che può fare è chiedere la delega di pagamento, ovvero la seconda trattenuta in busta paga. Qualora la cessione non sia di importo elevato potrebbe chiuderla con la delega.
      saluti.

  114. bongiorno voglio sapere una coza io sono segnalato nela crif pero lavoro a contrato indeterminato come devo procedere o gia provato con la cesione del quinto ma mi dicono che non si po

    • Buongiorno Mario.
      Che motivazione le hanno dato circa il rifiuto della cessione del quinto?

  115. salve ,sono perseguitato da una carta di credito, una finanziaria dov esicuramente ho una segnalazione , volevo sapere come posso richiedere un prestito per consolidare i miei debiti

    • Buongiorno Elio.
      Se lavora come dipendente può richiedere la cessione del quinto, purtroppo il prestito personale non è concedibile a segnalati in crif.
      Saluti.

  116. Buonasera vi spiego il mio problema. sono un cattivo pagatore e vorrei richiedee un altro prestito ma giustamente non me lo accettano.ho pure un contratto di apprendista per 4 anni quindi contratto determinato.tutti mi dicono ma nessuno sa aiutarmi spero in voi

    • Buongiorno Alessandro.
      Con una segnalazione in Crif non è possibile ottenere un prestito personale, e allo stesso tempo non può richiedere una cessione del quinto per via del contratto di apprendistato. Di conseguenza su un’eventuale richiesta di prestito il suo nome non dovrebbe esserci. Infatti anche con un garante la situazione non cambierebbe qualora il suo nome risultasse nella richiesta di prestito.
      Saluti.

    • Buongiorno Claudio.
      Deve inviare una richiesta scritta a Crif spa tramite fax. Le risponderanno in una decina di giorni spedendole per posta la sua posizione creditizia.
      Saluti.

  117. buongiorno,
    volevo esporre il mio problema sperando qualcuno possa aiutarmi.
    Mi è stata negata la richiesta di mutuo in quanto mi hanno detto che risulta una segnalazione negativa in banca dati relativa a dei ritardi di pagamento. Io ho un solo finanziamento che tra l’altro sta per scadere ed è vero ho pagato 7 rate con leggero ritardo, non pensavo di essere iscritta nella banca dati per questo.
    Ho chiamato la finanziaria e loro mi hanno detto che posso fare a loro una richiesta per essere tolta da questa banca dati e che loro, a loro volta, gestiranno questa pratica. Ho letto molte cose su internet e sono un pò confusa, c’è chi dice che non si può fare nulla prima della scadenza automatica dei termini per la cancellazione e chi invece dice che si può chiedere in modo anticipato. Qual’è la verità? dovrò rinunciare all’acquisto della casa? o magari se la richiesta di cancellazione viene dalla finanziara potrò risolvere in tempi utili per l’acquisto?

    grazie

    • Buongiorno Francesca.
      Quanto le ha riferito la finanziaria è assolutamente errato. Può richiedere la cancellazione dei dati positivi in banca dati, non dei dati negativi la cui cancellazione è regolata da norme di legge. Se ha tardato 7 rate la cancellazione è automatica dopo 24 mesi dalla regolarizzazione dell’ultima rata. Non si fidi di chi le potrebbe promettere la cancellazione anticipata. Potrebbe provocarle solo dei danni.
      Saluti.

  118. Buongiorno,ho bisogno di un prestito che non superi i 5000 euro per l’acquisto di un auto,Sono segnalata in crif con scadenza luglio 2013.Ho un contratto a tempo indeterminato lavoro in una ditta individuale e non posso fare la cessione del quinto dello stipendio,perche ditta non rientra in parametri per cessione da come mi hai spiegato direttore mia banca c’è qualche soluzione per il mio caso ? La ringrazio in anticipo per un eventuale risposta .

    • Buonasera Angela.
      Purtroppo non potendo accedere alla cessione del quinto ed essendo segnalata in crif deve necessariamente attendere la cancellazione delle segnalazioni negative.
      Saluti.

  119. Buongiorno,ho bisogno di un prestito che non superi i 5000 euro per l’acquisto di un auto. Sono segnalato in Cai nel segmento Carter con scadenza fine novembre 2012 per un prestito saldato un anno fà , sono pulito in Crif e in altre banche dati.
    Ho un contratto statale di 4 anni con un reddito di circa 1500/1600 euro a mese netti, non ho altri finanziamenti ne affitto da pagare .Dato che non posso fare la cessione del quinto dello stipendio, c’è qualche soluzione per il mio caso ? La ringrazio in anticipo per un eventuale risposta .

    • Buongiorno Raffaele.
      Non potendo procedere tramite cessione del quinto l’unica possibilità è il prestito personale. Anche se non ha segnalazioni in altre banche dati creditizie oltre al Cai non è detto però che il prestito le venga accettato. Tutto dipende da quali siano gli accessi effettuati dall’istituto di credito al quale si rivolgerà. Non faccia più di una richiesta per volta e in caso di rifiuto attenda almeno 30 giorni per una nuova richiesta.
      Saluti.

  120. salve,
    ho la crif “pulita”, andando in banca d’italia però ho visto che risultano 4 rate del mutuo che sto per estinugere pagate con ritardo (mi ha spiegato l’impigata che gli importi scritti in un certo modo significano questo, perché in realtà non risultano segnalazioni).
    questo può comportare un rifiuto da parte di altre banche ad erogarmi un nuovo mutuo prima casa?

    grazie mille.

    • Buonasera Vera.
      Per un mutuo qualche difficoltà potrebbe esserci, con prestiti non tutte le finanziarie fanno visure in banca d’italia perché richiede più tempo e si limitano al crif o ad altre banche dati similari.
      Saluti.

  121. salve sono in maternita anticipata da 4 mesi ho un contratto di lavoro a tempo indeterminato percepisco tutt’ora una busta paga di circa 1200 volevo chiedervi se mi accettano una richiesta di prestito di 4000 euro grazie

    • secondo me si, purché tu non abbia alrtri prestiti in corso ed il rapporto di lavoro sia a tempo indetermiato.

      ciao.

    • Buonasera Gio.
      il prestito lo può richiedere senza problemi, mentre non può richiedere la cessione del quinto, anche se a volte in deroga si fa, ma è difficile.
      Saluti.

  122. salve,io ho ricevuto un prestito dalla mia banca nel mese di marzo 2012 di 10.000 euro,pago regolarmente le rate mensili,ora volevo chiederle,posso richiederne un’altro?premetto che sono lavoratore a tempo indeterminato con busta paga di circa 1500 euro mensili?grazie!

    • Buonasera Stefano.
      Le consiglierei di pagare almeno 6 rate prima di fare una nuova richiesta. In base al nuovo importo potrebbe essere necessaria la firma di un garante. Ad ogni modo più aspetta e più saranno le possibilità che il prestito venga accettato. Le finanziarie non amano il rapido indebitamento.
      Saluti.

  123. salve sono un artigiano idraulico ho un prestito impagato da 2 mesi vorrei sapere se ho la possibilita di chiederne un altro per chiudere questo con 5000 euro in piu il prestito da pagare si aggira intorno alle 40000 euro circa
    Oltre a questo prestito o un mutuo in sal stato avanzamento lavoro ancora non stipulato dal notaio

    • Buongiorno Marco.
      Purtroppo non è possibile in quanto i ritardi nei pagamenti le hanno causato una segnalazione negativa nelle banche dati creditizie e ciò le impedirebbe di ottenere altri prestiti.
      Saluti.

  124. Buongiorno
    ho in corso un prestito personale non pagato e volevo sapere che conseguenze ci sono. ho un’auto di proprieta potrebbero portarmi via la macchina?

    • Buongiorno Daniel.
      Potrebbero pignorarle la macchina come anche eventuali altri beni di sua proprietà.
      Saluti.

  125. sono 6 anni che mio marito paga il 5 dello stipendio ,l’ho volevamo rinnovare ma l’agenzia a cui ci siamo rivolti hanno detto che mio marito mancano altri 4 anni per la pensione e che non si poteva fare, e’ vero?.cmq.ci sono delle finanziarie che non abbiamo pagate piu’non per colpa nostra ma perche’ non se ne poteva piu’….con i soldi che prendevamo facevamo la palla di ping pong per per coprire le finanziarie e a noi non ci rimaneva niente di niente e ci siamo trovati come le papere ….non possiamo comprarci niente piu’ nemmeno un gelato siamo caduti propio in basso sono disperata aiutatemi se si puo’ fare qualcosa?grazie tante …sig tonia

    • Buongiorno Tonia.
      Il discorso della pensione, salvo per i dipendenti statali, è reale. Ci sono dei limiti sia per l’età che per l’anzianità contributiva. A volte è possibile valutare la cessione del quinto anche oltre il limite di pensionamento con delle restrizioni riguardo l’importo. Quando poi si va in pensione il tfr va a coprire il debito.
      Saluti.

  126. Salve, sono dipendente a tempo indeterminato da 5 anni, certo un mutuo per consolidamento per un importo di 80.000 euro ma ho già mutuo casa semestrale in atto. Cosa può consigliarmi, c’è qualche ente che eroga questo tipo di finanziamento? Mio stipendio 1200, garante statale 1800euro.

    Grazie

    • Buongiorno Emanuele.
      Un pò tutte le banche hanno questo prodotto, ma è difficile da ottenere in quanto ha dei criteri di approvazione molto particolari. Inoltre il mutuo consolidamento è richiedibile quando non si ha già un mutuo in corso. Nel suo caso dovrebbe richiedere un mutuo di sostituzione + liquidità per consolidare gli altri finanziamenti in corso.
      Saluti.

  127. Buongiorno, scrivo per chiedere delucidazioni riguardo ad un protesto segnalato a mia moglie circa 2 anni fa. La questione è questa, aveva richiesto un prestito ad un istituto finanziario di cui ora non ricordo il nome, per l’acquisto di un’auto. Purtroppo non è riuscita a pagare le ultime 2/3 rate e dopo qualche tempo è venuta a scoprire tramite accertamenti nella sua banca, che era segnalata al crif come cattiva pagatrice per una cambiale protestata. Non sapeva di cosa stesse parlando e neanche cosa fosse una cambiale!!! Da deduzioni con il direttore hanno concluso molto probabilmente sul contratto della finanziaria che ha firmato, c’era una clausola, cosa che comunque a lei non era stata detta, come se praticamente avesse firmato una cambiale. Ma è possibile che non sia mai arrivata nessuna comunicazione via posta o che nessuno l’abbia mai contattata per dirle di questa situazione? Hanno fatto semplicemente scadere i termini di tempo e ora a 26 anni si ritrova con il suo bel lavoro a tempo indeterminato con buona busta paga ma con una segnalazione al crif, che praticamente fa rifiutare alla sua banca l’invio del bancomat rinnovato e un semplice rid di 17,00 € per un contratto telefonico!!! Qualcuno può darmi un piccolo aiuto? Grazie mille. Saluti.

    • Buongiorno Nicola.
      Nel caso ritenga che la finanziaria non abbia adempiuto ai doveri informativi nei confronti di sua moglie potreste rivolgervi ad un’associazione di consumatori. Inoltre in caso di ritardi o altre problematiche le finanziarie devono inviare la comunicazione relativa alle segnalazioni. Se non riusciste a procedere in questo modo purtroppo l’unica soluzione è regolarizzare il tutto e attendere i tempi di legge per ottenere la cancellazione delle segnalazioni negative dalle banche dati.
      Saluti.

  128. salve alessandro….ho richiesto delle carte di credito e dei prestiti ma nonostante nelle banche dati potreste aiutarmi? graziepulito non mi approvano i finanziamenti…volevo sapere il motivo visto che lavoro a tempo indeterminato da febbraio 2012 con una busta paga di media 1200…..

    • Buongiorno Vincenzo.
      Ci possono essere varie motivazioni come causa di un rifiuto. Generalmente la cosa più semplice da fare è chiedere alla finanziaria che ha respinto la richiesta. Se non ha segnalazioni, attenda 30 giorni dall’ultima richiesta respinta e poi provi a fare una nuova richiesta con un istituto di credito differente da quelli con i quali ha provato fino ad oggi e possibilmente fornisca un garante.
      Saluti.

  129. come faccio a ricevere un finanziamento s epurtroppo con i corri che corrono le ditte non assumino piu e uno deve lavorare nelle agenzie interinali o nelle cooperative non puo chiederlo piu allora

    • Buongiorno Marco.
      Per il prestito in busta paga nulla da fare, ma per il prestito personale potrebbe procedere con una richiesta, ma necessariamente fornendo la firma di un garante.
      Saluti.

    • Buongiorno Peppe.
      Si può fare solamente se lavora come dipendente a tempo indeterminato in quanto il prestito in busta paga è l’unica soluzione per chi risulta segnalato in crif o altre banche dati creditizie come cattivo pagatore.
      Saluti.

  130. buona sera mi chiamo michele e vorrei aprire un attività nel mio paese non sono protestato non ho debiti con nessuna società bancaria o finanziaria… sono pulito solo che non lavoro e vorrei avere un prestito che mi aiuti per realizzare il mio sono di neo imprenditore la serietà e una mia legge di vita!!!! se potete aiutarmi fatemi sapere grazie SALUTI da michele

    • Buongiorno Michele.
      Dovrebbe chiedere alla sua banca, l’unica in questa situazione in grado di aiutarla proponendo il progetto relativo alla società che intende aprire. Eventualmente potrebbe rivolgersi anche a qualche associazione di categoria per chiedere un consiglio.
      Saluti.

  131. ciao sono carmine 5 anni fa circa ho fatto un prestito ho pagato 3 rate e poi non lo potuto pagare piu volevo sapere ora ho aperto un conto postale con la richiesta del postamat x aquistare un cellulare con 3 volevo sapere se mi faranno problemi ?

    • Buongiorno Carmine.
      Se dovessero accedere alle sue banche dati creditizie potrebbero non concederle il finanziamento. A volte però, per prestiti finalizzati all’acquisto di beni, soprattutto se per importi piccoli, potrebbero non essere effettuati gli accessi alle banche dati, e in questo caso non dovrebbero esserci problemi.
      Saluti.

  132. Ho fatto un prestito personale findomestic e ho tardato di pochi giorni il pagamento delle rate. non sono certo di essere segnalato nei cattivi pagatori di crif ma in tutti i modi avrei bisogno di un prestito personale di 17000 euro per comprare l auto e fare qualche altro lavoretto.
    Cosa mi consiglia? Ernesto

    • Buongiorno Ernesto.
      La segnalazione Crif non le consente di richiedere un prestito personale, ma se lavora come dipendente possiamo procedere nonostante la segnalazione crif tramite prestito in busta paga con il quale potremmo finanziarla senza problemi.
      Saluti.

  133. Buona sera e buon anno.
    mi chiamo Raffaele e sono un cattivo pagatore segnalato in crif. Vorrei sapere come risolvere i miei problemi. Ho 4 finanziamenti, uno con findomestic, due con agos e uno con santander. Del prestito agos e santander non saltato neanche una rata e a dire il vero fra pochi mesi chiudo tutti e 3 questi finanziamenti. Di quello findomestic ho un paio di rate arretrate ed essendo mal pagatore in crif non mi danno un altro prestito personale. Sono autonomo e non posso fare la cessione del quinto. Come posso uscire da questa situazione?
    Grazie a tutti, Raffaele

    • Raffaele buona sera,
      essendo autonomo segnalato in banca dati come cattivo pagatore, non ci sono soluzioni. L’unica alternativa è valutare se in famiglia c’è un parente (moglie, figlio, genitore) dipendente o pensionato disposto ad intestarsi il nuovo finanziamento.

      Distinti saluti
      Roberto Badiali

    • salve io volevo chiederle leggendo questo artiucolo, io ho un debito con agos che non riesco piu’ a pagare, in famiglia pero’ ho un parente che puo’ darmi una mano ed è disposto a pagare lui le rate come posso fare? o meglio cosa devo fare?

    • Buongiorno Tommaso.
      Non è possibile tecnicamente cambiare il conto corrente di appoggio con quello di una persona che non sia l’intestatario del finanziamento, ma semplicemente il suo parente potrebbe darle mensilmente i soldi per pagare la rata.
      Saluti.

  134. salve volevo chiedervi mio marito aveva 2 prestiti siamo stati segnalati come cttivo pagatore perchè abbiamo avuto problemi ne pagare le rat…. oggi ha un lavoro a tenpo indeterminato con 1600 euro al mese entro quanto tempo potremo richiedere nuovi finanziamenti visto che per ora ci vengono respinti………… abbiamo saldato il tutto a dicembre del 2009…. grazie

    • Lucia buongiorno,
      se ha regolarizzato tutte le rate insolute a dicembre del 2009, trascorsi 24 mesi la sua banca dati risulterà regolare. Nel frattempo potrebbe provare a richiedere un prestito personale tramite cessione del quinto di stipendio.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  135. salve,volevo un’informazione.14 mesi fa ho fatto un prestito sul quinto dello stipendio ho sempre pagato fino al mese scorso adesso ho perso il posto di lavoro causa diminuzione del personale per scarso lavoro.La finanziaria giustamente si avvale del tfr maturato nei 6 anni in cui ho lavorato in + si vogliono tenere le ultime buste paghe dove ci sono tutte le competenze maturati negli anni tipo ferie nn godutee permessi il problema e che io ho due figli a carico e mio marito nn lavore perchè anke lui ha perso il posto di lavoro per lo stesso motivo,il problema e che degli stipendi ho bisogno per poter andare avanti fin quando nn trovo un posto di lavoro.
    grazie come posso fare ??

    • Ilenia buona sera,
      purtroppo non ci sono molte soluzioni. In questo caso la ditta ha diritto a trattenere sia il TFR sia le mensilità dovute al dipendente in modo da rimborsare il debito residuo alla società finanziaria.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  136. Qualche anno fà ho chiesto un prestito di 6.000.00 euro,sono riuscita a pagarne solo una parte perchè ho perso il lavoro e la finanziaria non ha voluto venirmi incontro.a distanza di anni sono stata contattata da diversi recupero crediti ma con delle proposte che non riesco ancora ad accettare perchè non ho ancora un lavoro fisso e non sono certa di poter far fronte alle scadenze delle cambiali che propongono e con il rischio di peggiorare solo la situazione.cosa rischio non avendo nulla di proprietà se non una macchina vecchissima e neppure una busta paga continuativa? attendo una vostra risposta e vi ringrazio.

    • Lidia buona sera,
      sinceramente in queste condizioni non rischia nulla, ma non appena regolarizzerà la sua posizione lavorativa, potrebbero pignorarle un quinto dello stipendio.
      Non appena troverà un posto di lavoro stabile le consiglio di regolarizzare quanto prima questi suoi impegni.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  137. salve,volevo solo un’info…io ho aperto un locale che poi ho dovuto chiudere,non per causa mia…purtroppo ho accumulato 50.000euro di debiti e ho creditori alla spalle.Ora mi si e’ presentata l’occasione di prendere un bar,e volevo pagare tutti perche’ son disoccupata e non potrei fare in altro modo…come posso fare per prelevare l’azienda senza aver problemi?grazie tante per le risposte…

    • Paola buona sera,
      sinceramente non ho capito la sua domanda. Lei ha chiuso un locale con circa 50000 euro di debiti; poi oggi le si è presentata l’occasione di rilevare un bar, ma non capisco questo come la vincola ai precedenti creditori.
      Mi faccia capire meglio così spero di darle un buon consiglio.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  138. Buon giorno ero stato segnalato al CRIF, ma non riesco a capire se si é cancellato automaticamente, perché l’anno scorso mi hanno concesso un finanziamento di 4.000 Euro, ho fatto da garante a mia moglie per 22.000 Euro, la segnalazione mi era stata fatta nel 2002, mi sapete dire qualche cosa.
    Grazie.

    • Matteo buona sera,
      sicuramente se le hanno concesso un prestito personale oltre a quello concesso a sua moglie, la sua posizione in crif è regolare. In alternativa entrambe le richieste non sarebbero andate a buon fine.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  139. SALVE 120000 EURO DI FINANZIAMENTI NON DISPONGO DI IMMOBILE ABITO DA SUOCERA UN CONSOLIDAMENTO/MUTUO E FATTIBILE???? PAGAMENTI RITARDATI MA NON ISCRITTI AL CRIF
    SALUTI WIK

    • Wik buona sera,
      un prestito personale di consolidamento debiti per un importo così elevato non esiste e non è percorribile neanche la strada del mutuo di consolidamento debiti in quanto non ha un immobile da mettere a garanzia.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  140. buongiorno vorrei sapere se sono passati piu di 5 anni e la finanziaria che mi a emesso il finanziamento nn mi a piu contatto per sanare il debito ( iscritta al crif ) e vero che dopo cinque anni si annulla ? e se nn e cosi la finanziaria che nn mi a piu contatato puo richiedermi i soldi se dopo 5 anni nn mi a manadto piu soleciti ? nn va in cassazione ? grazie e saluti

    • Buongiorno Rita.
      Non è detto che dopo 5 anni la segnalazione si cancelli. Intanto le dico che ci vogliono 3 anni e non 5 per ottenere la cancellazione di un insoluto, ma i tre anni vengono calcolati dalla data di cessazione del rapporto, o per chiusura del debito, o per inviata comunicazione dal parte dell’istituto di credito a Crif. Se l’istituto di credito non segnala a crif la cessazione del rapporto non può essere effettuata la cancellazione. Dovrebbe richiedere l’accesso ai suoi dati creditizi presenti in crif e verificare l’eventuale presenza della pendenza.
      Saluti.

  141. salve.. sono un ragazzo con segnalazione al crif per prestiti insoluto con due finanziarie.. con una ho trovato un accordo cambializzato, l’altra non vuole saperne, ma non resco ad ottenere un prestito o cessione pur avendo un lavoro a tempo indeterminato ormai da 4 anni cosa posso fare?

    • Giuseppe buongiorno,
      quello che sta cercando di fare è la strada giusta, ovvero trovare una soluzione con queste due società finanziarie per rientrare dei prestiti concessi, così da regolarizzare nel prossimo futuro anche la sua posizione cattivo pagatore in banca dati. Se la seconda società non è disposta a negoziare un nuovo piano di rientro, cerchi piano piano di rimborsare le rate insolute. Anche se non rispetterà le scadenze mensili concordate nel piano di ammortamento (es. prestito personale in 48 mesi), in tempi più lunghi rimborserà il capitale erogato con i dovuti interessi. Logicamente se riuscisse ad ottenere nuova liquidità tramite un nuovo prestito la cosa sarebbe migliorativa, in quanto andrebbe ad estinguere questa posizione ad incaglio. volevo capire perché non le hanno concesso la cessione del quinto di stipendio? I dati importanti, oltre alla partita iva dell’azienda, sono il numero di dipendenti e la ragione sociale della ditta (es. Spa, Srl, Snc, Sas, ecc.).
      Magari possiamo aiutarla a risolvere questa situazione.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  142. Sono rumena lavoro come infermirmiera in Italia da 3 anni ,ho fatto le domande a tante banche e finanziarie ma nesuna non mi hanno dato un prestito di 10000 euro.N

    • Buongiorno Elena.
      Le suggerisco di attendere un paio di mesi prima di effettuare una nuova richiesta fornendo un garante.
      in caso di esito negativo si faccia dire la motivazione del rifiuto del prestito.
      Saluti.

  143. Buon giorno Sig. Roberto volevo chiederle se sarebbe possibile avviare un finanziamento per l’aquisto di un auto avendo in corso un fido bancario.
    In attesa la saluto.
    Michelangelo

    • Buongiorno Michelangelo.
      Se il fido non le ha creato delle segnalazioni negative, non vedo perché no.
      Saluti.

  144. salve mi chiamo gianluca e per vari prestiti che o fatto per e per mio cognato da cattivo pagatore sono andato in protesta con delle cambiali adesso io le chiedo potro avere un qualsiasi tipo di prestito per sanarmi i debiti e farne una solo.
    a volte si fanno degli sbagli e poi uno ci pensa e dice cosa o fatto io prendo uno stipendio di 965€ alla fine siamo in italia e gli stipendi sono come 30 anni fa
    la ringrazio

    • Buongiorno Gianluca.
      Quando si ha un protesto è possibile richiedere la cessione del quinto dello stipendio se lavora come dipendente.
      Saluti.

  145. salve, chiedevo se un prestito chirografario chiesto alla mia banca (5.000 euro ed una cambiale a garanzia)seguiva l’iter crif per essere erogato come gli altri prestiti oppure se e’ solo una “cosa” mia con la banca erogante???la banca riesce a sapere se io ho altri conti correnti aperti e magari altri scoperti??grazie.

    • Buongiorno Mimmo.
      Tutti i prodotti di prestito, eccetto le cessioni del quinto dello stipendio, richiedono accesso alle banche dati da parte degli istituti di credito.
      Gli scoperti sono visibili se segnalati dalle banche.
      Saluti.

    • Buongiorno Vanessa.
      Purtroppo al momento non possiamo gestire le richieste di dipendenti di ditte individuali cattivi pagatori.
      Mi spiace.
      Saluti.

  146. salve dopo aver firmato un contratto con una finaziaria per frequentare una palestra e aver fornito l’iban per l’addebito RID non sono mai riuscita a pagare in quanto in numero IBAN e il mio indirizzo sono stati inseriti erroneamente dalla finanziaria nel loro sistema informatico. La velina del contratto in mio possesso risulta esatta e mi hanno spedito i bollettini in unaltra città ( chiaramente respinti perchè sconosciuta) Ho dato due volte l’iBAN di cui una con carta della banca. dopo 4 mesi e parecchie telefonate sono riuscita a mettermi in contatto con la recupero crediti cercando in internet il telefono e quando mi hanno fornito l’IBAN della finaziaria ho estinto non solo le rate scadute ma anche le rate che ancora dovevano scadere.Ciò ninostante mi voglio addebitare anche la mora per mancato pagamento. Io non mi sono mai sottratta al pagamento e ritengo che l’errore sia loro ( ho spedito tutto anche per A/R). Non ho mai riceuto nessuna comunicazione scritta ne dalla finaziaria ne dalla recupero crediti. Possono protestarmi per mancato pagamento della mora? € 50.Loro dicono che devo pagarlain quanto nonmisono mossa abbastanza per pagare le rate scadute. Ho sempre pagato puntuale tuti i mutui e i finaziameti fatti negli ultimi 30 anni e non sono mai stata protesta. Grazie

    • Buongiorno Lucia.
      Le suggerisco di pagare la mora intanto, e successivamente muoversi per richiederne il rimborso e soprattutto per cancellare le segnalazioni che oramai saranno presenti in crif. Se lei ha comunicato l’iban corretto e da contratto è dimostrabile, l’errore è stato loro per cui devono inviare a crif una dichiarazione di responsabilità e richiedere la cancellazione dei ritardi. per la mora vale lo stesso discorso. Se ha un amico avvocato si faccia fare una lettera.
      Saluti

  147. Salve mi chiamo Carmelo, ho una domanda ad un problema parecchio importante. Circa un’anno fa ho chiesto un prestito personale il quale mi è stato accettato. Ho pagato regolarmente le rate mensili avendo l’addebito su c/c bancario fino al mese di luglio 2010. Il problema è che proprio nel mese di Febbraio 2010 ho avuto un grosso problema di lavoro, ed è proprio d’allora che mi trovo a lavoricchiare il più possibile per resistere di pagare i debiti,mangiare,e soprattutto non fare mancare nulla a casa (avendo una bimba di 16 mesi). Riguardo il prestito sono riuscito a pagarlo come ho già detto fino a luglio 2010 e non ci sono più riuscito. Ho parlato con un’addetto della agenzia finanziaria, ma nulla da fare, ora la pratica è stata affidata ad un’agenzia di recupero crediti. Vorrei sapere cosa succederà visto che è la prima volta che mi trovo in questa situazione. Può essere che la legge non ammette soluzione a questi problemi, tra laltro quando sono problemi reali??? Grazie per la Vs disponibilità.

    • Buongiorno Carmelo.
      La legge purtroppo non fa nulla a riguardo se non tutelare i diritti del creditore. Quando non si riesce a pagare un debito, oltre a subire l’obbligo al pagamento di interessi di mora, la riscossione del debito viene affidata ad una società di recupero crediti la quale tenta di riscuotere il debito in quanto per loro non fa differenza se una persona non voglia o non possa pagare. In seguito, la società di recupero crediti si rivolgerà al tribunale per chiedere il pignoramento di beni mobili e immobili a seconda dell’importo del debito da pagare.
      Saluti.

  148. Buongiorno mi chiamo daniele tempo fa ho avuto un protesto purtroppo volevo chidervi se potevo avere un prestito con la firma di un garante dipendente indeterminato senza finanziamenti e senza mutuo cioe persona affidabilissima grazie

    • Buongiorno Daniele.
      Se il protesto è ancora visibile non è possibile per lei richiedere un prestito anche se con la firma del garante, in quanto il protesto sarebbe subito visibile in fase di richiesta e la richiesta di prestito verrebbe respinta in automatico.
      Saluti.

  149. Buongiorno, nel 1998 richiesto finanziamento. Diverse rate non pagate. Nel 2007 debito sanato con transazione. Nel 2009 (dopo 24 mesi)richiesta aggiornamento dati crif che, a novembre 2009 risponde:”non risultano presenti dati a lei riferibili in eurisc,il sistema di info……”. Oggi richiesta prestito personale rifiutata.
    N.B. no protesti,no pignoramenti.no altri finanziamenti,no altro, solo piccolo fido bancario. Posso capire perchè la mia richiesta di prestito viene rifiuta.
    Lavoratore autonomo con partita iva. Reddito superiore € 20.000. richiesta prestito € 7500
    Anticipatamente ringrazio e cordialmente saluto

    • Buongiorno Monti tonio.
      Fermo restando che esistono più banche dati creditizie, non solo crif, è un suo diritto di cliente conoscere il motivo del rifiuto della richiesta di prestito. Di conseguenza le conviene richiedere il motivo direttamente alla finanziaria a cui si è rivolto, e poi comportarsi in base alla risposta ricevuta.
      Saluti.

  150. Salve Florin Ritea volevo,sapere se posibile avere un piccolo prestito di 2.500€,sono un lavoratore autonome da guesta fabrica da novembre 2009,resulto un cactivo pagatore .Avrei bisogno di guesto,prestito Gratie .

    • Buongiorno Florin ritea petru.
      Purtroppo I lavoratori autonomi che risultino iscritti nell’elenco dei cattivi pagatori non possono ottenere un prestito personale, anche se di basso importo.
      Saluti.

  151. salve ho provato a richiedere un prestito personale come pensionato ma senza risultato positivo. la cessione del quinto e’ gia’ occupata io percepisco 630.00
    euro mensili netti, e’ possibile ottenere un piccolo prestito di 5.000 euro magari con la firma di un garante

    • Buonasera Bruno.
      Se la cessione del quinto è già in corso, per il rinnovo deve attendere il decorrere dei tempi minimi di legge.
      Per il prestito personale, se non ha mai avuto ritardi in eventuali prestiti personali fatti in passato, può richiedere il prestito personale fornendo necessariamente un garante, posibilmente un parente con prestiti pagati bene alle spalle o in corso.
      Saluti.

  152. Buongiorno, vorrei surrogare il mutuo e farlo a tasso fisso, ora è variabile, è possibile avendo pagato in quest’ultimo anno delle rate in ritardo per un prestito?
    Grazie

    • Buonasera Alessandra.
      A meno che la banca a cui si rivolge non effettui l’accesso alle banche dati, o a meno che la banca con cui ha in corso il mutuo non abbia segnalato i ritardi, è difficile che riesca a procedere con tale operazione.
      Saluti.

  153. salve io ho un problema con il pagamento di una carta di credito. Il 20 di ogni mese mi scalano la rata, ma da agosto questo non avviene più e comunque i soldi ci sono sempre! Pochi giorni fa mi contatta la società dove ho richiesto questa carta e mi dice appunto che da agosto non hanno più ricevuto i soldi della rata e quindi adesso mi trovo a dover pagare l’insoluto in un’unica rata. Il problema è che adesso tutti quei soldi non li ho e il signore con la quale ho parlato mi ha informato che sono un cattivo pagatore. Siccome ho anche altri finanziamenti in corso e con loro questi problemi non li riscontro, volevo sapere se potevo richiedere un finanziamento per poter chiudere tutto quello che ho e pagare un’unica rata molto più bassa, visto che la mia banca concede prestiti per chiudere altri finanziamenti e prestiti vari.
    Grazie per la Sua disponibilità.
    Rimanendo in attesa di una Sua risposta Le porgo
    Cordiali Saluti

    • Buongiorno Simone.
      Se è stato segnalato come cattivo pagatore non può richiedere finanziamenti perchè verrebbero rifiutati. Tuttavia, se ha la certezza che i soldi ci fossero sul conto al momento delle trattenute, la responsabilità delle segnalazioni non è la sua. Di conseguenza dovrebbe trovarne le prove e chiedere alla banca, di inviare lettera al crif assumendosi la responsabilità delle segnalazioni. Con la crif pulita potrebbe richiedere un prestito per consolidamento debiti al fine di cercare di abbassare il totale delle rate.
      Saluti.

  154. salve roberto,son di nuovo qui, volev chied un paio di cose, allora, se nn sbaglio,(letto sul web) che quinto e delega, il massimo sia dwl 20 per cento, e che solo in caso di pignoramento si può arrivare al 50 x cento in busta, però, per abbassare le rate bisogna arrivare a un terzo dello stipendio, nn e un controsenso? nel mio caso,da 1800 quando e stato stipulato il contratto, con una sarei davuto arrivare a 600e un terzo, ma avendo quinto e delega, dovrei avere uno stipendio di 1200 se nn sbaglio, xche se no nn ha senso avere le leggi che dicono una cosa, e da quella ne esce un altra che contrasta la prima e alla fine chi ci rimette e sempre l’operaio, ora sto per andare via legale xche un conto e avere risp spiegazioni dei perche ecc un conto e da mesi chiamare e nn avere nessuna risp xche nn risponde mai nessuno, e se risp mi viene detto io nn sono di questo campo deve chiamre la mia collega,boh se nn ci sentiamo piu buone feste e grazie

    • Buongiorno Alessandro.
      Con uno stipendio iniziale di 1800 euro, attualmente dovrebbe percepire 1200 euro di stipendio per ottenere l’abbassamento delle rate. Purtroppo le cose stanno così.
      Le confermo che la somma di cessione e delega deve essere al massimo il 40% dello stipendio, e in caso di pignoramento, il 50%.
      Saluti.

  155. Buongiorno, è difficile per me ottenere un prestito cerco 80.000 euro la rata che posso pagare è 480 euro al mese, purtroppo per la prima volta nella mia vita sono iscritta nella crif ma non per mia colpa ma per contingenze legate a ritardi burocratici nell’accredito del mio stipendio situazione che mi ha poi messo in difficoltà di potere assolvere il tutto ma da parte delle finanziarie non mi è stato dato il tempo di ripristinare tutto e iscrivendomi nella crif, non ho garanzie reali, garantisco solo il mio stipendio ho 48 anni vedova , due figlie, sono impiegata statale da 15 anni, non posso anticipare denaro ma posso garantire in regalo 10.000 euro a chi mi fa ottenere il prestito su menzionato, nell’attesa di una Vs gradita e sollecita risposta porgo distinti saluti.

    • Buongiorno Chiara.
      Se segnalata tra i cattivi pagatori per lei il prestito personale è precluso. Lavorando come dipendente statale, tuttavia, potrebbe richiedere la cessione del quinto dello stipendio e la delegazione di pagamento, ovvero i prestiti con trattenuta in busta paga. La somma delle rate, salvo diversa comunicazione da parte della sua amministrazione, non deve superare il 40% del suo stipendio. La somma che potrebbe ottenere dipende dalla rata che può pagare.
      Saluti.

  156. salve vorrei chiedere un imformazione…ieri io e mia moglie siamo andati in un negozio di elettrodomestici (trony) abbiamo provato a fare un finanziamento con busta paga per comprare una tv totale spesa 400 euro dopo pochi attimi l’addetta al finanziamento ci ha detto che l’esito era negativo..ora vorrei sapere perchè nn e stato accettato se nn ha mai fatto un finanziamento di nessun genere???attendo vostre notizie al piu’ presto grazie

    • Buongiorno Prisco.
      Ci possono essere svariate motivazioni per cui un finanziamento possa non essere accettato per cui non mi è possibile darle una risposta. Ad ogni modo è un suo diritto conoscere la motivazione del rifiuto anche se dubito che il negozio di elettronica possa dargliela. Le suggerisco di recarsi in un’agenzia della finanziaria con cui il negozio di elettronica ha fatto richiesta.
      Saluti.

  157. salve roberto, ma che fine ha fatto? senta, o la lettera dell’azienda inviata alla finanziaria, e le dico subito che hanno rifiutato, anche perche nn hanno chiesto di abbassare le rate x lo stipendio diminuito, ma solo informati che il lordo e diminuito, e a parere mio, avendo firmato il contratto sullo stipendio netto mensile, avrebbero dovuto chiedere la diminuzione in base al netto, però sinceramente, mi son rotto di andare in ufficio e sentirmi dire sempre le stesse cose, ma noi nn possiamo ecc ecc ecc , l’unica persona che mi può indicare aiutare a fare qualcosa penso sia lei, la ringrazio ancora per le risp date fino adesso.

  158. salve roberto, nn ho ancora avuto occasione di farmi fotocopiare la lettera.volevo risp a ciò che ha detto, nel senso, che all’azienda e stato detto di fare cosi,pagare le rate , ma ci viene risp che loro nn possono fare nulla, che e la finanz che deve comunicare loro di farlo. bho io sinceramente,nn capisco niente di queste cose, e ancora piu strano e che da nessuna parte ci sia scritto il da farsi in certe situazioni, in modo che azienda e finanz lo possano leggere, e mi son pure stancato di andare avanti a tel e sentirmi dire sempre le stesse cose, e alla fine arrivare a fine mese con niente in busta, e sto pensando da un po di licenz lavorare in nero , cosi la finaz i soldi nn li prende da nessuna parte , nn avendo niente di intestato, e lo so sig roberto che e una cosa da pazzi, strana, però ti ci portano a fare certe cose, la ringrazio ancora

    • Buongiorno Alessandro.
      La finanziaria non può sapere che lo stipendio sia diminuito se non è l’azienda a comunicarlo. Tuttavia se la retribuzione non ha subito una diminuzione di almeno un terzo dello stipendio, l’azienda può regolarmente continuare a pagare le rate previste dal contratto. Solo lei può tentare, anche se la vedo dura, di accordarsi con la finanziaria per abbassare la rata. In caso di licenziamento il tfr verrebbe versato alla finanziaria per coprire il debito residuo.
      Saluti

  159. salve roberto, son sempre io, senta, ieri mi e stato comunicato dall’azienda, che hanno inviato la lettera alla finaz con allegato le buste, ma nn avendo la fotocopia, che mi farò dare, e possibile che la finaz anche solo vedendo lo stipendio minore al momento del contratto, abbassi le rate, o dev’essere l’azienda ad abbassarle avendo inviato la lettera? nn appena avrò la lettera le farò sapere cosa c’e scritto cosi potrà dirmi cosa può succedere e nn, la ringrazio

    • Buongiorno Alessandro.
      E’ l’azienda a comunicare che procederà a pagare una rata inferiore, quando si verificano i casi previsti. La finanziaria ne prende atto e invia un nuovo piano di ammortamento. Ci tenga aggiornati.
      Saluti.

  160. gentili signori siamo due pensionati di 64 e 65 anni residenti a roma – abbiamo dei
    prestiti cambializzati per circa 20.000 euro – 2 cessioni del quinto e un mutuo per
    la casa; in questo periodo ci troviamo in grosse difficoltà perchè nessuno ci fa credito, in quanto segnalati in crif per ritardati pagamenti di carte di cretito.
    siamo disperati – potete aiutarci in qualche modo dandoci almeno qualche consiglio
    grazie per contattarci tel. 388.**********
    vi prego rispondeteci

    • Buongiorno beatrice carbonetti.
      L’unica possibilità è valutare il rinnovo delle cessioni che, se sono state stipulate con durata maggiore a 60 mesi, richiedono di attendere il 40% del finanziamento pagato. Se così non fosse si possono rinnovare con durata 120 mesi.
      Al momento l’unico prodotto per segnalati in CRIF è la cessione del quinto poichè per i pensionati non è prevista la delega.
      Saluti.

  161. Salve, io ho in corso una cessione del quinto in quanto in passato ho avuto dei problemi con un finanziamento. Ora dovrei chiedere un finanziamento per un macchina, i termini di legge per la presenza dei dati in crif dovrebbero essere scaduti in quanto sono passati 2 anni dalla regolazizzazione. Mi chiedevo se anche avendo una cessione del quinto in corso mi possano concedere il finanziamento. Grazie

    • Buongiorno Alberto.
      La cessione del quinto non guarda i finanziamenti in corso o passati e il prestito personale non guarda la cessione del quinto. L’unica cosa che considera è il rapporto rata reddito. Se si hanno ad esempio cessione e delega in corso, si ha già impegnato il 40% dello stipendio e di questo le finanziarie tengono conto. Si potrebbe ovviare, dipendentemente dal caso, al problema fornendo un garante.
      Saluti.

  162. Tempo fa ho firmato su una parcella professionale un piano di pagamenti relativa all’onorario di un tecnico che mi ha supportato durante una causa. L’importo anche se elevato non mi aveva dato pensieri in quanto convinto di vincere la causa stessa.
    Purtroppo la causa invece è andata persa e mi trovo in serie difficoltà a pagare la sua parcella della quale ho già dato un anticipo sostanzionso.
    Vorrei sapere che vincolo ha questo accordo di pagamento scritto a penna su tale parcella e a cosa posso andare incontro se non riesco a rispettare le scadenze imposte.

    • Buongiorno Mario.
      Occorrerebbe visionare il testo dell’accordo che avete preso. Ovviamente le conseguenze sono vincolate ad eventuali segnalazioni che il professionista a cui si è rivolto potrebbe fare in caso di mancato pagamento. Un accordo scritto a penna può avere lo stesso valore di uno scritto a computer se sottoscritto dalle parti. Le suggerisco di rivolgersi, nel caso avesse dubbi circa la correttezza del contratto stipulato, ad un altro legale che saprà darle consigli in merito.
      Saluti.

  163. salve roberto, mi son ricordato adesso che o letto la sua spiegazione, che forse come giustif il fatto del terzo mi sia stato accennato, però cosa non capisco io, e che se si chiama quinto, e io come sto pagando adesso, tra quinto e delega pago più del 50% in base a quel che prendo, lei cosa mi consiglia,rivolgermi ad un avvocato potrebbe aiutarmi o peggiorare le cose?? considerando che in questo modo non c’e la faccio più ad andare avanti. la ringrazio ancora

    • Buongiorno Alessandro.
      Se effettivamente il calcolo risultasse esatto, rivolgersi ad un avvocato farebbe solo perderle tempo e denaro. La legge è chiara (legge 180/50 art. 35). Per cui purtroppo non è possibile fare nulla se non riesce ad accordarsi con la finanziaria. Potrebbe solo pensare di valutare un rinnovo di cessione e delega cercando di allungare la durata diminuendo la rata, ma deve accertarsi che siano trascorsi i tempi minimi di legge per il rinnovo.
      Saluti.

  164. salve roberto, son di nuovo qui volevo chieder un ultima cosa, e ringraziarla, ma e possibile che io abbia firmato il contratto, e magari ci fosse da qualche parte scritto che la rata per nessun motivo si sarebbe potuta abbassare? no perchè continuano a dirmi (la finanziaria e azienda) che io ho firmato un contratto. se possibile mi può fare avere un link dove leggere queste cose,o dove ci sia scritto che dev’essere cosi per legge senza dover guardare il momento della firma contratto, che stampo e porto in fabberica. la ringrazio ancora

    • Buongiorno Alessandro.
      Non è possibile che sul contratto ci sia una voce del genere in quanto la legge impone che la rata non superi il quinto, quindi non si tratta di voci di contratto ma di ciò che dice la legge. In genere non vi è particolare ostruzionismo in questi casi, ma visto che sia azienda che finanziaria sono d’accordo nel non diminuire la rata, dovrebbero almeno dirle il motivo vero.
      Il motivo è che la legge in materia effettivamente dice che se la riduzione dello stipendio non è di almeno un terzo dello stipendio iniziale, si continua a pagare la stessa rata. Nel suo caso lo stipendio non si è ridotto di un terzo per cui possono effettivamente lasciare tutto così com’è, anche se mi sembra strano che non le abbiano dato questa come giustificazione, anzichè voci di contratto.
      La conclusione è che se non vogliono diminuire la rata nel suo caso, se non ha subito una diminuzione di un terzo dello stipendio, deve continuare a pagare le rate che paga attualmente.
      Saluti

  165. salve sig Roberto Badiali le scrivo perchè in questo momento sono in difficoltà.Ho chiesto aiuto agli istituti di credito ma solo porte sbattute in faccia.Ho una attività individuale circa 5 anni fa avevo 180000mila euro di debiti, ora mi trovo con un restante di 40000mila sparsi volevo radunare il tutto a una rata sola ma mi è impossibile perchè mi dicono sempre picche, poi ho scoperto il perchè.Sono stao segnalato x 2 rate pagate parzialmente luglio 2010 (errore banca)che non vuol riconoscere perchè il foglio di richiesta apoggio conto non si trova, e di fare causa senza la sicurezza di vincere non ci provo.Comunqu a dicembre 2011 finisco quella onerosa di 1100 euro ma ora ho il fiato corto e senza liquidi che faccio?

  166. salve, ma in conclusione, la finanz deve abbassare le rate in base allo stipendio, e fino adesso, due anni che nn prendo piu 1900 di stipendio e stata in torto? grazie

    • Buongiorno Alessandro.
      Se il suo stipendio attuale è di 1400 euro, lei può pagare 280 euro di cessione e 280 euro di delega. Non è la finanziaria a fare tale modifica ma deve essere la sua amministrazione ad inviare la comunicazione alla finanziaria spiegando che si procederà con il pagamento di rate più basse a causa di una diminuzione dello stipendio.
      Saluti.

  167. in breve. Ho una pendenza di qualche anno fa. Mi serve un auto al più presto, con la cessione del quinto mi finanziano 8000 euro, nonostante la pendenza?

    • Buonasera Tommaso.
      La cessione del quinto non dipende da eventuali posizioni aperte in banca dati per cui faccia pure la richiesta.
      Saluti.

  168. buonasera io ho creato una cooperativa sociale onlus, ora con le mie socie abbiamo richiesto un finanziamento . la banca dei rischi controlla solo le nostre posizioni oppure quelle di tutte le persone nello stato di famiglia?

    • Buongiorno Marco.
      Dipende dall’istituto finanziario a cui vi siete affidati. Alcuni istituti effettuano controlli anche sul nucleo familiare dei richiedenti, altre non lo fanno per cui non mi è possibile rispondere alla sua domanda.
      Saluti.

  169. il mio ragazzo vorrebbe un prestito di 10.000 euro è assunto in un’azienda s.n.c da tre mesi con un contratto a tempo indeterminato….lo può avere anche se è risultato cattivo pagatore xkè 10 anni fa nn ha pagato delle rate del computer….grazie in anticipo

    • Buongiorno Cristina.
      Purtroppo un cattivo pagatore non può ottenere un prestito personale.
      Inoltre come cessione del quinto non credo sia fattibile data la poca anzianità lavorativa.
      Saluti.

  170. Buonasera,
    ho richiesto un mutuo cointestato con mia moglie di 80.000 euro per l’acquisto della casa. Dopo i controlli sono risultato cattivo pagatore per 2 ritardi nel pagamento di una rata di un finanziamento di importo molto basso chiesto molti anni fa e ci hanno rifiutato il mutuo, nonostante non ci siano segnalazioni sul nome di mia moglie. Visto che si tratta solo di ritardi e la situazione è stata regolarizzata anni fa come mai il mio nome risulta ancora? La cancellazione è automatica dopo che sono passati un certo numero di anni o devo comunque richiederla io? Possibile che anche con l’intervento di un cointestario non ci sia possibilità di ottenere il mutuo?
    Grazie mille

    • Buongiorno Giacomo.
      Anche se uno dei due richiedenti ha pagato bene, la richiesta viene respinta in automatico per la presenza di segnalazioni da parte di uno dei richiedenti.
      Tuttavia, essendo trascorsi anni dalla regolarizzazione, ed essendo state solo due le rate tardate, oramai non dovrebbe più vedersi nulla in crif. Le consiglio quindi di inviare lettera al crif facendo presente che sono decorsi i tempi per la cancellazione per ottenere la stessa che purtrppo non è sempre automatica.
      Saluti.

  171. salve,mi chiamo alessandro, e ho un problema con il mio quinto e delega, in pratica,al momento del contratto, di quinto e delega, guadagnavo 1900e al mese,adesso da due anni, essendoci stata una crisi nella fabbrica dove lav nn faccio piu la notte, e ne guadagno al massimo 1400, ho provato piu volte a contattat la finanziaria,e mi e sempre stato detto che nn si può far niente, però, se il massimo di quinto e delega, e il 20% , allora,1900euro,il 20% son 380, e ne pago 370, sul quino, della delega però nn so se il calcolo viene fatto sul netto, ossia 1900 o il rimanente di 1900 togliendo le 380,1400 meno il 20% FA 280, xche io ne pago 370 di quinto e 360 di delega???? avrò fatto un po di confusione scusate,vorrei sapere, se veramente nn si può fare niente, se e giusto che paghi cosi tanto, e se togliendo il quinto, la delega venga calcolata dalla rimanenza togliendo il 5° vi ringrazio in anticipo, e spero mi siano di aiuto le vostre risp a risentirci

    • Buongiorno Alessandro.
      Il calcolo della rata massima della delega non viene fatto sul residuo ma sullo stipendio netto. La delega è in realtà un doppio quinto per cui effettivamente non è giustificabile una diminuzione della rata.
      Saluti.

  172. Salve,mi hanno detto che risulto cattivo pagatore,ora non ho nessun finanziamento in corso, quello a cui si riferiscono e’ stato pagato,ne vorrei fare uno, ma mi hanno detto che essendo cattivo pagatore non posso,per lo piu’ non posso fare la cessione del quinto in quanto l’azienda dove lavoro e’ di 4 dipendenti.La mia azienda e’ disponobile a farlo pero’.Come posso richiedere un finanziamento?GRAZIE

    • Buongiorno Ciro.
      Occorre del tempo affinchè le segnalazioni in CRIF come cattivo pagatore si cancellino. Per quanto riguarda la cessione del quinto, esistono dei prodotti per piccole aziende anche con 4 dipendenti. Provi a fare la richiesta nella nostra Home Page. Non le posso dare la certezza che la pratica vada a buon fine ma non la scartiamo a priori.
      Saluti.

  173. Salve,circa 5 anni fa,ho richiesto un prestito personale di circa €21.000,00 presso l’ente posta. Ho pagato circa la metà delle rate,poi per motivazioni oggettive,non sono più riuscito a pagare la restante parte. Mi hanno detto che trascorsi 5 anni dalla contrazione del debito,avviene la cancellazione del mio nome in Crif è vero? Se non mi hanno fornito una giusta informazione,dopo quanto tempo il tutto viene cancellato? La ringrazio anticipatamente per La sua risposta.

    • Buongiorno Shilly.
      Le hanno detto un’inesattezza.
      Il periodo necessario ai fini della cancellazione delle segnalazioni in crif viene calcolato a partire dal momento in cui tutte le posizioni vengono sistemate. Occorre pagare quindi le rate arretrate e rimettersi in regola per ottenere dopo un certo periodo di tempo la cancellazione dei dati. In caso contrario le sofferenze saranno sempre visibili, e inoltre il finanziamento andrà in recupero crediti con conseguenti pignoramenti, azioni legali e così via.
      Saluti.

  174. Buongiorno, sono un dipoendente statale dal 1997, nel 2005 ho stipulato una cessione del quinto e una con delega. nel 2007 per una disgrazia di terza persona a cui avevo fatto da garante ho anche un pignoramento in corso con un residuo di euro 2000. ora ho esigenza di avere liquidità per problemi urgenti, ho chiesto alla mia amministrazione di rinnovare una delle due operazioni(quinto o delega) e mi hanno detto di no perchè sono pignorato. C’è una soluzione per ottenere liquidità, ne ho veramente bisogno aiutatemi vi prego. Grazie Cordiali saluti.

    • Buongiorno Giuseppe.
      Le amministrazioni statali non accettano 3 trattenute in busta paga, almeno che la terza non sia un pignoramento che sono obbligate ad “accettare”. L’unica soluzione è rinnovare la cessione o la delega, o anche entrambe, e con la liquidità ottenuta chiudere il pignoramento in corso. In questo modo potrebbe trovare un accordo con l’amministrazione facendo presente che alla fine dell’operazione si ritroverà con due rate da pagare e non tre. Le faccio presente inoltre che, essendo il garante del prestito, e non il debitore principale, ha diritto di rivalsa nei confronti della terza persona intestataria del prestito, ai fini del recupero delle somme da lei versate,
      Saluti.

  175. Salve
    io ho un problema con una finanziaria molto nota, non sa quanto vorrei publicare in nome di questa finanziaria, oltretutto poco seria (fatemi sapere se posso nominarla lo faccio con piacere).
    Ritornando al discorso, dopo vari tentativi di richiesta per un prestito per mia sfortuna sono andato a cadere mio malgrado in questa finanziaria che mi a concesso un finanziamento con trattenuta sulla busta paga. Il girno che il responsabile di questa mi telefona per darmi la notizia che la centrale mi aveva concesso il prestito (naturalmente non per quanto avevo chiesto) di 7.000€. Mi informa pure del fatto che mi avrebbero dato inizialmente 2.000€, e se le prime due rate sarebbero andate a buon fine avremmo fatto la richiesta (senza problemi) degli altri 5.000€. Naturalmente senza esitare (anche perche ne avevo, e ne ho bisogno) ho detto di si. Qui nasce il problema i due mesi anzi tre son passati, oltre tutto chiamando diverse volte ho parlato col centralino, e mi diceva sempre la solita cosa che mi avrebbero richiamato, senza riscontro. Un giorno riesco a parlare con qualcuno che ne sapeva di più e mi dice semplicemente che non e possibile richiedere altri finanziamenti fino almeno dopo la settima rata. Adesso mi arrabbio, io a settembre mi devo sposare ami ero messo completamente nelle mani di sti stronzi (scusate) pensavo di vedere un pò di luce e la luce me l’hanno spenta in faccia. Cosa posso fare contro questi maledetti che probabilmente mi hanno rovinato il mio matrimonio.
    Ringraziandovi anticipatamente vi porgo
    Cordiali Saluti

    • Buongiorno Luca.
      Se le hanno fatto una cessione del quinto, per poterla rinnovare devono trascorrere i due quinti del finanziamento. Esempio per rinnovare una cessione di 120 rate, occorre pagare 48 rate. Se la cessione è stata fatta in 60 mesi, la si può rinnovare anche dopo 1 anno, con un’altra cessione obbligatoriamente in 120 mesi. Le hanno dato chiaramente un’informazione errata dicendole che avrebbero potuto rifinanziarla dopo 2 rate pagate. L’unica possibilità è di valutare la possibilità di una delega, ovvero la seconda trattenuta in busta paga.
      Saluti

  176. Buon Giorno
    io sono brasiliana abitavo in italia da 5 anni e ho dovuto licenziarme e venire in Brasile,perche mio padre ha sofferto un incidente grave.ho preso i soldi della mia liquidazione e ho portato per pagare le spese di ospedale di mio padre.ho smesso di pagare le rate di 2 carte di credito che avevo(findomestic e della banca).Adesso dopo 1 anno voglio tornare in italia e sistemare tutto con la mia banca(bancoposta).Voglio pagare tutti i miei debiti.
    1-come faccio?
    2-è possibile?
    Datemi un consiglio vi prego!!
    grazie e saluti
    Patricia

    • Patricia buongiorno,
      pagare è sempre la cosa migliore ed è sicuramente possibile. Per poterlo fare le strade sono due, ho salda con mezzi propri le due società finanziarie richiedendo il conteggio estintivo del debito e le coordinate IBAN su cui bonificare l’importo dovuto, o se non dispone di liquidità dovrà richiedere un prestito.
      Non le sarà concesso sicuramente un finanziamento personale, ma al massimo un prestito con trattenuta sulla busta paga, la cessione del quinto.
      Per ottenere questo prestito sono richiesti requisiti minimi di anzianità lavorativa e l’affidabilità della ditta in cui lavora.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  177. ho dei disguidi finanziari non riesco piu a sostenere queste rate sono troppe nessuno mi aiuta perche mi hanno segnalato non so piu che fare ho bisogno di aiuto

    • Sabrina buongiorno,
      la prima cosa da fare in questi casi è razionalizzare al massimo la situazione.
      Per prima cosa dobbiamo tenere in considerazione l’importanza di rimborsare tutti i prestiti, ma logicamente se oggi si trova in una situazione di emergenza, dovrà valutare quali rimborsare per primi, ovvero stabilire quali sono le priorità.
      Pagare tutti i prestiti è fondamentale per non trovarsi nel prossimo futuro impossibilitata ad ottenere credito, visto che di soldi ce ne sempre di bisogno.
      Quali pagare non posso essere io a stabilirlo, però nel suo caso cercherei di estinguere i prestiti che scadranno a breve; se invece tutti hanno durate residue lunghe, allora paghi le rate dalla più piccola fino a quelle più importanti.
      Cerchi nel frattempo di rinegoziare con le società finanziarie con le quali ha un importo rata elevato, la durata di ammortamento, con lo scopo unico di abbassare l’importo mensile. Faccia questa operazione solo se in grado di pagare quella rata specifica.
      Nella sua situazione richiedere altri prestiti per pagare altri prestiti, a parte la difficoltà oggettiva di ottenerli, non l’aiutrebbe. Andrebbe solo ad aumentare il monte debiti, senza risolvere la sua esigenza.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  178. Io due anni fa ho fatto un favore a delle mie amiche facendo un finanziamento di 20000 euro per prendere la macchina. Ovviamente tutto regolare, ma quest’anno non possono più pagare le rate e sono già indietro di 6 mesi. Che devo fare visto che il finanziamento è a nome mio? Ovviamente loro non mi danno la macchina se io non do a loro i due anni che hanno pagato. Attualmente io sono senza lavoro, possono pignorarmi i miei averi o pignorare qualcosa ai miei genitori? Fatemi sapere Grazie

    • Guido buongiorno,
      se lei è un dipendente o un pensionato, direi che esistono i presupposti per presentare la richiesta.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  179. Buonasera, sono un titolare di partita i.v.a e ho passato brutti periodi con il mio lavoro fino a ritardare con i pagamenti di rate e quindi ad essere segnalato come cattivo pagatore. Ora i lavoro va meglio, ma mi trovo costretto a dover rinunciare a certi appalti perchè mi mancano i fondi per lavorare, non posso accedere a nessun tipo di credito a quanto pare. Vorrei avere la possibilità di racchiudere le mie rate in una unica e avere un po di liquidità per lavorare.La mia domanda è: come cattivo pagatore e lavoratore autonomo ho possibilità di avere questo tipo di finanziamento o similare? Altrimenti mi vedo costretto a chiudere ma non saprei che altro fare come lavoro di questi tempi…Ringrazio per l’attenzione.

    • Giorgio buongiorno,
      purtroppo la categoria degli autonomi è penalizzata per l’accesso al credito quando sono presenti ritardi per rate di finanziamenti sostenuti in passato.
      Nel caso di dipendenti o pensionati è possibile accedere al credito garantendo il rimborso delle rate con lo stipendio o con la pensione; per gli autonomi non ci sono strade. Le consiglio o di parlare con la sua banca dimostrando che l’eventuale finanziamento concesso le consentirà di continuare a lavorare oppure chieda aiuto ad un familiare (genitore, fratello) cercando di intestare il finanziamento direttamente a nome suo.
      Non appena avrà regolarizzato le sue posizioni morose, potrà richiedere un nuovo prestito ed estinguere quello acceso dal familiare.
      Purtroppo non esistono altre soluzioni.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  180. Buonasera,
    sembrerà una domanda sciocca ma non sò se un finanziamento a cui avevo fatto da garante è stato chiuso positivamente o meno e visto che devo chiedere un mutuo da sola vorrei la certezze di non risultare in nessuna lista.
    Non avevo più contatti con la persona in questione non sò come controllare, mi potete aiutare.
    Grazie

    • Buongiorno Stella,
      per conoscere la sua posizione in banca dati, quindi sapere se il prestito personale a cui lei ha prestato firma di garanzia è stato estinto o meno, deve richiedere alle banche dati la sua situazione aggiornata.
      Quella più diffusa è CRIF; basta mandare un fax al numero indicato nel modulo predisposto da CRIF e scaricabile sul loro sito.
      Nell’arco di circa 15 giorni le inoltreranno l’esito direttamente a casa. In questo documento potrà evincere la sua storia creditizia, gli enti finanziari che le hanno concesso i prestiti richiesti (anche come garante) ed infine la regolarità nelle rate sostenute o eventuali ritardi passati o in corso.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  181. volevo il vostro aiuto chi mi po dire si sono in dietro con le rate non o pagato da 4 mesi mi stano mandando le lettere che devo pagare pere come non lavoro non sono riuscita.adesso sto lavorando stagionale e devo prendere la disocupatione volevo sapere come o dato il conto corente me lo blocano o posso prendere i soldi non o ricevuto nessuna leterra dal legale grazi mile aspeto una risposta

    • Andrea buongiorno,
      quello che le posso consigliare e cercare di negoziare con la società finanziaria un piano di rientro personalizzato. Spiegando la situazione cerchi di trovare il modo per saldare il suo debito secondo le attuali disponibilità. E’ nell’interesse suo e della società finanziaria risolvere questa situazione.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  182. Salve,
    vi espongo la mia situazione.
    Sono titolare di una ditta individuale.
    Ho un mutuo chirografario in corso sempre pagato regolarmente. (30000 €)
    Ho un finanziamento agos personale per l’acquisto di mobili. (10.000 €)
    Ho un leasing in corso o canone di locazione, non so quale sia il termine preciso cmq pagato quasi sempre regolarmente. (10.000 €)
    Inoltre ho diversi piccoli debiti con diversi fornitori.
    Vorrei innanzitutto saldare tutti i miei debiti con i vari fornitori e poi vorrei anche estinguere tutti i miei finanziamenti in corso che ammontano per un totale di circa 40.000 €, in modo fa avere un unica rata mensile.
    Calcolate che attualmente pago 1700,00 € di finanziamenti senza problemi però non riesco a saldare i debiti con i fornitori.
    Come posso accedere a una sorta di consolidamento debiti non avendo un immobile di proprietà? Mi servirebbero circa 60.000 €.
    Grazie per il cortese riscontro.
    Marco

    • Marco buongiorno,
      intanto non è possibile rinegoziare il leasing tramite un prestito pesonale di consolidamento.
      Pertanto potrebbe istruire una pratica di prestito di consolidamento in 120 mesi così da ridurre l’esposizione mensile; pagare nel frattempo le rate di leasing e cercare di negoziare con i suoi creditori un rientro personalizzato. Spieghi a loro la sua situazione e la volontà di voler onorare i debiti nei loro confronti.
      L’unica perplessità è se le concederanno un nuovo prestito visto che da quanto lei ha scrittto, non è sempre stato regolare nel pagamento delle rate del leasing. Ormai quasi tutte le società operanti nel settore leasing segnalano questo tipo di operazioni nelle banche dati private utilizzate dalle società finanziarie operanti nel mondo del credito al consumo.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  183. Salve, secondo voi è possibile che una finanziaria rifiuti un prestito al consumo nonostante non vi siano trattenute su due buste paghe (statali)? Premetto che abbiamo chiesto a crif e experian i dati eventualmente detenuti da costoro ed è risultato tutto negativo.
    Premetto che una sofferenza c’è stata anni fa ed è stata regolarizzata circa 8 anni fa. Due anni fa è stato chiesto un piccolo prestito e la finanziaria non ce l’ha concesso, nonostante già avessi fatto i predetti controlli alle centrali crif ed esperian, risultando negativo (nessuna segnalazione). Allora ho lasciato perdere, però adesso, sia per una questione di principio e di opportunità, voglio andare in fondo: può la stessa società finanziaria o altra negarmi ancora il finanziamento (fermo restando gli altri requisiti)? E’ se sì, in base a cosa se non sono (siamo) inserito nelle liste dei c.d. “cattivi pagatori”? Se mi dovessero ancora rifiutare il credito, posso agire per vie legali? Grazie per il cortese riscontro.

    • Pippo buongiorno,
      effettivamente sembra strano che le neghino un finanziamento soprattutto se richiesto tramite credito al consumo, in assenza di segnalazioni negative sulle banche dati.
      Altri motivi per cui le sono stati negati questi finanziamenti potrebbero essere segnalazioni di protesti o sofferenze, magari ad omonimi.
      La cosa più semplice è chiedere alla stessa società finanziaria che le ha respinto il prestito la motivazione.
      Intervenire legalmente non avrebbe senso in quanto ogni società finanziaria è libera di accogliere o meno una richiesta di finanziamento; può rifiutare una richiesta per i così detti criteri assuntivi, ovvero parametri di riferimento stabiliti dalla stessa società finanziaria che non tengo conto solo della storicità creditizia, ma di una serie di altri fattori (età, anzianità di servizio, impiego, ecc.).
      Ci tenga aggiornati sull’evoluzione della sua situazione. Potrebbe aiutare qualche altro nostro lettore.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  184. mio marito è stato licenziato nel ottobre del2008 ed è in causa con l’ex datore per non aver percepito il tfr.ora mi trovo con un bagedt che oscilla tra 500 e i 600euro mensili ,non riesco più a pagare neanche le bollette.la finanziaria la pago ma non sono regolare e penso di non farcela più ho un bambino. cosa posso fare datemi un consiglio.grazie sin da ora

    • Rosa buongiorno,
      non ci sono tante strade purtroppo da percorrere se non quella di cercare di rimborsare il finanziamento piano piano in base alle sue disponibilità. Comunichi alla società finanziaria la particolare situazione, magari chieda un piano di rientro personalizzato aumentando i mesi di rientro, così da ridurre l’importo delle singole rate.
      Le auguro di risolvere la situazione e soprattutto auguro a suo marito di trovare un qualsiasi posto di lavoro così da risolvere questa situazione precaria.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  185. buongiorno
    leggendo tutti i mess di sopra mi consolo un po’ anche se sono situazioni spiacevoli, io ho una ditta di trasporti individuale da 3 anni. due anni anni fa ho fatto un prestito di € 5000 che viene pagato regolarmente ogni mese con il rid bancario, la stessa finanziaria mi ha proposto anche una carta rivolving pagando € 500 al mese, siccome i soldi fanno sempre gola ho accettato. E andato tutto bene, tutto regolare fino quest anno a febbraio, cioe’ per 2 mesi consecutivi non mi arriva in banca il rid della rivolving, sinceramente non mi sono preoccupata piu di tanto anche xche avevo provato di chiamarle un bel po di volte per sapere cos’e successo ma non sono riuscita a parlare con loro.per farla corta alla fine il debbito e stato liquidato ad aprile tramite un recupero crediti pero loro hanno fatto in fretta a scrivermi alla banca dati come cattivo pagatore. ho provato un paio di mesi fa x chiedere un prestito non sapendo della iscrizione e ovviamente la risposta e stata negativa,non essendo ancora convinta 15 gg fa ho fatto un altra richiesta pero l’esito e stato sempre negativo. Ho provato anche di fare un finanziamento cambializzato visto che non ho protesti o pignoramente ma innutilmente. cosa devo fare per avere un prestito ?? avendo presso un secondo mezzo pesante un mese fa mi trovo in difficolta di liquidita per riuscire ad affrontare le spesse fino a febbraio. non voglio arrivare dai ussurai ma non ho nemmeno un garante, datemi un consiglio vi prego !!

    • Buongiorno Irina,
      purtroppo non esistono molte soluzioni per questo tipo di situazione.
      La categoria autonomi cattivi pagatori è penalizzata nel caso di richieste di nuovo credito.
      Per prima cosa è necessario capire come mai non le sono state pagate le due rate del RID, se questo si è determinato per un reale disguido della banca o finanziaria, o se invece le rate non sono state pagate per insufficienza di fondi sul suo conto corrente. Il sistema RID valuta la reale disponibilità sul conto corrente al momento della scadenza concordata con l’ente creditore, quindi se nel giorno x la disponibilità sul conto non era capiente per il saldo della rata, allora in automatico parte la segnalazione di insoluto, quindi ritardo nel pagamento della rata.
      Riepilogando, se l’errore è imputabile all’ente erogante allora chieda subito la cancellazione in banca dati dell’errata segnalazione, mentre nel secondo caso l’unica soluzione valida è chiedere un aiuto alla sua banca.
      Saluti
      Roberto Badiali

  186. Salve Sig. Roberto,volevo sapere se era possibile avere un piccolo prestito di 5.000,00 € Sono fisso da questa ditta da Agosto 2009,risulto un cattivo pagatore,avrei bisogno di questo prestito x finire di pagare varie cose.Cordiali Saluti

    • Manuel buona sera,
      essendo segnalato in banca dati come cattivo pagatore, l’unica strada per ottenere un prestito personale è richiedere un prestito tramite cessione del quinto di stipendio.
      Lavorando per questa ditta da pochi mesi, dobbiamo verificare se esistono i presupposti per ritenere la sua richiesta fattibile, ovvero analizzando la documentazione sarà possibile darle una risposta.
      Saluti
      Roberto Badiali

  187. Buongiorno,
    sono dipendente a tempo indeterminato di una SRL con stipendio netto di 1.200 Euro per 14 Mensilita’
    Nel mese di Maggio, per acquistare un’auto, ho aperto un prestito di 16.000 Euro per 72 rate con Findomestic ( Euro 300 mensili in regolare pagamento), ho due carte di credito a saldo emesse dalla mia banca ( massimale Euro 1.600 ciascuna) e nel mese di Ottobre 2008 ho estinto un prestito personale pagato senza ritardi.
    Ho appena fatto una visura in CRIF e la situazione e’ esattamente quella descritta, non ci sono segnalazioni errate di ulteriori finanziamenti o ritardi nei pagament.
    Mi occorerrebbero ora 4.000 euro per lavori di ristrutturazione; e’ possibile accendere un altro prestito o c’e’ il rischio che mi venga rifiutato?
    Grazie e saluti
    Giovanni

    • Buongiorno Giovanni,
      considerata la sua regolarità in banca dati come buon pagatore, penso ci siano tutti i presupposti per richiedere un nuovo finanziamento. Valuti con attenzione se ha senso accendere un nuovo prestito personale di € 4.000,00 o se nel caso richiedere un prestito personale di consolidamento debiti così da raggruppare tutte le rate e tutti gli impegni in corso in un unica soluzione.
      Generalmente i clienti si trovano in difficoltà quando ogni mese devono far fronte a tante rate, soprattutto quando le scandenze sono in date differenti durante lo stesso mese.
      Potrebbe verificarsi infatti che per enne motivi nel giorno di scadenza della rata di un prestito o di una carta la disponibilità sul conto corrente non è sufficiente a coprire l’importo da rimborsare.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  188. salve sono un piccolo lavoratore autonomo ho un mutuo in corso che diciamo pago regolarmente mi e’ capitato solo qualche rata di averla pagata con 5 o6 giorni di ritardo dalla scadenza e’ possibile che ho chiesto un finanziamento e mi sento rispondere che non e possibile perche sono un cattivo pagatore…a lavoro quasi14 ore al giorno e vengo trattato come un farabutto e’ vero che in italia bisogna essere fuo legge per essere trattato da essere umano scusatemi ma e’ un discorso gernerico e no diretto, c’equalche soluzione?

    • Buongiorno Ivan,
      purtroppo non ci sono molte soluzioni per la categoria autonomi segnalati in banca dati.
      Nel caso di pensioanti e dipendenti, se cattivi pagatori, esiste la possibilità di ottenere un finanziamento tramite la cessione del quinto della pensione o dello stipendio.
      Nel caso di autonomi cattivi pagatori esiste la possibilità di ottenere un prestito se garantito da una polizza vita di accantonamento.
      Questa polizza deve essere sottoscritta da almeno 4 anni e l’importo accantonato sino a quel momento sarà il pegno di garanzia per il prestito concesso. Ad es. se lei ha accantonato € 5.000,00, le sarà concesso un prestito personale di pari importo.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  189. Buongiorno mi chiamo Andrea in passato ho avuto dei ritardi nei pagamenti di 2 o 3 rate,ma sono passati già 5 anni,vorrei sapere il perche’ non posso accedere un finanziamento? Posso avere accesso ad un mutuo?
    Rimango in attesa di una vostra risposta le porgo i miei più cordiali saluti e grazie della sua attenzione

    • Buongiorno Andrea,
      se le rate sono state saldate non capisco come mai non le concedono un nuovo finanziamento. Ha provato a richiedere alle banche dati la sua posizione? Magari con questo documento potrà chiarire la sua posizione.
      Poi deve capire perchè le è stato declinato quest ultima richiesta di prestito, forse non per i ritardi nei pagamenti, ma per l’importo richiesto. Se oggi non risulta storicità in banca dati, l’importo del prestito personale che lei può richiedere è ridotto, considerata l’assenza di informazioni in banca dati circa la qualità del suo profilo creditizio.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  190. il mio ragazzo ha provato a fare un finanziamento con la busta paga del padre ma nn è passato xk alcune rate di un pagamento precedente erano state pagate in ritardo e quindi è risultato mal pagatore..
    vorrebbe provare con la pensione della nonna ma lei prende una pensione minima(quindi le rate sarebbero minime) e l’importo da finanziare è di 5500€ ..credete che possa passare?
    ho letto sul sito dell’imps che cn una pensione di 476€ si possono fare rate da 33 euro al mese..ed è pochissimo..
    potete suggerirmi altre strade?c’è qualche finanziaria che non tiene conto del”mal pagatore”?
    è veramente urgente

    • Buongiorno Kate,
      rispondo per punti.
      Se il padre del suo ragazzo ha pagato male delle rate di un prestito personale, questo non dovrebbe influenzare la richiesta di prestito tramite cessione del quinto di stipendio. Quest ultimo prodotto non tiene conto delle posizioni morose nate dalla cattiva gestione di un prestito personale.
      Se vuole può inoltrarci la documentazione del padre del suo ragazzo così vediamo se possiamo recuperare la sua richiesta.
      Per quanto riguarda la richiesta della nonna, la rata minima richiesta dalle finanziarie per impostare una pratica di prestito personale tramite la cessione del quinto della pensione è di € 50,00, altrimenti la stessa operazione risulterebbe anti economica per entrambe le parti.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  191. salve, sono Fabio, questa mattina ho richiesto un finanziamento di 7000 euro per l’acquisto di una autovettura. Diversi anni fa sono stato scritto nei registri del Crif ma per problemi amministrativi andando avanti con un legale.
    Dopo diversi anni ho chieto un prestito alla mia banca che mi è stato erogato ed ultimamente un finanziamento tramite Prestitempo anche questo concessomi e sempre onorati.
    Che possibilità ho di avere il finanziamento per l’auto?
    grazie
    Fabio

    • Fabio buona sera,
      se ha recentemente ottenuto due prestiti personali, uno dalla sua banca e uno da una finanziaria, direi che particolari complicazioni non dovrebbe averne.
      Gli unici aspetti da valutare sono la data in cui ha sottoscritto i due prestiti e l’ammontare complessivo sia del capitale erogato sia delle rate da sostenere.
      Le date sono importanti perchè se questi soldi sono stati richiesti ed ottenuti di recente, allora avrà maggiori difficoltà nella concessione del prestito; inoltre se la sua esposizione complessiva somma un montante di notevole importanza (es. oltre 30000) oppure le rate che sta attualmente sostenendo incidono percentualmente oltre una certa soglia, allora anche in questi casi la sua nuova richiesta potrebbe essere compromessa.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  192. Salve, mi chiamo Rossella ho una domanda da porle. Con il mio ragazzo abbiamo aperto un conto corrente postale cointestato da 10 mesi, lui tre anni fa ha chiesto e ottenuto un prestito di 3000,00(da restituirne 4000,00)con la compass. Ha pagato le prime 4/5 rate e poi non ha più pagato a causa di mancanza di lavoro infatti da tre anni a questa parte lavora in nero e non tutti i giorni. Volevo sapere, visto che abbiamo il conto cointestato c’è la possibilità che la compass prenda i miei soldi? Io lavoro come supplente nella scuola e lo stipendio dei giorni o dei mesi che lavoro mi viene versato su questo conto.Vi prego rispondetemi. Grazie

    • Rossella buongiorno,
      allora Compass ha diritto a pretendere la sua co responsabilità sul contratto di finanziamento solo se lei a suo tempo sottoscrisse in qualità di garante il prestito personale.
      Se così non fosse allora Compass non può vantare nessun titolo a suo carico.
      Vero è che se lei canalizza il suo stipendio sul conto del suo ragazzo, quindi se il saldo del conto consente il pagamento della rata Compass, allora la banca effettuerà il bonifico dovuto per il pagamento della rata.
      Quindi non è Compass a prelevare i suoi risparmi, ma la banca che effettua il bonifico alla finanziaria vista la disponibilità sul conto.
      Perchè ciò non avvenga le consiglio di aprirsi un nuovo conto corrente a lei intestato e su questo canalizzare lo stipendio.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  193. salve, e grazie per la risposta velocissima, allora le spiego un pò meglio, ho avuto un prestito con ritardo delle rate, e poi abbiamo fatto delle cambiali anche li ritardi ecc, ho tolto le cambiali, dopo aver saldato tutto in un’unica soluzione, ho tolto le cambiali, mandato fax a tutte le banche dati che ho visto sul contratto, la crif mi aveva risposto dicendomi che non c era niente su dime!!! la mamma della morosa direttrice di posta, mi ha controllato direttamente lei sulla crif e sono pulito!! altrimenti la posta non ti avrebbè aperto un conto! non lo fanno a chi è segnalato sulla crif!!! per cui non ho idea di cosa ci siache non va, cmq quando ho preso la macchina la finanziaria mi ha chiesto se ho avuto qualche problema ecc ecc!! per cui loro hanno visto qualcosa, ma dove? e come? domani faccio fare un giro di chiamate e vediamo cosa salta fuori.

    • Michele buongiorno,
      ha richiesto la sua posizione oltre a CRIF anche ad Experian e CTC?
      se in tutte queste banche dati risulta regolare e anche in camera di commercio, richieda alla finanziaria che le ha respinto il prestito la reale motivazione del declino o per lo meno che evidenze negative hanno rilevato.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  194. salve, vorrei chiedere un prestito.. però ero protestato per delle cambiali e sicuramente come cattivo pagatore,
    ho saldato tutto le cambiali sono state rimosse dalla camera di commercio, nella crif non risulta nulla si di me(anche perchè ho fatto controllare da una direttrice di posta)
    ho una macchina a rate che pago regolarmente da 1 anno con garante, ma quando sono andato in un’negozio per fare un mini prestito.. solo 500 euro mi è stato negato, in una finanziaria mi hanno detto che vedevano qualcosa sul mio nome ma non era preciso cosa una segnalazione.
    come faccio a risultare pulito?
    cioè in camera di commercio sono stato due volte e non risulta niente!!! se sulla crif fossi segnalato ancora non mi avrebbero aperto un conto in posta!!!
    non capisco che segnalazione vedano le altre finanziarie!!

    • Buongiorno Michele,
      innanzitutto è utile chiarire una cosa, circa le segnalazioni di cui sta parlando.
      La prima, relativa alle cambiali, è registrata in camera di commercio e se l’ufficio preposto le ha confermato l’avvenuta cancellazione, questo aspetto è risolto.
      Per quanto riguarda invece le segnalazioni in CRIF, queste presumo facciamo riferimento alla cattiva gestione delle rate di un prestito, magari il ritardo nel pagamento di qualche rata; queste informazioni non si incrociano con la camera di commercio essendo registrate sulle banche dati private utilizzate dalle società finanziarie o banche.
      Prima pertanto di procedere con una nuova richiesta, le consiglio di richiedere a CRIF la sua posizione analitica e chiarire questo aspetto.
      Se dovesse trovare un errata segnalazione, allora potrà richiederne la cancellazione, altrimenti se i dati riportati corrispondono ad una cattiva gestione di un prestito personale, allora dobbiamo capire se e quando poter cancellare queste altre segnalazioni.
      Ci tenga aggiornati.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  195. Salve,mi chiamo roberto ho 31 anni ed avrei un’informazione da chiedere…o circa 47000 euro di debiti con varie finanziarie ho una cessione del quinto di 161 euro mensili il tutto ammonta ad una rata di 861 euro circa mensili..capita che alcune rate ogni tanto le pago in ritado quindi risulto cattivo pagatore…io vorrei sapere se c’è una possibilità di poter consolidare i miei debiti con un’unica finanziaria e con una rata più bassa…premetto che ho un contratto a tempo indeterminato in una srl dal 2007 ed il mio stipendio netto mensile e di 1000 nette..nell’attesa porgo distinti saluti.

    • Buongiorno Roberto,
      purtroppo nel suo caso non esiste la possibilità di erogare un prestito personale di consolidamento debiti, visto le rate pagate in ritardo.
      Le soluzioni sono due: rinegoziare la cessione del quinto in corso e verificare il nuovo netto erogato; sentire l’amministrazione della sua ditta se disposta a procedere con la delega di stipendio, ovvero una seconda trattenuta.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  196. Buongiorno….ho un piccolo ma grande problema da risolvere…Ho 3 finanziamenti aperti,per un totale circa d circa 18000 euro…..vorrei unire tutti i 3 finanziamenti in una sola rata cn un aggiunta d 4000 euro x sistemare l’auto accidentata da circa 5 mesi…..provato cn una delle 3 finanziarie d cui sn sempre stata puntuale nei pagamenti,ma nn me l’ha concesso….per 2 motivi…il primo perchè risulto mal pagatrice cn una finanziaria,e secondo motivo perchè mi hanno chiesto la firma d un garante e nn posso dipendere da parenti o nessun altro……Come posso risolvere?Sn disperata…..in atesa d una risp…..cordiali saluti!

    • Buongiorno sig.ra Laura,
      per prima cosa riuscire ad ottenere un prestito di consolidamento debiti con ritardi di pagamento non è sicuramente fattibile se la strada percorsa è appunto tramite il canale tradizionale del prestito personale. La finanziaria a cui si rivolgerebbe farebbe i dovuti controlli nelle varie banche dati e di conseguenza declinerebbe la sua richiesta.
      Se lei ha un contratto di lavoro a tempo indeterminato, valuti la cessione del quinto di stipendio; in base all’importo erogato potrà ottenere la cifra necessaria per riparare l’auto e per differenza estinguere in toto o parte dei debiti in corso.
      In questo modo, oltre a risolvere una sua prima esigenza, estinguendo parte dei finanziamenti riuscirà ad alleggerire il monte rate mensile.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  197. ho bisogno di un mutuo ipotecario cambializzato. ho una casa di proprietà di circa 250 mq di valore di circa 350.00 euro e libera da ogni vincolo ipotecario.. ho subito un protesto che voglio assolutamente togliere e i soldi mi servono x terminare i lavori di sopraelevazione di altri due piani sulla stessa casa… sono titolare di una ditta individuale.. ho qualche possibilità?

    • Buongiorno Simona,
      sinceramente non conosco questo prodotto; non ho mai sentito parlare di un mutuo casa garantito da cambiali. Anche perchè la reale garanzia è già costituita dall’ipoteca che verrà iscritta sul suo immobile.
      Fra l altro, avendo un protesto, non credo ci sia soluzione alla sua richiesta, considerato inoltre il fatto che lei è un lavoratore autonomo, per cui non si può ipotizzare neanche un finanziamento con trattenuta in busta paga (cessione del quinto).
      Saluti
      Roberto Badiali

  198. Buona sera mi chiamo Sara e avrei bisogno di un vostro parere, io ho troppe rate da pagare e faccio fatica ogni mese a tenere testa a tutte.
    Probabilmente sarò iscritto come cattivo pagatore…. sono un’infermiera professiionale e lavoro a tempo indeterminato in azienda ospedalira da 8 anni,l come posso fare per estinguere tutti i miei debiti residui ed avere cosi’
    un’unica rata più bassa da pagare? Io percepisco un0 stipendio medio di 1500 euro e ne pago 600 di rate più lìaffitto di 400 euro… Come posso fare ad andare avanti? Grazie Sara. Premetto sono separata

    • Sara buongiorno,
      intanto dobbiamo capire che finanziamenti ha acceso; se prestiti personali o se cessione del quinto e delega di stipendio.
      Solo in questo caso possiamo decidere come instradare la sua richiesta.
      Se non avesse ancora richiesto il finanziamento tramite busta paga, essendo dipendente ausl, possiamo garantirle condizioni sicuramente interessanti.
      Inoltre, se non ha acceso la seconda trattenuta in busta, la delega di stipendio, si può contattare la sua amministrazione per accertarsi se sono disponibili nel concedere questa opportunità.
      Se invece avesse già sottoscritto sia cessione che delega o solo uno di questi prodotti, possiamo verificare se rinegoziando il tutto, riusciamo a garantirle liquidità sufficiente per estinguere altri prestiti in corso così da alleggerirle gli impegni finanziari mensili.
      distinti saluti
      Roberto Badiali

  199. buongiorno salve mi chiamo johan ho dei gravi problemi finanaziari e sono senza lavoro,ho da pagare4 rate di quatro finanziarie diverse e sto pian piano risanando le rate scadute ma non tutte,avrei bisogno di circa 30.000euro cosi posso sanificare tutti i debiti e pagare una sola rata considerando che sono nullatenente e anche cattivo pagatore,come posso fare sono nella disperazione più totale!

    • Buongiorno Johan,
      sinceramente in queste condizioni non ci sono tante soluzioni.
      L’unica cosa, appena riuscirà a trovare un posto di lavoro, regolarizzare le rate insolute. Solo in questo modo potrà ripulire la sua banca dati come cattivo pagatore.
      Nel frattempo provi a parlare con gli enti che l’hanno finanziata, spieghi anche a loro che il suo interesse è pagare regolarmente ma che in questo momento è disoccupato; vediamo se le possono trovare una soluzione alternativa.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  200. Salve mi chiamo Roberto.. Ho un problema!! Ho fatto la richiesta per un mutuo però non é andata a buon fine per il ritardo che ho avuto nel pagare una rata ” tramite bollettino” per due mesi, poi sanata subito dopo… Si potrebbe fare qualcosa??? Grazie

    • Buongiorno Roberto,
      prima di procedere con altre richieste di mutuo che le andrebbero a peggiorare il suo profilo creditizio, le consiglio di richiedere la cancellazione dalla banche dati. Dovrà però pazientare almeno 12 mesi dalla di regolarizzazione della rata insoluta.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  201. Buongiorno,
    sono un piccolo imprenditore (s.n.c. esistente dal 2000). La nostra attuale situazione è questa: abbiamo presentato una domanda di finanziamento agevolato per imprese giovanili per un importo di 40.000 € che la finanziaria della nostra regione (Piemonte) ha accettato e garantito per l’80%. La valutazione del rischio è stata però demandata alla nostra Banca la quale (ad ottobre 2008) ha rifiutato l’erogazione a causa di una mia segnalazione personale in crif per un prestito personale che sto rimborsando e che si chiuderà nel 2010, ho ricercato allora in crif e nelle altre banche dati ed avevo una segnalazione di “sofferenza” del credito nel paragrafo “peggior stato del rapporto”.
    Ho lasciato passare un po’ di mesi ed ora ho richiesto nuovamente a crif di accedere ai miei dati e al momento il risultato è questo: lo stato attuale del rapporto è regolare, ma c’è una segnalazione di “incagli nei pagamenti” per 3 rate pagate in ritardo (regolarizzate a luglio 2009) nel paragrafo “peggior stato del rapporto”.
    Ho fatto interrogazioni a tutte le altre banche dati (CTC, experian) e alla CAI e a queste non risulta nulla di segnalato.
    Secondo voi è possibile che ora (che in sostanza il credito è regolare ma c’è questo “storico” di “incagli” e non più “sofferenza”) la banca deliberi positivamente la pratica (a questo aggiungiamo che il fatturato della nostra azienda si è più che raddoppiato dal 2008 al primo semestre 2009)?
    Diversamente c’è altro modo per avere accesso al credito oppure quanto tempo dovremo aspettare?
    Molte grazie!

    • Gianni buongiorno,
      la situazione personale in CRIF non le permette di chiedere ad altri istituti in quanto la sua segnalazione rimarrà per 2 anni dalla data della regolarizzazione, quindi fino al giugno 2011.
      Se la sua azienda va bene come dice l’unico Istituto che può superare questa empasse è la sua banca congiuntamente alla finanziaria della Regione Piemonte.
      Alternativa è quella di farsi aiutare dai genitori o persona vicina a lei per un periodo minimo di due anni.
      mi spiace, saluti, Renzo

    • Gianni buona sera,
      ritengo comunque complessa la sua posizione visto il precedente, oltre al fatto che questo dato risulta ancora evidente in banca dati.
      Se la banca a cui intende rivolgersi le delibererà la sua richiesta o meno non è facile a sapersi, presumo però che la strada è in salita.
      I dati rimarranno evidenziati in CRIF per almeno 24 rate dalla data di regolarizzazione del rate morose; quindi nel suo caso, se non tarderà altre rate, queste segnalazioni rimarranno evidenziate fino a luglio 2012.
      Provi comunque a parlare con la sua banca, dimostrando loro che ha regolarizzato il tutto, quindi la sua buona volontà nel rispettare gli accordi con gli enti eroganti.
      Inoltre c’è una garanzia accessoria che dovrebbe avvalorare la sua richiesta.
      Magari parta da un importo ridotto, limitando in questo modo l’esposizione della banca; vedrà che se la sua richiesta venisse accettata e se rispetterà la scadenza di ogni singola rata, in futuro la sua banca le darà maggiore fiducia.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  202. salve vorrei comprare casa ho individuati la casa ho portato i documenti presso il mio mediatore pero’ mi sa che sono protestato l’importo e di euro 100.000.0 la casa ne vale 120.000 ho un finanziamento che sto pagando un mese di anticipo poto’ avere il mutuo con uno stipendio di 1600 euro netti per 14 mensilita’ pero’ come ripeto sono protestato posso avere il muto ho addio sogno

    • Michele se ha un protesto in corso e non lo ha ancora cancellato non può essere finanziato per l’acquisto della casa.
      Mi spiace, saluti, Renzo

  203. Sono un un autonomo,ho problemi di liquidita’ l’abitazione è mia,riesco a guadagnare €. 2000,00 al mese,ho dei protesti di assegni che solo bisogno di riabitarli essendo passti anni 2,sono coniugato con n.2 figli studenti,avrei bisogno attualmente solo di €. 15.000,00 ma nessuno mi vuol fare un finanziamento,è possibile averlo’,grazie.

  204. Grazie dei consigli signor Roberto,comunque mi ero dimenticato di riferire che la casa l’ho già messa in vendita,in riguardo al mio papà meglio lasciar perdere…cmq La ringrazio per i consigli e speriamo bene!!.Le volevo porre un ulteriore domanda dal momento di tutti i risanamenti qnt tempo dovrò aspettare per un futuro mutuo???. La ringrazio di nuovo.
    Angelo

    • Angelo buongiorno,
      dipende dalle segnalazioni che sono state fatte, però se il numero di ritardi è superiore a due, il tempo necessario per essere riabilitato in banca dati è di 24 mesi.
      Consideri però che questo periodo dovrà trascorrere per ogni finanziamento mal gestito e segnalato in banca dati e farà fede la data di avvenuta estinzione del prestito. Quindi se lei chiude un prestito con oltre 2 ritardi a giugno 2010, un altro a settembre 2011, la sua posizione sarà regolarizzata in toto non prima di settembre 2013, salvo nuove disposizioni del garante.
      Non esiti a contattarci per altri chiarimenti.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  205. Buongiorno , mi chiamo Angelo e sono in una difficoltà mostruosa.Ho letto molti dei vostri suggerimenti, vado a chiederVi: circa un anno fà ho avuto un problema con un infortunio di circa sei mesi(da premettere che sono un monoreddito)ho un mutuo di 80.000€ piu 3 revolving (fattemi da squali se cosi si possono chiamare con la promessa di un riconsolidamento debiti ecc,ecc.)in piu mi ritrovo oltre al mutuo un prestito ex equilon di 25.000€ per far fronte all’acquisto dei mobili e matrimonio.Avendo avuto questo infortunio mi sono ritrovato con una crif pluridecorata per ritardi pagamenti..sono un dipendente a tempo indeterminato dal 2002 con una società snc di mio padre.Cosa posso fare??? vorrei quantomeno togliere la compass e le 3 revolving per l’ammontare di € 40.000 è possibile che nn vi sia via di uscita da qst casini ..sò che mi ci sono indrodotto da solo!!!!
    Aspettando una Vostra gentile risposta Porgo Distinti Saluti
    e Grazie
    Angelo

    • Angelo buongiorno,
      capisco la sua situazione ed effettivamente oggi si trova in una situazione particolarmente complicata.
      In primo luogo, visti i ritardi nei pagamenti, non può procedere ne con una richiesta di prestito personale per consolidamento, ne un mutuo di consolidamento o liquidità.
      Purtroppo non si può procedere neanche con la cessione del quinto di stipendio visto che lei è occupato nella ditta del papà. Nel prodotto cessione del quinto o delega non si finanziano clienti occupati presso familiari.
      Fra le possibili soluzioni procedibili si può considerare un aiuto da parte del papà o comunque di un genitore, affrontando con loro la sua personale situazione, oppure perchè non valuta la vendita dell’immobile? Con quest’ultima operazione estinguerebbe il mutuo in corso, ridurrebbe i suoi impegni mensili quindi potrebbe iniziare a respirare di più oltre a pagare le rate morose, potrebbe creare nuova liquidità frutto della differenza del valore di vendita della casa ed il valore del mutuo residuo.
      Con questa nuova liquidità potrà estinguere o sanare altre posizioni.
      Non appena avrà risolto la sua situazione, risanato le segnalazioni in banca dati, potrà rivalutare l’acquisto di una nuova casa.
      Spero che i miei consigli le saranno di aiuto.
      distinti saluti
      Roberto Badiali

  206. per colpa del mio ex marito mi trovo in una situazione veramente complicata.
    per aiutarlo nella sua attività ho fatto vari finanziamenti ed oggi, rimasta sola, sono costretta a fatica a pagare tutte le rate mese dopo mese.
    sinceramente non so come ho fatto a pagare fino ad oggi e non credo più di riuscire a sostenere questo ritmo.
    vi chiedo aiuto!
    Marzia

    • Signora Marzia capisco la sua situazione difficile da queelo che lei dichiara, ma per aiutarla bisogna conoscere i fatti nel dettaglio e solo dopo posso darle un consiglio o farle un preventivo.
      Serve conoscere il tipo di lavoro ed il contratto, il suo reddito mese e CUD, i prestiti che ha acceso divisi per rata e residuo. Ha sempre pagato regolarmente, senza ritardi?
      Senza questi dati non posso aiutarla.
      Saluti, Renzo

  207. Salve vorrei avere un’informazione. Io sono un lavoratore che percepisce 1200 euro netti mensili, però non posso dimostrare il reddito. Avrei bisogno di un prestito per consolidamento di circa 25000 euro, perchè purtroppo non riesco a far fronte a tutte le rate dei vari finanziamenti. Esiste qualche possibilità di ottenimento di un prestito? Sono inoltre segnalato Crif e CTC. Se ce ne bisogno ho anche un garante pensionato INPDAP. Mi dica se ci sono soluzioni per me, sono veramente disperato, mi hanno chiuso tutte le porte. Mi risponda alla mia mail gentilmente
    Grazie

    • signor Giulio,
      lei in questa condizione non può essere finanziato, mentre la persona in pensione potrebbe essere una soluzione.
      Pertanto se veramente interessato invii alla mia mail:
      1- rata e residuo di ogni prestito che ha in essere.
      2- Mensile e CUD ‘09 oltre alla età della persona in pensione INPDAP.
      Solo dopo sarò in grado di dirle cosa fare.
      Saluti, Renzo

  208. Buongiorno
    sto per andare a convivere con il mio ragazzo , abbiamo affittato una casa, non so se le pongo la domanda giusta ma sono totalmente ignorante riguardo queste cose e in qualche modo vorrei un attimino tutelarmi .
    Il mio ragazzo ha sempre avuto grossi problemi finanziari e ha sempre tardato a pagare, ora da 7 mesi ha un lavoro che gli permette di pagare a piccole rate tutti i suoi debiti.
    Ora vorrei sapere visto che prenderemo la residenza entrambi nel nuovo appartamento se lui deve altri soldi , o non riesce a pagare i suoi debiti li devo pagare io in quanto vivo con lui?
    Grazie in anticipo

    • Diletta buonasera, se Lei non è cointestata o non ha fatto da Garante nei prestiti del suo ragazzo non avrà problemi di sorta. Si ricordi che se avrà bisogno di finanziamenti non dovrà inserire nella richiesta il suo ragazzo pena lo scarto immediato.
      Saluti, Renzo

  209. ho fatto da garante a una persona che la quale percepisce una pensione netta di 450euro,questa persona ha fatto un finanziamento x prendegli la macchina al figlio. ha pagato un po di rate poi basta. x non andare di piu nei casini gli ho saldato il debito ma mi son trovato ad essere un cattivo pagatore. il figlio lavora ma non ha la residenza dalla mamma x farle usufruire dell’ISE (pagamenti di certe spese a carico del comune)
    posso fare qualcosa x farmi dare i soldi che ho pagato o da lei o dal figlio ??
    grazie

    • Antonio la situazione è ingarbugliata e una soluzione legale a suo favore non esiste e nel caso dovesse fare una azione legale avrebbe da pagare anche l’avvocato.
      La scelta di essere garante per la sua amica e a seguire di chiudere il debito è un atto subito, ma che sottintende una grande presa in giro.
      Mi spiace molto per Lei. Comunque continui a chiedere i soldi a questo ragazzo. Prima o dopo si vergognerà e glieli darà.
      Saluti, Renzo

  210. buongiorno…sono parecchio preoccupato per la mia posizione economica…ho delle spese arretrate da pagare,si parla di 5000 euro circa e vorrei un prestito appunto per rientrare e comprendere tutto in una sola rata…io sono un apprendista ed ho un contratto di 5 anni.la fregatura è che ho e ho avuto dei problemi con il pagamento di soldi spesi con la carta di credito ed è da alcuni mesi che l’addebito sul mio c/c viene respinto ovvero sti creditori non prendono più soldi…ne ho parlato con i miei titolari di un eventuale prestito in banca(dato che che il mio stipendio lo versano sul mio conto ed entrambi siamo clienti nella stessa banca) pensando ad una cessione del quinto o robe del genere…in settimana dovremmo parlarne con il direttore della stessa ma ho tanta paura che non accetti la mia richiesta anche perchè non ho un contratto a tempo indet,ma solo di apprendistato e i requisiti per la cessione del quinto richiedono l’indet.questa è la mia situazione…attendo notizie come manna dal cielo..grazie saluti

    • Daniele lei è in una posizione difficile per 2 motivi.
      1 il suo rapporto di lavoro
      2 la sua gestione economica.
      Per uscirne ha bisogno di una persona a posto con il credito che faccia un prestito a suo nome e lei con quei soldi va a saldare le sue posizioni debitorie o in ritardo con i pagamenti o protestate.
      Nel frattempo procede con la sistemazione e cancellazione di cattivo pagatore.
      Chi può essere questa persona? La cerchi in famiglia dichiarando la sua attuale situazione ed il suo bisogno. Vedrà che troverà la soluzione, auguri.
      Saluti, Renzo

  211. sono stato un cattivo pagatore anni addietro oggi chiedo un mutuo ho bisogno del garante? mi daranno il mutuo senza garante? grazie

    • Quanti anni addietro? più di 2? e il debito lo ha saldato? in che data?.
      Se lei ha saldato il debito o si è messa in regola con i pagamenti oltre 2 anni fa, non figura più come cattivo pagatore, se invece non ha saldato il debito o è protestato lei è ancora un cattivo pagatore e nessuno la finanzierà, non è una questione di garante.
      Saluti Renzo

  212. salve volevo chiederle una domanda mio marito a avuto un prlblema cn pagamento in ritardo ma dp dicke’ abbiamo saldato tt il conto ma adesso vorrei ke mio marito si levasse da mala pagatore e mianno kiesto euro 250 ma e sicuro ke pagando mio marito ritornera’ pulito?

    • Buongiorno Maria,
      per ottenere la cancellazione in banca dati non deve pagare nulla!
      E’ un diritto di legge del consumatore scaduti i tempi previsti dal garante sulla privacy.
      Nel vs. caso dovete considerare che siano trascorsi 12 mesi dalla data di estinzione totale del prestito se le rate ritardate sono 1 o 2, 24 mesi se le rate ritardate sono maggiori di 2.
      Verificato questo dato, fate una richiesta scritta alla società finanziaria che ha effettuato la segnalazione e chiedete alla stessa un aggiornamento in merito.
      Solo dopo che la finanziaria vi comunicherà l’avvenuta cancellazione nelle varie banche dati a cui segnalò i ritardi, fate richiesta della vs. situazione alle stesse banche dati come ulteriore prova.
      Tutto questo è assolutamente gratuito.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  213. La ringrazio ancora una volta per la velocità con cui mi risponde ma soprattutto per la chiarezza con cui spiega e per la disponibilità che ha. Stando con le dita incrociate aspetto la risposta della banca che si spera positiva. Appena avrò notizie la disturberò di nuovo. Saluti, Simona.

  214. Grazie Renzo, mi hai davvero stupito per la tempestività con cui mi hai risposto…
    Allora, ti spiego meglio il caso: innanzitutto dobbiamo tornare al Maggio 2008 (un anno fa); la casa costava € 135.000,00 ma noi non avevamo il becco di un cent ed eravamo alla ricerca di qualcuno che finanziasse il 100%. Abbiamo contattato un’agenzia KIRON ed il promotore ci ha detto che oltre al costo dell’immobile, nel finanziamento, potevamo farci rientrare anche tutte le spese correlate (agenzia immobiliare, lui, notaio, ecc.) ed infatti noi abbiamo preso un finanziamento di € 155.000,00. Ti preciso che il perito stimò la casa per € 220.000,00. Ora siccome la rata ammonta a € 1060,00 mensili abbiamo deciso di rinegoziarlo con la banca di cui siamo clienti. Abbiamo fornito tutti i documenti richiesti e proprio l’altro giorno è venuto il perito che pur non conoscendo la perizia iniziale ha praticamente dato la stessa stima. Ora il mio dubbio viene dal fatto che l’impiegato della nostra banca m’ha detto: “ma tu origiariamente hai preso il 120% mentre noi finanziamo solo l’80%, comunque apettiamo la risposta dalla Direzione…” A questo punto mi chiedo: ma io la casa mica la devo comprare? Il mutuo esiste già da un anno. Praticamente la mia banca ora deve solo accollarsi il mio debito… Cosa c’entrano le varie percentuali? Scusa se ti ho tormentato ma sono tre giorni che sto sulle spine, sai ogni mese € 1060,00 son palanche…. Salutissimi, Simona.

    • Simona la banca non ha torto e poi conosce purtroppo tutto del come sono andate le cose. Non puoi raccontare nulla di diverso o che possa aiutare a trovare una linea operativa diversa.
      Già nel 2008 si doveva dichiarare in atto la cifra reale e anche questo toglie spazio alla operazione.
      Dunque non rimane altro da fare che da un lato attendere la risposta della banca con la quale avete il mutuo in rinegoziazione e nel caso sia dissonante dalla vostra aspettativa come seconda soluzione cambiare referente bancario con banca che accetti di fare la surroga del mutuo esistente in funzione solo della perizia, perizia che deve acclarare che il valore dell’immobile è tale da permettere il mutuo dell’80% come previsto dalla legge, e con 220000 di perizia problemi non ce ne sono di certo.
      Io le ho dato solo un consiglio, ma è lei che deve prendere la decisione. Alla fine però non è così difficile.
      Saluti e auguri, Renzo

  215. Salve, volevo chiederle se posso rinegoziare il mutuo della casa (prima ed unica abitazione) con un’altra banca che però al contrario della mia attuale non finanzia il 100%.

    • Simona oggi le banche non danno più il 100% del valore dell’immobile in perizia, ma l’80%.
      La stessa cosa vale per la surroga del mutuo in essere come nel suo caso.
      Saluti, Renzo

  216. Salve non riesco a capire xche non si concede un prestito o mutuo a persone che hanno difficolta’ economiche debiti protesti ecc..ad autonomi, con una buona redditivita’ (con immobili a garanzia liberi vincoli ipoteche ecc x valori molto piu’ alti di quanto servirebbe)! PERCHE’?? A CHE SERVONO LE LEGGI ANTIUSURA SE LO STATO NON AIUTA CHI E’ IN FIFFICOLTA’ E NE VORREBBE USCRIRE SANANDO E CERCANDO DI VIVERE MEGLIO?

    • Mi spiace Nicola ma per lei non ci sono buone notizie.
      E’ obbligo per tutti gli istituti finanziarie verificare la bontà o meno del clente come pagatore.
      Se Lei è stato un cattivo pagatore come dice, anche se in buona fede, per difficoltà oggettive, non ha alternative, deve assoggetarsi alla legge. L’unico Istituto che può aiutarla direttamente è la sua banca di fiducia.
      Alternativa per finanziamenti tampone è rivolgersi a famigliari che figurino come richiedenti.
      Se ha bisogno di info ulteriori si metta n contatto diretto con l’agenzia pi vicina a lei.
      Saluti Renzo

  217. Ciao sono Giuseppe da Palermo.Ho appena estinto il debito per il quale sono finito in black-list,ho urgente bisogno di un auto perchè mi si è rotta,ma loggicamente al momento non posso avere un finanziamento.come poso fare?

    • Ciao Giuseppe,
      appena vuol dire da poco? e quante rate non erano state pagate?
      La cancellazione dei ritardati o mancati pagamenti in banca dati avviene da 6 mesi a due anni.
      Se Lei fa parte dei due anni dovrà interessare una persona vicina (padre, fratelli, moglie ecc.), ai quali chiedere aiuto come eventuali richiedenti.
      Saluti Renzo

  218. buona sera,mi chiamo gionata(31) e sono abbastanza incasinato.lavoratore dipendente a tempo indeterminato da 10 anni,sono segnalato come cattivo pagatore,ho una cessione del quinto di 200 al mese,e mi rimangono 4 rate da pagare per l’acquisto di un auto.vorrei richiedere un prestito personale di 5,000 euro per saldare le 4 rate e per recuperare il fido di 1,000 euro in banca(non voglio fare un altra cessione del quinto).è possibile?vi prego consigliatemi!!non ce la faccio piu’!!grazie, saluti.

    • Gionata buona sera, io capisco la sua difficoltà economica, ma per valutare a fondo la questione serve capire la sua situazione completa:
      – quando ha fatto la cessione del quinto?
      – ci sono altri redditi in famiglia?
      – è sicuro di essere segnalato come cattivo pagatore? e per cosa?
      Posso immaginare che la difficoltà le annebbia la mente, ma se ci fosse una strada per uscire dal tunnel sarebbe disposto a percorrerla?
      Mi risponda alla mia mail: info@4credit.it
      Vedrò cosa sia possibile fare.
      Saluti, Renzo

  219. Buon giorno,
    Scusate la mi inesperienza, purtroppo non sono molto prtatica di banche e finianziamenti.
    Io da 4 mesi convivo e sono in affitto, abbiamo riscontrato i primi problemi, nel settore economico, tra utenze e rate di macchine ecc… Avrei bisogno di un prestito di 2000 €, la mia banca può concedermelo, anche se ho un piccolo finianziamento già in corso per spese di arredo casa? in quante rate dovrò saldare il debito? Non sono un cattivo pagatore, almeno credo…

    • Arianna buongiorno,
      richieda al nostro sito un preventivo e le sarà fornita gratuitamente tutta l’assistenza.
      Saluti, Renzo

  220. volevo sapere se era per me possibile avere un mutuo per acquisto casa,sicuramente sono iscritto come cattivo pagatore poiche’ in passato non sono riuscito a sanare un prestito, adesso lavoro con una grande azienda e ho un contratto a tempo indeterminato da circa un anno e un ottimo reddito come si puo fare?
    grazie

    • Giorgio buongiorno, per prima cosa bisogna verificare la sua banca dati e verificare se è stato segnalato come cattivo pagatore ed in quanto tempo è prevista la cancellazione.
      dopo può richiedere anche una nostra consulenza gratuita direttamente al sito web così avrà una base reale sulla quale ragionare e poi decidere.
      Saluti, Renzo

  221. salve, sono un impiegato statale, ho acceso la mia cessione del quinto ottobre 2005 con scadenza 2015 ho fatto richiesto alla mia finanziaria avendo loro pure saldato la precedente cessione, e non mi hanno concesso di rinnovarla perche non sono trascorsi 4 anni, ne mancherebbero soltanto 6 mesi, ma non si puo far niente avendo gia preso dei impegni economici per un lavoro che deve farmi il dentista, mi potete dare una mano a a chi mi posso rivolgere essendo che il pagatore e il ministero del tesoro di Roma grazie

    • Buongiorno,
      per valutare la sua richiesta dovrebbe inoltrarci copia del doc id, cod fiscale e ultima busta paga.
      Esiste la possibilità di rinnovare il tutto entro i 6 mesi.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  222. ho avuto in tutta la mia vita una sola segnalazione perche ho paga to in ritardo 2 rate posso chiedere la cessione del quinto mi viene accettata sicuramente o potrebbero rifiutare? puo risp. grazie

    • Tiziana buongiorno,
      può richiedere tranquillamente una cessione. Sono poche le società che operano nel settore della cessione a richiedere alle banche dati l’indebitamento del potenziale cliente.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

    • Tiziana buongiorno,
      dobbiamo valutare la sua prt, quindi l’effettiva anzianità di servizio e l’azienda per cui lavora. Solo in questo caso possiamo darle una risposta adeguata.
      Nel caso può mettersi in contatto con il ns. back office di Parma 0521/27.30.82.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  223. buongiorno sono tiziana avendo poco tfr accantonato con la cessione del quinto potrei avere ugualmente subito un acconto e con la cessione quanto è il tempo per massimo per la procedura? grazie

  224. Salve sono una donna di 37 anni, sono separta dal compagno con mutuo in comune.. volevo aprire agenzia di viaggi mi viene negato il prestito vogliono garante, come posso fare x averlo?

    • Rita buongiorno,
      le consiglio di rivolgersi ad un consorzio fidi, magari c/o la camera di commercio della sua città, e presentare la sua richiesta di finanziamento.
      La funzione di questi consorzi è garantire parte del finanziamento richiesto ad una banca, spesso con tassi agevolati.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  225. Salve, con mio marito abbiamo deciso di comprare casa ma temiano il crif,perchè nel 2006 hopagato in ritardo 2 rate di un finanziamento. Premetto che con la stessa finanziaria ho poi richiesto un’altro finanziamento, che mi èstato concesso ed inoltre hanno dato a mio marito (che ha fatto da garante)la carta di credito che spesso usiamo per acquisti o liquidità. Il ritardo nel pagamento può bloccarmi il mutuo?

    • Maris buongiorno,
      le segnalazioni di ritardo generalmente determinano il declino di una nuova richiesta di finanziamento/mutuo.
      Rimane comunque a discrezione dell’ente erogante.
      Per togliersi il dubbio può richiedere gratuitamento a CRIF la vs. posizione mandando un fax al loro numero dedicato.
      Verifichi inoltre che la società erogante che le ha concesso il prestito si è avvalsa solo di Crif o di altre banche dati.
      Nel secondo caso dovrà richiedere anche alle altre banche dati la vs. posizione.
      Per saperlo o legge la privacy firmata a suo tempo o chiede direttamente alla società finanziaria.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  226. Salve, ho appena saputo che una società di leasing mi ha messo un incaglio per un loro errore. Ad oggi mi hanno fatto due importanti prestiti di liquidità senza problemi ma li ho avuti da due istituti bancari che mi conoscono. Ho inoltrato la richiesta di un mutuo in un istituto dove non mi conoscono, quindi, volevo chiederle se la situazione di incaglio nel crif mi potrebbe impedire l’ accesso al mutuo, e se si, se posso richiedere un risarcimento alla società di leasing.

    • Alessandro buongiorno,
      la segnalazione in Crif può causarle difficoltà nell’ottenimento del mutuo; rimane comunque a discrezione del deliberante della banca a cui si è rivolto.
      Ritengo personalmente che la cosa sarà difficile.
      Per quanto riguarda un risarcimento danni da parte della società di leasing, non mi esprimo visto che entriamo in materia giuridica e per questo le consiglio di rivolgersi ad un avvocato.
      Se esistono le segnalazioni, a meno che non ci siano errori oggettivi da parte dell’ente erogante il leasing, penso che con difficoltà riuscirà ad ottenere un risultato positivo.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  227. GRAZIE ROBERTO MA,SE APRO UN CONTO ALL ESTERO CON TUTTI I DEBBITO CHE AVRO IN ITALIA NON RIESCONO A TOGLIERMI I SOLDI DALLA BANCA, VOGLIO DIRE, NON POSSO TENERE PIU CONTI CORRENTI NEANCHE ALL ESTERO? E POI MI CONVIENE CHIAMARE LE FINANZIARIE PER AVVISARE IL MIO CAMBIO DI RESIDENZA ALL ESTERO?
    GRAZIE.

    • La cosa migliore sarebbe sistemare tutte le posizioni; se poi la cosa non è possibile e vuole comunicare il suo cambio di residenza, proceda in questo modo.
      Buona serata
      Roberto Badiali

  228. salve, ho un cessione di quinto in corso da più di un anno…ma ho ancora altri prestiti personale che non ho più pagato per motivo di grave disagio economico e gravidanza…adesso sono tornato a lavorare e cerco ancora qualcuno che mi poteva aiutare a chiudere i miei debiti non pagati… potete fare qualcosa? ho il reditto mensile di 1100 euro (14 mensilità) e a tempo indeterminato dal 2005… sono desperata…aiutatemi…..

    • Buongiorno Rhona,
      purtroppo non esistono alternative se non la cessione del quinto di stipendio; potrebbe sentire se la sua azienda se disposti a procedere con la delega di stipendio, ovvero una seconda trattenuta. In questo modo potrebbe ottenere nuova liquidità.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  229. ciao sono un artigiano falegname . io non avendo una busta paga e avendo nel 2004 dei ritardi di pagamento rate in un finanziamento.che è un anno e mezzo che lo istinto , mi ritrovo ora che ho bisogno di aquistare una macchina non riesco ha prendere un finanziamento. mi sapete dire come posso fare ? grazie luca

    • Luca buongiorno,
      non ci sono soluzioni alla sua esigenza a meno che lei non è titolare di una polizza vita d’accantonamento stipulata da almeno 3 anni.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  230. Buon giorno,vedo che siete disposti ad aiutare a chi a dei problemi finanziari ecco perchè vi scrivo il mio problema,a ottobre del 2008 o dato le dimissioni volontarie dal mio datore di lavoro per aiutare mio padre al estero con la mia liquidazione di 5 anni presso questa azienda,o dei finanziamenti e carte revolving da pagare,il totale di tutti i finanziamnti e di circa 40000, sono tornato in italia e finora non o trovato lavoro.la mia intenzione e di andare al estero a fare una piccola pizzeria rosticceria parliamo dei caraibi,da dove vengo, cosa mi puo suceddere se non riesco a pagare tutti i minifinanziameti e carte revolving? non o nessuna propieta ne macchina in italia, pero al estero avro questa piccola societa,cosa mi puo sucedere?

    • Angelo buongiorno,
      non credo le possa accadere nulla, se non l’impossibilità di ottenere nuovamente credito in Italia.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  231. vorrei sapere e possibile estinguere tutto cio ce o in corso e rimanere solo con una rata mensile anche se ho un po di prestiti in corso e un po in arretrati trane il mutuo

    • Buongiorno Donatello,
      consolidare tutti i prestiti in corso teoricamente è possibile, bisogna però verificare il tot impengi in corso.
      Nel suo caso, avendo alcuni ritardi, l’unica soluzione è accendere un finanziamento tramite quinto dello stipendio, ovvero con addebito in busta paga.
      Logicamente questo prodotto è riservato alla categoria dipendenti o pensionati.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  232. Buongiorno,
    Ho richiesto un leasing con citroen(35000,00),ho un reddito da autonomo(ditta individuale)di circa 80000,00 annui, mi è stato rifiutato perchè socio(100% quote) di una S.R.L che ho ritirato e che si è scoperto poi avere protesti dalla precedente amministrazione(ass. postdatati), con diverso amministratore di cui non ero a conoscenza.C’è possibilità che altre finanziarie o banche me lo concedano un leasing o finanziamento oppure debbo aspettare 5 anni?, e se liquido la S.R.L rimango segnalato comunque? Spero in una vostra risposta
    Distinti Saluti
    Franco

  233. buongiorno,
    premetto che ho sempre pagato a distanza di una settimana, ma tutti i mesi negli etratti conto inviatomi dalle finanziarie risulta tutto a posto la mia domanda e questa, possono segnalarmi per questi ritardi di pochi giorni, premetto che alla rata agiungevo sempre anche i soldi degli interessi per il ritardo, oppure è solo un abuso di un impiegata con cui mi sono scontrata più volte.
    Ho richiesto la visura in crif per verificare se ho segnalazioni se dovessi riscontrarle potrei intervenire legalmente per risarcimento danni?
    Tutto è venuto fuori perchè mio marito ha richiesto un credito al consumo e se lo è visto negare, da qui il ricordo alla minacia dell’impiegata. Grazie manuela

  234. Più che un commento vorrei un aiuto.
    Sono un dipendente a tempo indeterminato con diversi debiti e un mutuo in corso,ho sempre pagato tutto regolarmente ma ultimamente a causa di alcune difficoltà ho pagato delle rate in ritardo.Chiedo un mutuo di 60000€ per consolidre i miei debiti senza esinguere il mutuo in quanto siamo due fratelli pagarlo,con rate mensili di 500€.Se potete aiutarmi aspetto una risposta.

    • Giovanni buongiorno,
      purtroppo non esistono soluzioni alla sua richiesta. Le rate insolute implicano in automatico il suo censimento nelle banche dati come cattivo pagatore.
      Per cui nessuna banca sarà disposta ad aiutarla se non la sua; ciò che le posso consigliare è andare a parlare con la sua banca, quella che le ha concessa il mutuo e tentare di rinegoziare l’operazione in corso.
      Distinti saluti,
      Roberto Badiali

  235. salve,
    sono autonomo da 2 anni voglio un prestito da 10000€ per consolidare due piccoli prestiti purtroppo ho dei ritardi cosa posso fare?
    VI RINGRAZIO IN ANTICIPO.
    posso fare un cambializzato

    • Buongiorno Giuseppe,
      purtroppo per la categoria autonomi non ci sono formule alternative al semplice prestito personale, ottenibile solo nel caso in cui il richiedente è regolare in banca dati.
      Per cui nel suo caso, considerati i ritardi, non è possibile procedere con il prestito a meno che lei non ha stipulato da almeno 3 anni una polizza vita (d’accumulo) da mettere a garanzia.
      In alternativa dovrebbe richiedere il finanziamento a nome di una terza persona.
      Distinti saluti,
      Roberto Badiali

  236. Gentile Alessandra, dovrebbe sapere che ogni richiesta di prestito viene inserita in banche dati quali CRIF,Experian CTC, e il rifiuto alla prima di queste,comporta l’automaticorifiuto selle successive, continuare a chiedere dopo il primo diniego, non fa altro che complicare la faccenda, adesso, deve attendere almeno 3 mesi.

  237. Salve circa un mese e mezzo fa ho inoltrato circa 9 richieste di finanziamento per l’acquisto di un auto non essendo assunta a tempo indeterminato mi son state rifiutate. Ora mi son recata personalmente in 2 concessionarie con garante beh non mi danno l’auto perche risultano queste richieste non ho mai avuto protesti e segnalazioni percepisco circa 925 euro al mese e ho un piccolo finanziamento di 68 euro che estinguero a gennaio 2009 si puo fare qualcosa????

    • Alessandra buongiorno,
      nel suo caso non ci sono tante possibilità per risolvere la situazione. Ogni richiesta in banca dati, qualunque sia l’esito, è discriminante per tutte le successive.
      Il rischio da parte di una finanziaria o banca è che il cliente richieda ed ottenga contemporaneamente più finanziamenti, indebitandosi in poco tempo ed aumentando in modo esponenziale la rate da sostenere ogni mese. Anche se ciò non avviene, per ogni finanziaria rimane il dubbio.
      Purtroppo questa cosa le doveva essere fatta presente dagli operatori che hanno inoltrato la sua richiesta.
      Adesso per risolvere la situazione deve richiedere tutte e 9 le liberatorie ed attendere almeno 30 gg dalla data di rilascio di questo documento.
      Dopodichè, con la firma del coobligato, povri a richiedere un nuovo finanziamento.
      Distinti saluti,
      Roberto Badiali

  238. SALVE , HO IMMOBILI PER CIRCA 120000,00 UNMILIONEDUECENTOMILA . CON AFFITTI MENSILI DI 2500,00 – HO AVUTO PROBLEMI IN CRIF OGGI TUTTO PAGAGTO . NON RIESCO AD OTTENERE UN MUTUO PER LA MIA ATTIVITA.IL SISTEMA BANCARIO FA SCHIFOOOO????

  239. salve sono francesco vorrei alcuni chiarimenti in merito ad una mia situazione finanziaria.
    vorrrei acquistare la mia prima casa con la mia compagna.insieme abbiamo un reddito di circa 2500/2600 euro mensili,con tredicesima per me e 13°+14 per lei.
    io ho pero un finanziamento con cessione di un quinto di 246 euro e dovro restituire ancora circa 18000,piu un finanziamento con rid di 181 e mancano ancora 4500 euro ancora tutti regolarmente pagati.la mia compagna e completamente libera da finanziamenti.dimenticavo che lei e comunque assunta a tempo indeterminato .
    vorrei sapere se potro avere problemi per la richiesta del mutuo che sara di circa 155000 intestato ad entrambi
    grazie in anticipo distinti saluti

  240. Salve….. entrando in black list per ritardi di pagamenti vorrei se e’ possibile capire una volta pagati tutti i finanziamenti in corso uscire o essere cancellato dalla black list!!!grazie x la risposta..

    • Salvo buongiorno,
      la black list o banca dati non è unica, ma esistono varie società che gestiscono queste informazioni a cui le banche/finanziarie si affidano.
      Per prima cosa dovrebbe verificare dalle privacy sottoscritte con la finanziaria/e, a quali società/banche dati ha autorizzato il trattamento dei suoi dati personali (generalmente CRIF, EXPERIAN, CTC) e una volte identificate dovrà richiedere a loro la cancellazione delle segnalazioni negative.
      Premesso questo, per la cancellazione dei dati devono trascorrere tempi prestabiliti variabili, a seconda dei ritardi/segnalazioni di irregolarità, dai 12 ai 36 mesi dalla data di estinzione totale del finanziamento; quindi se lei ha un prestito con ammortamento 60 mesi, acceso il 01/01/2005, scadenza 31/12/2009, ha tardato le 3° e 4° rata, ma regolarizzata pochi settimane dopo, prima di richiedere la cancellazione dovrà per forza di cose aspettare l’estinzione del finanziamento, ovvero il 31/12/2009.
      In questo caso devono trascorrere almeno 12 mesi, per cui sarà ripulita la sua posizione solo dal 01/01/2011.
      Distinti saluti,
      Roberto Badiali

  241. Salve sono Alex,ci troviamo(io e la mia famiglia) in una situazione catastrofica.I miei sono titolari di un mutuo di circa 70.000 Euro (700 Euro al mese) che purtroppo non riescono più a pagare regolarmente in quanto hanno tanti piccoli finanziamenti in corso con alltrettante carte revolving(1000 circa al mese) + cessione del quinto(350 al mese).Mio padre(59 anni) pur prendendo un buona pensione di 2100 euro circa non ce la fa a coprire tute le rate da pagare ogni mese tanto da non poter fare neanche la spesa.Inoltre per potergli dare una mano tempo fa ho dovuto fare un prestito di 7000 Euro che doveva pagare lui ma purtroppo adesso sto pagando io.A causa di tutto ciò entrambi siamo iscritti in crif.Per di più,siccome l’anno prossimo mi sposo volevo fare un mutuo per acquistare casa,ma non mi è stato concesso perchè ho gia un finanziamento in corso e risulto un cattivo pagatore.Mio padre ha provato a risolvere il problema chiedendo un finanziamento per togliermi questo prestito ma vista la sua situazione si è visto chiudere parecchie porte in faccia.Io sono molto rammaricato di questo poichè vedo i miei genitori tristi perchè dopo anni di sacrifici si trovano in una situazione precaria.Avevamo pensato di rinnovare il mutuo gia in corso dal 2005 con un consolidamento debiti per poter pagare in un unica rata Mutuo e finanziamenti ed in più se era possibile avere un po di liquidità per poter estinguere il mio finanziamento,per permettermi di comprare casa.Vi prego dateci una mano!!!!

    • Buona sera Alex,
      ho letto il suo commento e mi dispiace della situazione.
      La vostra posizione non è assolutamente facile visti gli impegni in corso, ma soprattutto le rate insolute.
      Per pianificare l’acquisto della sua casa, per prima cosa deve sanare le sue posizioni in banca dati; in base alle rate insolute devono trascorrere tempi prestabiliti (da 12 a 36 mesi dalla data di estinzione finanziamento).
      Tornando alla sua richiesta ritengo non esistano tante soluzioni a meno che lei (se dipendente) richieda un finanziamento tramite la cessione del quinto di stipendio e con la liquidità concessa estinguerà il prestito acceso per conto del papà così da regolarizzare la sua situazione.
      Mentre per il papà penso convenga andare a parlare con la banca con cui ha acceso il finanziamento, spiegare la situazione e cercare di trovare un accordo utile al papà ad alleggerirsi i suoi impegni mensili, alla banca di garantirsi la regolarità delle rate. La banca dovrebbe rinegoziare lo stesso mutuo aumentando (se possibile) la durata per il massimo possibile, magari garantendosi con la sua firma a garanzia. Se non dovesse accettare, dovrà essere consapevole delle vs. momentanee difficoltà e il possibile incaglio della posizione.
      Distinti saluti,
      Roberto Badiali

  242. salve mi chiamo stefano il nio problema e che lavoro da 16 mesi e non riesco ad ottenere un prestito e non mi danno mai le motivazioni mi potete aiutare

    • Stefano buona sera,
      generalmente i motivi di un declino sono troppe richieste in corso, precedenti declini, finanziamenti mal gestiti, eccessivo indebitamento.
      Nel suo caso non so quale possa essere la motivazione, ma nel caso fosse interessato ad ottenere credito può richiedere (in qualità di dipendente) un finanziamento garantito da busta paga.
      L’importo che le verrà concesso è proporzionale ad una serie di fattori (fra i quali l’azienda per cui è dipendente), per cui non posso fornirle un preventivo di massima se prima non sono stati visionati i documenti.
      Distinti saluti,
      Roberto Badiali

  243. Salve mi chiamo Romina, volevo esporre la mia situazione, ho un contratto di lavoro a tempo indeterminato, ho in corso due prestiti con rid regolarmente pagati, in piu’ una carta di credito revolving dovuta ad un finanziamento chiesto per acquistare elettrodomestici.
    Volevo sapere se era possibile avere un consolidamento (12.00 euro) per poter pagare finalmente una sola rata.
    Si viene segnalati al Crif dopo quanti ritardi?
    Vi chiedo questo perchè mi sono ritrovata a pagare la rata della carta revolving con qualche giorno di ritardo (mai piu’ di 3) e non vorrei che mi avessero segnalato.
    Avrei inoltre un altro quesito da porvi, il mio ragazzo ha ottenuto un lavoro con contratto di apprendistato di 4 anni vorrebbe acquistare uno scooter ma non gli viene concesso il finanziamento. Per quale motivo? io ho pensato che avendo lui chiesto il finanziamento dopo aver ricevuto la prima busta paga forse era presto, ma ha comunque un contratto per 4 anni e non vuole assolutamente chiedere un prestito che lo porti a pagare rate per piu’ di quattro anni.
    grazie e cordiali saluti.

    • Buona sera Romina,
      rinegoziare con una sola rata i prestiti in corso è possibile, bisognerebbe valutare il totale impegni (presumo 12.000,00 euro) e quando questi sono stati accesi.
      nel caso fonendo i contratti di prestito in corso, possiamo essere più esaustivi.
      Per quanto riguarda le segnalazioni a CRIF, queste partono già dalla prima rata pagata in ritardo, comunque a discrezione dell’istituto che ha concesso il finanziamento.
      Per appurare se lei è segnalata dovrebbe verificare la privacy sottoscritta a suo tempo per la concessione della carta, visionare a quali società la finanziaria ha segnalato tale richiesta, dopodichè richiedere ad ogni società la sua posizione; generalmente gli enti segnalanti queste posizioni sono CRIF, EXPERIAN, CTC.
      Per il suo ragazzo presumo anche io che non avendo maturato un elevata anzianità di servizio, la sua richiesta è stata respinta.
      Dovrebbe richiedere un nuovo prestito magari con la firma di un genitore.
      Distinti saluti
      Roberto Badiali

  244. Salve mi trovo in una situazione economica spaventosa e non riesco ad uscirne, e per via di questo sto perdendo la testa.Riassumo in breve la situazione sperando che riesco a trovare uno spiraglio di luce.Ho sia una cessione che una delega in busta paga per un totale di circa 45.000(rate da 279,38), ed ho altri finanziamenti fuori busta per circa 22.000(in tutto fanno una rata di circa 800,00 euro,ed uno scoperto bancario di circa 3000.Mi rimangono circa 300 euro con una moglie e una bambina da portare avanti. Sto cercando di consolidare almeno quello fuori busta ma per alcuni pagamenti pagati in ritardo e tutt’ora alcuni da pagare non riesco ad avere nessun prestito anche con finanziare che ho in corso.Vi prego datemi un consiglio o la direzione giusta per uscirne fuori non riesco piu a vivere, non e possibile che uno sbagli nella vita e non ha una seconda possibilità. Saluti Franco S.

    • Buona sera sig. Franco, capisco la situazione ma le posso garantire che la cosa non è semplice.
      Con una cessione del quinto ed una delega non abbiamo spazio per concederle credito tramite la sua busta paga e considerati i ritardi nelle altre rate purtroppo non esistono tante strade.
      Le consiglio personalmente di chiedere aiuto ad un parente/genitore che nel caso fosse disponibile a procedere, potremmo intestare il finanziamento a suo nome; consideri che per la categoria pensionati possiamo concedere prestiti fino a 90 anni durata 120 mesi.
      distinti saluti
      Roberto Badiali

  245. buonasera sono un pensionato inpdap ho una cessione del quinto in corso ,da marzo 2008 euro 200 massimo cedibile,mi restano 800 euro.
    devo pagare una rata di euro 143 a fiditalia piu 85 euro per carta eureka.
    in crif ho delle segnalazioni per richieste di prestiti e cate di credito rifiutate .
    posso fare un altro prestito di 80-90-euro per 72 mesi?