Ottengo il Mio Prestito!

Assicurazione Mutuo Casa Cosa Sapere? 4 Consigli Leggi Ora

L’assicurazione mutuo è un servizio accessorio che il mutuatario può sottoscrivere in fase di stipula del contratto. Fondamentalmente si tratta di uno strumento di tutela, o meglio, un salvagente al quale ricorrere in situazioni di difficoltà o emergenza.

Particolarmente adatta in contesti in cui l’incertezza è più elevata, l’assicurazione sul mutuo consente di ridurre il rischio di incorrere in problemi con l’istituto di credito. A questa possibilità si affiancano poi altre polizze che vanno a coprire tutta una serie di scenari che potrebbero compromettere il valore dell’immobile.

Vediamo allora che cosa sono le assicurazioni sul mutuo, perché sono nate e in che modo possono salvaguardare l’interesse dei soggetti coinvolti. È molto importante infatti, nell’ambito dell’educazione finanziaria, essere a conoscenza di quali strumenti abbiamo a nostra disposizione per tutelarci nel mondo del credito. Da consumatori consapevoli potremo destreggiarci in maniera autonoma in questo mercato, riducendo sensibilmente il rischio di truffe o spese che avremmo potuto evitare. Se al termine dovessi avere ancora qualche dubbio, lasciaci un commento: saremo felici di risponderti per risolvere ogni tua perplessità.

Se invece sei alla ricerca di un mutuo e vuoi conoscere le condizioni più vantaggiose che puoi ottenere, compila il nostro modulo: in pochi minuti ti ricontatteremo per illustrarti le migliori opportunità che il mercato ha da offrirti. Il tutto sempre in maniera gratuita e senza impegno.

Assicurazione sul mutuo: cos’è

Quando parliamo di assicurazione, in termini generali, facciamo riferimento a una polizza stipulata per istituire una tutela su un determinato bene o rapporto contrattuale. Pagando questo servizio, infatti, ci proteggeremo da eventuali danneggiamenti straordinari che potrebbero ledere l’integrità del bene assicurato o del contratto protetto da assicurazione.

A fronte della corresponsione di un premio, che può essere rateizzato oppure versato in un’unica soluzione al momento della sottoscrizione, la società assicuratrice è tenuta a indennizzare il contraente qualora dovessero verificarsi le condizioni previste.

Prima di addentrarci nello specifico nel mondo dell’assicurazione sul mutuo, però, si rende necessario fare un piccolo passo indietro per analizzare il contesto entro il quale ci muoviamo. Vediamo allora da dove nasce l’esigenza di sottoscrivere una polizza a tutela del mutuo.

LTV: cos’è il Loan to Value

In passato il mondo del credito al consumo ha conosciuto periodi in cui le condizioni di accesso erano tutt’altro che restrittive. Questo significa che i requisiti per richiedere e ottenere un mutuo erano molto elastici, consentendo a una buona fetta della cittadinanza di ottenere la liquidità necessaria a finanziare l’acquisto di una casa. Non solo: l’importo finanziabile corrispondeva molto spesso al totale della cifra necessaria, aprendo le porte anche a chi non aveva grossi risparmi da parte.

Con il passare degli anni una politica tanto permissiva però ha finito per causare più problemi che profitti alle banche, che hanno quindi dovuto rivedere al ribasso le condizioni offerte. Ciò spiega in maniera abbastanza chiara e diretta i motivi per cui gli istituti di credito hanno dovuto istituire tutta una serie di misure capaci di abbassare il rischio di insolvenza nei contratti di finanziamento.

La prima è stata quella di regolare l’LTV, ossia il Loan to Value. In termini molto semplici, si tratta del valore del prestito in rapporto a quello che è il valore della casa e rappresenta l’importo massimo finanziabile. Al giorno d’oggi questo valore è in ripresa e si assesta in media sull’80% (arrivando in alcuni casi, rari e legati a specifici paletti, al 100%).

Definito questo importo, a influenzare i costi del mutuo sarà anche la durata richiesta: un finanziamento più lungo ovviamente comporterà un’onerosità maggiore, in rapporto diretto con il maggiore rischio che il finanziatore si assume.

Assicurazione sul mutuo: perché farla?

In linea generale, il mutuatario che si impegna nel contratto di finanziamento accetta di pagare una rata che dev’essere commisurata a quelle che sono le proprie possibilità e alle previsioni sulle entrate future. D’altronde sappiamo che non pagare una rata è il primo passo verso una serie di conseguenze che potrebbero minare la nostra affidabilità creditizia futura, pregiudicando il nostro rapporto con le banche e mettendoci in una posizione debitoria complessa.

Inoltre, parlando di impegni finanziari a lungo termine (dieci, venti, trent’anni o più), esiste anche una componente di rischio che riguarda lo stesso immobile, il quale potrebbe essere soggetto ad eventi che ne minerebbero il valore.

Per proteggersi, allora, il mutuatario può accedere ad alcune polizze pensate sia per tutelare lo stesso immobile che per garantire la regolarità del contratto di finanziamento. Parliamo quindi di assicurazioni obbligatorie, come quelle contro scoppi e incendi, e di assicurazioni volontarie, legate ad eventi atmosferici potenzialmente lesivi o a catastrofi.

Le assicurazioni volontarie

All’interno del catalogo di polizze a disposizione di chi contrae il mutuo troviamo anche alcune soluzioni pensate per offrire un paracadute in caso di eventi straordinari legati alla persona. Nel momento in cui ci impegniamo per un periodo tanto lungo, infatti, sorge normale farsi domande come “Cosa succede al mutuo in caso di malattia?”, oppure “Come posso pagare le rate se perdo il lavoro?”.

Ecco che l’istituto di credito predispone allora dei servizi di tutela pensati proprio come assicurazioni contro la perdita del lavoro, polizze per problemi di salute, per invalidità o anche per responsabilità civile.

Come funzionano? Nel caso di polizza per eventi definitivi, come in caso di morte, la società assicuratrice versa ai beneficiari indicati un importo equivalente alla somma ancora da rimborsare alla banca. Quando parliamo invece di situazioni temporanee, come possono essere una malattia o la perdita del lavoro, aver sottoscritto un’assicurazione volontaria farà sì che la società con cui abbiamo stipulato la polizza versi le rate al posto nostro, per tutta la durata dell’evento in corso.

Assicurazione sul mutuo: con chi farla

Definita l’esistenza di queste opportunità per il consumatore, è giusto ora fare un passo oltre in termini di consapevolezza e conoscenza del mercato. È importante sapere, infatti, che non esiste alcun vincolo di sottoscrizione per le assicurazioni volontarie, nel senso che possono essere stipulate liberamente con la società che riteniamo migliore. Non ne facciamo infatti una questione puramente di prezzo, ma riportiamo la valutazione ad un’analisi del rapporto tra costi e servizi offerti.

Da alcuni anni infatti è stata introdotta dai regolatori di mercato la possibilità di confrontare più preventivi, per favorire la libera concorrenza a tutto vantaggio del mutuatario. Da parte delle società assicuratrici infatti è nata una corsa (o una rincorsa) per offrire le condizioni più vantaggiose, fornendo in questo modo al consumatore una buona varietà di scelta.

Il meccanismo di analisi delle offerte è tutto sommato piuttosto semplice. Il mutuatario in fase di contrattazione stabilisce di voler stipulare determinate forme di assicurazione volontaria sul mutuo. L’istituto di credito a quel punto propone le proprie condizioni ma al tempo stesso presenta anche quelle di altre due società assicuratrici.

Ciò potrebbe far sorgere il sospetto che le offerte alternative, qualora migliori, possano provenire da alcune controllate del gruppo finanziario. La legge però, tramite il Decreto liberalizzazioni, ha pensato anche a questo, stabilendo il divieto di illustrare polizze offerte da assicurazioni collegate alla banca erogatrice.

Assicurazione mutuo: a chi conviene?

Uno strumento come quello che abbiamo illustrato si propone in realtà come tutela in due direzioni. Per l’istituto di credito infatti si presenta il vantaggio di vedere la somma concessa protetta da una polizza assicurativa che riduce sensibilmente il rischio connesso all’operazione. Ciò va quindi a influenzare quelli che sono sia i costi che i massimali, istituendo di conseguenza un vantaggio anche per il contraente.

Inoltre, uno strumento tanto potente risulta fondamentale in alcune situazioni specifiche, come quelle delle famiglie monoreddito. In questo caso è cruciale, infatti, poter fare affidamento su un salvagente come quello costituito dall’assicurazione, in modo da non trovarsi scoperti qualora dovessero presentarsi problemi economici imprevisti.

4Credit: un consulente finanziario a tua disposizione

Abbiamo ribadito più volte come l’educazione finanziaria sia un argomento importante per acquisire consapevolezza sugli argomenti che almeno una volta nella vita ci riguarderanno da vicino.

Nel mondo mutuo, sapere cos’è, a cosa serve e come può essere sottoscritta un’assicurazione sul finanziamento ci pone in una posizione di tranquillità nei confronti dell’impegno. Inoltre, sapere che dobbiamo essere messi davanti a diverse alternative, per valutare quella migliore per noi, ci garantisce una buona autonomia in fase decisionale.

Se hai ancora qualche dubbio o hai bisogno di ulteriori informazioni sulle opzioni di assicurazione sul mutuo, puoi fare affidamento su 4Credit. Da oltre dieci anni ci occupiamo di fornire ai nostri clienti servizi di consulenza finanziaria specializzata, in maniera gratuita e senza alcun impegno.

Lasciaci un commento con la tua domanda: in pochi minuti uno dei nostri consulenti approfondirà insieme a te tutti i dettagli del caso. Il nostro obiettivo è aiutarti a trovare la migliore opportunità in base alle tue esigenze, illustrandoti le offerte che il mercato finanziario ha da proporti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.