Prestito Rifiutato: cosa Fare?

Prestito Personale rifiutato, cosa fare?

Semplice! Richiedici un Preventivo Gratuito, anche se un altro finanziamento ti è stato rifiutato. Compila il modulo di richiesta qui sopra ed entro le successive 24 ore sarai contattato da un nostro consulente per definire i dettagli della tua richiesta. In modo pratico e semplice, comodamente dalla tua poltrona, potrai ottenere un nuovo prestito personale.

Prestito Rifiutato: sei un cattivo pagatore?

Spesso i motivi del rifiuto di un prestito personale sono correlati a segnalazioni in banca dati (Crif, Experian o CTC), quindi al ritardo nel pagamento delle rate in corso. Queste segnalazioni rimangono nei sistemi creditizi per un determinato periodo di tempo, variabile a seconda del numero di rate non pagate. In questi casi si parlerà di cattivi pagatori e per la maggior parte delle società finanziarie, questa posizione non risulta favorevole per la concessione di un nuovo finanziamento.

Esiste comunque una soluzione grazie alla quale potrai ottenere il prestito che stai cercando, realizzare i progetti che desideri. Infatti, se dipendente o pensionato, abbiamo la Soluzione! Grazie alla cessione del quinto e/o delega di pagamento potrai ottenere fino ad € 50000 e rimborsare le tue rate fino a 120 mesi!

Questo finanziamento è pertanto flessibile e offre condizioni molto vantaggiose. Infatti nel finanziamento sono già comprese due coperture assicurative, una rischio impiego (valida logicamente solo per i dipendenti) ed una rischio vita. In questo modo sarai maggiormente sereno di affrontare questo nuovo finanziamento, garantendoti tutta la serenità di cui hai bisogno.

Tutela privacy Richiesta di Prestito PersonalePrestito Rifiutato: come fare la richiesta?

Per entrare in contatto con la nostra società è sufficiente cliccare qui; si aprirà una pagina nella quale dovrai inserire poche informazioni, utili ad entrare in contatto con te. I dati sono trattati nel rispetto delle attuali normative sulla privacy e non saranno inoltrati alle banche dati creditizie come Crif o Experian.

Ricevuta la tua richiesta, entro 24 ore un nostro esperto di contatterà per valutarie insieme la migliore soluzione di finanziamento. Se ritieni interessante la nostra soluzione, concorderai un appuntamento con il nostro consulente, anche a domicilio.

Prestito Rifiutato: perché 4Credit?

Da ormai 15 anni ci occupiamo di credito alle famiglie. Oltre 350.000 utenti, ogni anno, seguono il nostro sito. In qualità di mediatori del credito, possiamo confrontare per te, senza nessun costo aggiuntivo, le migliori offerte proposte da oltre 6 finanziarie ed altrettante compagnie assicurative. Ti guideremo direttamente all’obiettivo, ottenere il prestito che stai cercando.

Il nostro servizio è totalmente gratuito, da sempre!

Richiesta Prestito Personale Online

Prestito Rifiutato: approfondimenti

Per prima cosa, se il primo finanziamento è stato rifiutato e si intende procedere ugualmente con una nuova richiesta di prestito personale, allora dovrete attivarvi per richiedere la liberatoria alla società finanziaria che vi ha appena rifiutato la domanda di credito e successivamente attivarvi per la cancellazione della richiesta/e dalla banca dati. Fino a quando sarà presente la segnalazione del recente finanziamento rifiutato, sarà difficile ottenere nuova liquidità a meno che non si proceda tramite cessione del quinto e/o delega di pagamento.

Alcuni consigli:

– Prestito Personale rifiutato perché il cliente è troppo indebitato: in questo caso dovete coinvolgere un valido garante, logicamente percettore di reddito.

– Prestito Personale rifiutato perché il cliente ha fatto altre richieste: in questo caso, ottenute le liberatorie da parte delle finanziarie e la cancellazione in banca dati, potete ripresentare una nuova domanda di prestito personale.

– Prestito Personale rifiutato perché il cliente è un non censito: in questo caso o si presenta la domanda di prestito personale con la firma di un garante o si richiede un importo minimo (2/3.000,00 euro) così da accedere al mondo del credito. Successivamente, pagate regolarmente le prime rate del prestito (non meno di 8 o 9), potrete chiedere un nuovo prestito personale di importo superiore. In alternativa, se la vostra esigenza fosse una liquidità maggiore, allora dovete o coinvolgere un garante già censito in banca dati come buon pagatore o parallelamente al prestito personale, richiedere la cessione del quinto.

– Prestito Personale rifiutato perché il cliente ha dei ritardi o insoluti: in questo caso la figura del garante non serve a nulla! Qualsiasi persona coinvolta non sarebbe sufficiente a far “chiudere un occhio” alla finanziaria o banca interessata. La soluzione è richiedere un prestito personale tramite la cessione del quinto di stipendio o pensione e/o la delega di pagamento (prestito personale concesso ai soli lavoratori dipendenti).

– Prestito Personale rifiutato perché il cliente si è recentemente indebitato: in questo caso il garante potrebbe aiutarvi, ma non è automatico, in quanto il recente indebitamento non è un dato positivo. Anche in questo caso un prestito tramite cessione del quinto di stipendio potrebbe risolvere la situazione.

– Prestito Personale rifiutato perché il cliente è un profilo debole: anche in questo caso il garante già censito in banca dati come buon pagatore vi aiuterà per raggiungere l’obbiettivo. In alternativa la cessione del quinto di stipendio o pensione non tiene conto dello storico in banca dati, per cui vi aiuterà ad ottenere il prestito personale richiesto.

4Credit

Prestiti per Cattivi Pagatori: Per i tuoi Progetti!

Cerchi un Prestito, ma sei segnalato in banca dati?
4Credit ha la soluzione per i cattivi pagatori se dipendenti e pensionati! Potrai ottenere fino a 50000€ rimborsabili fino a 120 mesi! Compila il modulo di richiesta qua sopra e scopri tutti i vantaggi offerti da 4Credit: tassi agevolati e flessibili!

Approfondimenti Continue reading

Cessione del Quinto NO TFR

ATTENZIONE: PRODOTTO MOMENTANEAMENTE SOSPESO!!!

Sei un neoassunto e hai difficoltà ad ottenere un prestito personale? Richiedici ora un Preventivo Gratuito di prestito tramite cessione del quinto no TFR! Compila il modulo qui sopra e scopri i Vantaggi offerti da 4Credit. Valuteremo insieme l’offerta migliore. Potrai mantenere una rata bassa grazie al piano di ammortamento che potrai diluire fino a 120 mesi. CALCOLA on line il tuo preventivo.

La cessione del quinto no TFR è Continue reading

Modalità di Rinnovo di una Cessione del Quinto!

Calcolo Data Rinnovo Cessione del QuintoRinnovo di una Cessione del Quinto: Quando è possibile rinnovarla?

Vuoi rinnovare la tua cessione del quinto? Sei interessato a valutare un preventivo gratuito e senza impegno? Contattati adesso e approfitta delle nostre condizioni. Per una consulenza gratuita, clicca qui! Si aprirà una nuova pagina nella quale dovrai compilare pochi dati, quelli necessari per poter entrare in contatto con te.

La richiesta non sarà segnalata nelle banche dati creditizie; sarai pertanto libero di valutare la nostra soluzione. Con il rinnovo della tua cessione del quinto, verrà estinto il prestito in corso e per differenza ti sarà erogata nuova liquidità. Avrai pertanto una nuova rata in busta paga o pensione che sostituirà quella precedente.

Per tutte queste fasi ce ne occuperemo noi. In base alla tua provincia di residenza, ti sarà affidato un Continue reading

Cancellazione Cattivi Pagatori: Tempistiche?

Cancellazione Cattivi Pagatori: Tempistiche?

Si può essere cancellati come cattivo pagatore dalla banca dati? Prima di rispondere a questa domanda, facciamo un minimo di chiarezza su quando si viene effettivamente segnalati nelle banche dati. Tantissimi nostri clienti, incontrati nel corso di questi anni, ci comunicavano di essere segnalati in banca dati, anche se non era così.

Possiamo identificare due tipi di segnalazioni:

  • ritardi di pagamento
  • mancato pagamento

Nel primo caso, l’evidenza nelle banche dati rimarrà per un tot di mesi, come meglio riportato nella tabella sottostante.

I dati vengono conservati:
6 mesi: se lo stato pratica rimane in stato di “richiesta”
1 mese: se lo stato pratica viene aggiornato in “rinuncia” e/o “rifiuto”.
36 mesi:  ad avvenuta estinzione del finanziamento, trascorsi 36 mesi, i dati saranno cancellati.
36 mesi:  dalla data di scadenza contratto anche per prestiti non estinti o dalla data in cui è risultato necessario l’ultimo aggiornamento.
12 mesi:  i ritardi di rate (fino ad un massimo di 2 per ogni singolo finanziamento) dalla data di avvenuta regolarizzazione; quindi una volta pagate le rate insolute, trascorsi 12 mesi, le segnalazioni saranno cancellate.
24 mesi:  se le rate insolute o pagate in ritardo sono superiore a 2, allora le segnalazioni negative saranno presenti per i successivi 24 mesi dalla data di avvenuta regolarizzazione rate insolute.

Cancellazione Cattivi Pagatori: Come avviene la cancellazione?

La cancellazione dalle banche dati creditizie avviene in automatico e coincide con il decorso dei termini prestabiliti. Non dovrai pertanto richiedere alla finanziaria o alla banca una liberatoria o l’attivazione di un iter particolare. Il garante sulla privacy ha stabilito che, trascorsi i tempi sopra esposti, i sistemi creditizi dovranno cancellare l’evidenza negativa.

Cancellazione Cattivi Pagatori: Come posso sapere in quale banca dati sono segnalato?

Chiariamo intanto un aspetto che a volte crea confusione ai clienti. Le segnalazioni di ritardo di pagamento sono riferite a rate di prestito personale,. mutui o finanziamenti in generale. Non rientrano in queste i protesti di cambiali o assegni. Questi dati infatti sono archiviati presso la camera di commercio e con un piccolo costo, potrai richiedere la tua visura.

Chiarito questo punto, per sapere in quale banca dati si è segnalati è consigliabile consultare la privacy che si è sottoscritto contestualmente alla firma del contratto di finanziamento, dove si possono trovare tutte queste informazioni (es. crif, experian o ctc).

Se non riesci a trovare tali informazioni potrai chiamare la finanziaria che ha erogato il prestito e chiedere specificatamente questo dato. Se non si è certi del numero di ritardi segnalati in banca dati bisogna richiedere, tramite l’apposito modulo, un aggiornamento alla banca dati stessa; la risposta conterrà un elenco delle proprie posizioni, quindi sarà utile capire come leggere i dati presenti.

Se sono presenti dati negativi e se esistono i presupposti, si potrà richiedere la cancellazione come cattivi pagatori (che teoricamente avrebbe dovuto avvenire in automatico).

Cancellazione Cattivi Pagatori: Come ottenere un prestito personale se cattivi pagatori?

Tutela privacy Richiesta di Prestito PersonaleLa soluzione esiste, purché tu sia assunto come dipendente con contratto a tempo indeterminato o pensionato. 4Credit è in grado di soddisfare la tua richiesta di finanziamento anche se segnalato nelle banche dati come cattivo pagatore. Compilando il modulo di richiesta contatto, presente sul nostro sito o accessibile semplicemente cliccando qui! Si aprirà una pagina nella quale dovrai inserire poche informazioni, quelle necessarie per consentire ad un nostro esperto di dialogare direttamente con te.

La tua richiesta sarà trattata nel rispetto delle attuali normative sulla privacy e non sarà inoltrata a nessun altra banca dati creditizia. Valutata la reale possibilità di soddisfare i tuoi bisogni, potrai concordare un appuntamento, anche a domicilio, con il consulente a te affidato. Con lui verificherai le condizioni scelte per te; ti seguirà dalla richiesta fino all’erogazione del finanziamento.

I nostri collaboratori sono regolarmente iscritti all’albo OAM, come previsto dalla normativa 141/2010.

Richiesta Prestito Personale Online

Cancellazione Cattivi Pagatori: perché 4Credit?

La nostra società opera da quasi 15 anni nel settore del credito alle famiglie, vantando una soddisfazione della clientela pari al 98%. Confermano questo dato gli oltre 350.000 utenti che ogni anno seguono il nostro sito, oltre alle numerose domande e risposte presenti sul nostro blog. Grazie alla nostra attività capillare, siamo in grado di gestire richieste su tutto il territorio nazionale, garantendo anche consulenze a domicilio. Il tutto gratuitamente e senza impegno.

Abbiamo in essere accordi con oltre 6 società finanziarie ed altrettante compagnie assicurative. Forti di questi accordi, ti garantiamo un’ampia gamma di soluzioni, flessibili e convenienti.

Cancellazione Cattivi Pagatori: approfondimenti.

Scopri come accedere all’Elenco Cattivi Pagatori. Clicca qui!

4Credit

Prestito per Segnalato Crif: ecco la Soluzione!

Prestito per Segnalato Crif: ecco la Soluzione!

Hai bisogno di un Prestito ma risulti segnalato in Crif per il mancato pagamento di una o più rate di un prestito personale?
Se dipendente o pensionato, possiamo aiutarti! Per ricevere una nostra consulenza, gratuita e senza impegno, compila i dati richiesti presenti nel modulo che troverai cliccando qui. Si aprirà una nuova pagina nella quale è presente un modulo di contatto; inserisci i dati richiesti ed entro le prossime 24 ore, riceverai la chiamata di un nostro esperto.

I dati forniti saranno trattati nel rispetto delle attuali normative sulla privacy e, importante, non saranno segnalati alle banche dati creditizie come Crif ed Experian o CTC. Si, hai capito bene, la tua richiesta non verrà inviata a banche dati esterne, è un semplice modulo di contatto necessario per poterti chiamare. Questo ti offre il vantaggio che, se non ritenessi interessante la nostra soluzione, potrai liberamente valutare altre possibilità, senza alcuna penalizzazione.

Scopri adesso i vantaggi offerti da 4Credit. In modo pratico e veloce puoi ottenere nuova liquidità fino ad € 50.000 e rimborsare comodamente le tue rate fino ad un massimo di 120 mesi.

Prestito per Segnalato Crif: Come mai?

Per prima cosa identifichiamo quando un cliente è segnalato in Crif o in linea generale nelle banche dati. Le segnalazioni sono collegate al mal pagamento di una o più rate di un finanziamento, sia un prestito personale, prestito al consumo (sono i prestiti personali sottoscritti tramite un rivenditore, esempio un concessionario auto, per l’acquisto di un bene), un mutuo. Quando il cliente paga in ritardo le rate di questo finanziamento, automaticamente la banca o la finanziaria segnalerà alle banche dati il disguido nei pagamenti.

Quali sono le ripercussioni? Ogni codice fiscale, quindi ogni persona, che ha richiesto un finanziamento, è  registrata in queste banche dati. All’aumentare dei finanziamenti sottoscritti e regolarmente rimborsati, aumenterà proporzionalmente il merito creditizio, ovvero il punteggio di qualità del cliente. Maggiore è questo punteggio, maggiore sarà la sua affidabilità per i sistemi creditizi.

A tal proposito ricordiamo che sono penalizzati i clienti che non hanno mai richiesto un prestito personale in quanto non essendo presenti nelle banche dati, non hanno la possibilità di dimostrare la loro affidabilità creditizia.

Prestito per Segnalato Crif: Come funziona?

Il prestito per segnalati in Crif è rivolto a dipendenti e pensionati. Sono loro infatti le uniche categorie di percettori di reddito a cui è possibile garantire questa soluzione di finanziamento. Ricevuta la richiesta tramite il modulo, sarai contattato per una prima analisi di fattibilità. Acquisite le prime informazioni, un gruppo di esperti confronterà la concreta possibilità di soddisfare la tua richiesta, incrociando la migliore soluzione fra oltre 6 banche ed altrettante società assicurative.

Valuterai il preventivo con un nostro consulente, volendo anche a domicilio. Potrete infatti concordare un appuntamento direttamente a casa tua, così per renderti ancora più agevole l’istruttoria della tua richiesta.

Solo dopo una tua conferma positiva, ci attiveremo per tutte le fasi successive necessarie all’erogazione del tuo finanziamento.

Prestito per Segnalato Crif: Quali documenti sono necessari?

Sono richiesti pochissimi documenti, le ultime due buste paga ed il cud, nel caso di lavoratori dipendenti, ultimi due cedolini e cud, se pensionati. Altra documentazione non ti sarà richiesta.

Prestito per Segnalato Crif: Quanto posso ottenere?

L’importo massimo erogabile varia da cliente a cliente; non esiste un importo massimo. Stabilità la rata che ti sentirai di rimborsare, pianificheremo un piano di ammortamento, per meglio dire, la durata del prestito con un periodo minimo di 36 mesi, fino ad un massimo di 120 mesi. Le condizioni collegate al tasso di interesse ti saranno ben chiare e visibili sul preventivo che dovrai visionare prima di dar seguito alla richiesta di delibera contratto.

Prestito per Segnalato Crif: Un commento di un nostro cliente

“Ho davvero bisogno di un prestito. Sono segnalato in crif: vi prego di aiutarmi…”

Risposta
Molto volentieri, ma dobbiamo verificare se esistono i presupposti per poterle concedere un prestito. Logicamente, visti il ritardo segnalato in Crif (e verosimilmente anche in expirian e forse ctc), non possiamo inoltrare la sua richiesta come prestito personale, ma nel caso in cui lei fosse dipendente con contratto a tempo indeterminato o pensionato, allora si può richiedere un prestito tramite cessione del quinto di stipendio o pensione e/o delega di pagamento (solo per i dipendenti).

Questo prestito è strutturato con un ammortamento massimo di 120 rate ed una rata massima pari al 20% dello stipendio netto o pensione netta percepiti mensilmente. Il dato di stipendio netto o pensione cedibile si deduce rispettivamente dal certificato di stipendio o quota cedibile. Compili il modulo, entro le prossime 24 ore un nostro consulente la contatterà.

Scopri come accedere all’Elenco Cattivi Pagatori. Clicca qui!

4Credit

Prestito con Garante!

Vuoi dare vita al tuo nuovo progetto ma hai bisogno di molta liquidità? Il prestito con garante ti permettere di ottenere prestiti superiori ai 15000 €! Non aspettare e richiedi un preventivo gratuito!
Compila il modulo
qui sopra e a breve sarai contattato da un nostro consulente. Sia nel prestito che nella cessione del quinto e/o delega di pagamento ci sono limiti di importo oltre ai quali non possiamo soddisfare le varie richieste.

Il prestito con garante è una soluzione valida per chi richiede importi superiori ad euro 15000 o per chi non ha mai fatto in passato un altro prestito personale, quindi risulta nullo in banca dati o per chi ha un altro prestito o altri prestiti personali in corso e se pur pagati regolarmente, il suo profilo risulta debole. Il prestito con garante è una soluzione vincolante sia per il richiedente del prestito, sia per lo stesso garante.

SEI UN CATTIVO PAGATORE?
Purché dipendente o pensionato, possiamo aiutarti! Anche a firma singola, senza coinvolgere un eventuale garante.

4Credit