Rifinanziamento del Debito: Come Fare?

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+

Rifinanziamento del Debito: Come Fare?
Sei interessato ad una consulenza gratuita per il rifinanziamento del tuo debito? Contattaci ora! Un consulente a tua completa disposizione. Clicca qui per accedere al modulo di richiesta informazioni. E’ gratuito e senza impegno! 

Rifinanziamento del Debito: a chi posso richiederlo?

Il rifinanziamento del debito è lo strumento finanziario grazie al quale un cliente può ristrutturare parte o tutti i debiti in corso. Generalmente per il rifinanziamento del debito è necessario richiedere un prestito consolidamento debiti, prestito di importo equivalente ai debiti da consolidare il quale consente di abbassare l’importo della rata mensile grazie ad un piano di ammortamento estendibile fino a 120 mesi. Non tutte le società finanziarie valutano di buon occhio le richieste di rifinanziamento del debito. Bisogna pertanto verificare se fra le varie offerte finanziarie è presente anche il prestito consolidamento debiti.

Rifinanziamento del Debito: cosa fare se mi è stato già rifiutato?
Ovviamente bisogna capire quali sono state le motivazioni che hanno determinato questo esito. Spesso una finanziaria declina una richiesta di rifinanziamento del debito in presenza di ritardi di pagamento di altri finanziamenti o in caso di eccessivo indebitamento o in caso di indebitamento recente. Logicamente possono esistere altri motivi che portano una società finanziaria o una banca al rifiuto di una richiesta di questo tipo.
Per i dipendenti ed i pensionati esiste però una soluzione. Non si tratta di un vero e proprio prestito consolidamento debiti, ma di un prestito concesso anche a cattivi pagatori o eccessivamente indebitati grazie al quale il consumatore può ottenere nuova liquidità. Con questa somma, ottenuta l’erogazione del finanziamento, sarà cura del consumatore estinguere tutti o parte dei prestiti in corso al fine di ottenere un rifinanziamento del debito. Questo prestito è la cessione del quinto.

4Credit.it

L'articolo è interessante? Condividilo!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+

4credit

8 comments

  1. Buongiorno spiego velocemente la mia situazione nel 2014 ho fatto un prestito con Unicredit che scadrà nel 2019, ho anche stipulato un nuovo finanziamento nel 2015 con la BNL che è attualmente la mia banca, essendo un pò in difficoltà, e facendo fatica ad arrivare a fine mese per pagare tutte le rate ho richiesto un consolidamento dei due contratti per pagare un’unica rata anche se allungavo il periodo, ma purtroppo mi è stato negato sia dalla Bnl che dall’Unicredit, entrambe le filiali sono di Milano città dove risiedo, mi domandavo allora se ho qualche possibilità di risolvere questa situazione… Voi riuscireste a darmi un consiglio, ma soprattutto cerco sociètà che siano serie e affidabili

    • Elisa buongiorno,
      due cose:
      – i prestiti Unicredit e Bnl sono in regolare ammortamento? Per intenderci, le rate vengono pagate sempre alla regolare scadenza mensile?
      – quando ha fatto richiesta di consolidamento debiti ai due istituti?

      Distinti saluti
      4Credit

      • Sia il prestito con la Bnl che quello con Unicredit sono stati regolarmente pagati, nonostante la crisi che sto affrontando ho stretto le spese riuscendo sempre a sostenere il costo di questi due prestiti, anche perché non volevo affatto subire sanzioni, more o penali. Ecco perché ho chiesto di rinegoziare o comunque rimodulate la mia spesa mensile prima ad una banca e poi alla seconda ma entrambe cob esito negativo.
        In merito alle mie richieste, risalgono per Bnl al mese di Luglio invece quella presentata alla Unicredit era il mese di ottobre….
        Ho qualche speranza di iniziare nuovamente a respirare economicamente parlando?
        Ho davvero bisogno.
        Grazie

        • Luisa buongiorno,
          essere regolari in banca dati è il primo passo per considerare il consolidamento debiti tramite un nuovo prestito personale. A quanto ammonta l’importo totale da consolidare?

          Distinti saluti
          4Credit

          • Allora il mio debito ammonterebbe a circa 25000€ … ad oggi la somma delle rate è di circa 550€ ed essendo separata e con due figli minori a carico e un affitto da pagare non è semplice sostenere questa spesa… io se fosse possibile vorrei una rata che si aggiri da un di minimo 300€ fino ad un massimo di 400€, di più è insostenibile…

          • Luisa buongiorno,
            alla luce della sua attuale situazione economico/famigliare, non è facile pensare ad un consolidamento debiti senza la firma di un valido garante (esempio un genitore). Se questa ipotesi non è percorribile, allora possiamo valutare un preventivo di cessione del quinto. La liquidità ottenuta potrà essere impiegata per estinguere tutti o parte dei suoi impegni finanziari mensili. Potremmo dare priorità alle rate più elevate per alleggerire l’importo mensile da rimborsare.

            Distinti saluti
            4Credit

  2. Sono pensionata ex indap dal 2010. Ho due finanziamenti accesi già in atto prima della pensione. Ho chiesto a diverse finanziarie il rifinanziamento ma mi danno sempre esito negativo perchè sono inserita nella banca come cattivo pagatore anche se ho saldato tutto (il mio ex marito non mi ha inviato i bolletttini di pagamento a me intestati dicendo che pagava tutto lui !!!). Come posso fare a poter richiedere un rifinanziamento? Sono persona seia e onesta!!

    • Buongiorno Annamaria.
      Se segnalata negativamente purtroppo nessuna finanziaria attualmente Le concederebbe un prestito personale, che sia una persona onesta (e non si discute), o meno. In questi casi l’unica cosa che si può chiedere è la cessione del quinto, ma mi pare di capire che già ce l’ha. Sbaglio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *